Make your own free website on Tripod.com

FORZA FRANCESCO COCO

Old News
Home
Latest news
On the pitch
Off the pitch
Fans
Interviews
Videos
Wallpapers
Guestbook
Links

************************************

Coco rescinde con l'Inter: e si colora di stelle e strisce, forse...
 
C'è un'offerta dalla Major League Soccer in vista di gennaio.
Coco rescinde con l'Inter: e si colora di stelle e strisce, forse... 
Francesco Coco e l'Inter hanno ormai trovato l'accordo per una rescissione consensuale del contratto che permetta all'ex terzino della nazionale di accasarsi dove meglio crede. Già, ma chi lo vuole? In Italia nessuno pare interessato all'ex milanista, che però ha un'offerta dagli States ed è pronto a vagliarla.

Si tratta dei Red Bulls di New York, che l'hanno contattato in vista di gennaio. Il giocatore, dapprima restio, pare ora propenso ad accettare anche se vorrà forse aspettare le ultime ore di mercato in Italia prima di dare l'ok definitivo all'operazione.

goal.com

Francesco still hasn't found a club and the transfer market closes tomorrow.. Inter has annuled Francesco's contract which means he is now free to go wherever he wants, except no club in Italy seems to be interested..

Most likely he will join the New York Red Bulls in january 2008. Francesco will probably wait till the last moment before he will sign a contract.

30/08/2007

************************************

Coco to follow Beckham's example?
The New York Red Bulls have offered Coco a contract, but he will only be able to play from january..

Also New England revolution and Tigers Monterrey are said to be interested in signing Francesco.

************************************

Coco signs for Saint Etienne?

According to la gazzetta Francesco has signed for St Etienne.. BUT St Etienne's official website says that they could not agree with Inter about the terms :

"L’AS Saint-Etienne a finalement renoncé à engager Francesco Coco. Le défenseur italien n’a pas réussi à s’entendre avec son club, l’Inter Milan, sur les termes de sa résiliation de contrat. Coco est encore lié avec l’Inter pour deux saisons."

Coco è del Saint Etienne
"E rivoglio la Nazionale"

Il difensore sarà il terzo italiano nella Ligue 1 francese dopo Roma e Grosso: "Non giocherò più in Italia, su di me si dice di tutto e i paparazzi mi seguono ovunque. Ho superato le visite mediche e sono molto determinato. L'Inter? Voglio chiudere"
Francesco Coco, 30 anni, tenta l'avventura in Francia. Ansa
Francesco Coco, 30 anni, tenta l'avventura in Francia. Ansa
PARIGI, 2 agosto 2007 – Via dall’Italia per sfuggire alla persecuzione dei paparazzi e rilanciarsi per ritrovare la nazionale. E’ l’ambizioso piano di Francesco Coco ad un passo dal Saint Etienne. Il terzino sinistro dell’Inter dovrebbe firmare per un anno, diventando il terzo italiano della Ligue 1.
INNOCENZA - Dalle colonne dell’Equipe, Coco cerca di minimizzare la reputazione di sicupafemmine e di ribelle da cronaca rosa: "Non voglio più giocare in Italia proprio a causa di tutte queste dicerie. Se vado in discoteca una volta ogni due mesi, tutti scrivono che ci sono stato trenta volte. Se torno a mezzanotte da un ristorante, dicono che erano le quattro del mattino. Non è colpa mia se i paparazzi mi seguono dappertutto".
PIANO - Il terzino quindi vuole riscattarsi, lontano dai flash che lo hanno immortalato spesso in situazioni poco calcistiche: "Sono estremamente determinato. Gli infortuni appartengono al passato e il mio obiettivo è la Nazionale". Donadoni è avvertito.
OPZIONI - A Saint Etienne, Coco ha già superato le visite mediche: "E' andato tutto bene. Ora devo parlare con i dirigenti dell’Inter. Ho ancora due anni di contratto ma ci sono due possibilità: o chiudiamo qui il rapporto oppure firmo per una stagione in prestito. Preferisco la prima opzione. In ogni caso, giocherò con il Saint Etienne per un anno e già sabato sarò in tribuna per la sfida contro il Monaco, a Montecarlo".
RICORDI - Il difensore però ammette di non conoscere granché del nuovo club: "Mi viene in mente solo il mio esordio con il Milan. Giocammo a Saint Etienne in amichevole, avevo 18 anni". Club storico, i "verts" lanciarono Michel Platini e detengono il record di scudetti vinti (10).
ITALIANI - Coco, potrebbe quindi diventare il terzo italiano della Ligue 1. Oltre a Flavio Roma, portiere e capitano del Monaco, in Francia dal 2001, il difensore ritroverebbe proprio il l’ex compagno di squadra Fabio Grosso che invece ha firmato per i rivali del Lione. Le due città distano appena una cinquantina di chilometri e i derby tra le due squadre sono sempre carichi di tensione e spettacolo. Il primo rendez-vous è fissato per il 26 agosto.

************************************

From St Etienne's official website : Francesco Coco passes medical test
31-7-07
Attendu, mardi soir à Saint-Etienne, le défenseur latéral italien de l’Inter de Milan, Francesco Coco (1,82m, 80 kg) passera des tests médicaux, ce mercredi. A 30 ans, cet international (il a notamment disputé la Coupe du Monde 2002) possède une grande expérience et une longue carte de visite. Il a notamment remporté deux «scudetti» avec l’AC Milan en 1996 et 1999 et mené le FC Barcelone jusqu’en demi-finale de la Ligue des Champions en 2001.
«Coco a envie de se relancer. Il veut prendre du plaisir et revenir à son niveau. C’est une bonne opportunité pour nous qui est en phase avec notre ambition d’avoir une équipe complète.» a confié Bernard Caïazzo.

************************************

Coco likely to join St Etienne!
Francesco already had his medical test and he is likely to sign for the French club in the next few days.
 
St.Etienne: la firma di Coco e` vicina
01.08.2007
Le premesse perche` Francesco Coco firmi con i francesi del St.Etienne ci sono tutte. Il presidente dei "Verts" Bernard Caiazzo ha infatti dichiarato che Coco e` arrivato a St.Etienne molto motivato e deciso a impegnarsi per fare bene nel campionato francese. Caiazzo si e` detto sicuro che, con la volonta` di rilanciarsi di Coco, il giocatore potra` tornare ai suoi livelli.
(tuttomercato.com)

 

************************************

So.. as you probably already know, Francesco managed to get himself in all the gossip magazines once again..
read the story below!
Scans of Novella and Chi will follow soon!

Coco, storie d'amore
... e di coltello

L'altra notte il difensore dell'Inter si è ritrovato di fronte una spasimante armata, delusa nel vederlo uscire dal Billionaire con un'altra donna, vero obiettivo dell'aggressione. I tre sono poi stati interrogati per ore dalla Polizia

Francesco Coco, 30 anni, difensore dell'Inter. Ansa
Francesco Coco, 30 anni, difensore dell'Inter. Ansa
SASSARI, 11 luglio 2007 - Sono una "billionerina", una delle ragazze immagine che lavorano nel locale di Flavio Briatore di Porto Cervo, e una collaboratrice torinese di Arrigo Cipriani, che gestisce il ristorante dello stesso locale, le due donne che due sere fa si sono contese - quasi a colpi di coltello - l'ex calciatore dell'Inter, del Milan e della nazionale Francesco Coco. Il calciatore si trovava con la pr, conosciuta quella stessa sera, nel privè del locale. I due sono stati notati in atteggiamento intimo dalla giovane torinese che per qualche sera, i giorni scorsi, era uscita con Coco. Accecata dalla gelosia, quando ha visto il calciatore e la pr andare via dal locale, la giovane li ha seguiti fino nella casa di Porto Cervo dell'ex interista, è entrata in casa e poi con un coltello ha tentato di aggredire la rivale.
LA DINAMICA - Il giocatore è subito riuscito a sottrarle l'arma, ma pur disarmata la donna ha aggredito la rivale a mani nude, costringendo la vittima ad una precipitosa fuga da un balcone. L'arrivo delle pattuglie del Commissariato di Porto Cervo ha messo fine all'inseguimento. Quindi, alcune ore di interriogatorio in commissariato. Coco avrebbe deciso di non sporgere denuncia. Sulla vicenda è stato inviato un rapporto alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania.

************************************

Duello rusticano per Coco
"Quella mi voleva uccidere"

Paola, che lunedì notte era con il calciatore interista, racconta l'aggressione furibonda subita da una rivale a Porto Cervo. E intanto ha sporto denuncia

Francesco Coco, 30 anni.
Francesco Coco, 30 anni.
PORTO CERVO (Olbia Tempio), 13 luglio 2007 - "Con quel coltello in mano ho temuto che mi volesse uccidere. Mi sono rifugiata in bagno, ma lei è riuscita a sfondare la porta. Così, sono scappata dal balcone". Quasi cronaca nera più che gossip. "Era fuori di sè, ho avuto paura". Già. Paola era visibilmente spaventata quando ha raccontato questa versione dei fatti ai poliziotti del commissariato di Porto Cervo. La sua deposizione è stata raccolta dal dirigente Pino Masala, che da queste parti gode di una certa autorità visto che in passato è stato vicesindaco con Alleanza Nazionale.
LE BOTTE - Paola è la "billionairina" che lunedì sera ha deciso di proseguire la serata con Francesco Coco, dal Billionaire di Flavio Briatore al Residence Gli Oleandri, in località Liscia di Vacca. Lui, lei e, dopo un po’, l’altra, che lì ci stava per fare la pr. Erano le due di notte quando l’altra, che non ha ancora un nome, ma si sa che è torinese, dopo aver raggiunto il residence a bordo di un taxi, ha bussato (si fa per dire) alla porta della stanza dove lui e lei stavano proseguendo la serata. Il triangolo no, deve aver pensato. Anzi, "ora ti sistemo io". Aveva un coltello in mano, era fuori di sè.
L’INCHIESTA - Una brutta storia, che poteva anche finire peggio. Coco, il playboy che vorrebbe tornare a fare solo il calciatore è già rientrato a Milano, ha tentato da subito di minimizzare l’accaduto. Ai poliziotti che gli chiedevano conto del parapiglia nella stanza, avrebbe detto: «Non faccio mai le pulizie, sono notoriamente disordinato». Soprattutto, non ha voluto sporgere denuncia. Paola, invece, lo ha fatto. E la Procura di Tempio Pausania, coordinata dal magistrato Claudia Alberti, ha aperto un’inchiesta. Lesioni il capo d’imputazione. Dunque, non una normale scenata di gelosia. E nemmeno una semplice vicenda gossippara, anche se dall’agenzia che gestisce "le billionairine", circa una ventina quelle che hanno passato l’ultima selezione, tendono a regolare l’accaduto come "una cosa di poco conto, ma è stato alzato un polverone". Probabile che se non ci fosse stato di mezzo Coco, la notizia, tirata fuori da «Il Giornale di Sardegna», non sarebbe venuta allo scoperto. Ma questo cambia poco la sostanza delle cose.
LICENZIATA - Paola è una ragazza "continentale", per dire che non è del posto. "Dall’accento sembrerebbe milanese", ipotizzano i ben informati. Pare anche che si sia già ripresentata al Billionaire, nonostante zoppichi vistosamente per un taglio al piede rimediato nella caduta dal balcone. Se lo ha fatto, è stato per l’ultima volta: l’hanno gentilmente invitata a non ripresentarsi più. Ha fatto i bagagli ed è tornata nel continente. In sintesi: ha rimorchiato Coco, ha preso qualche mazzata e l’impresa, oltretutto, le è costata la possibilità di diventare Miss Billionaire 2007 (l'anno scorso alla vincitrice andò una macchina nuova fiammante). Ma, cosa ancor più grave, salterà il mega party di stasera, l’inaugurazione stagionale del Billionaire. E’ atteso tutto il bel mondo di qui. Stavolta senza coltelli, please.

************************************

INTERROGATO SU VALLETTOPOLI
《 Giochero` ancora per anni》
Coco: 《Un giorno ti danno del donnaiolo, quello dopo sei gay》

MILANO. Francesco Coco e` arrivato ieri poco prima delle 12.30 in piazza Umanitaria, sede della Polizia giudiziaria della Procura di Milano, per essere sentito come testimone nell’inchiesta sui ricatti ai vip dal pm Frank Di Maio, che ha ascoltato anche l’interista Adriano (ne parliamo piu` ap?profonditamente a pagina 14). Coco sarebbe stato oggetto di una estorsione e di una tentata estorsione. Nel primo caso avrebbe pagato 6-7 mila euro (lui stesso ha parlato ai giornalisti di 《8-10 mila euro》) per far sparire alcune foto che lo ritraevano in compagnia di una donna all'uscita dalla discoteca Hollywood. Nel secondo caso, sostengono gli inquirenti, gli erano stati chiesti da Fabrizio Corona e soci circa 10 mila euro per togliere dal mercato delle riviste di gossip alcune fotografie che lo ritraevano a torso nudo insieme ad altri uomini. Su questo episodio, il calciatore, entrando nella sede della Pg, ha spiegato: 《E’ stato tutto organizzato per mettermi in mezzo come al solito. La cosa piu` fastidiosa di questa vicenda e` la facilita` con cui ti etichettano. Vai a letto la sera, e ti fanno passare per donnaiolo, la mattina dopo ti risvegli, e per i giornali sei gay》.
Coco e` rimasto per circa due ore davanti al pm Frank Di Maio, titolare del fascicolo milanese su “Vallettopoli”. Alla fine, fuori dalla sede della polizia giudiziaria, ha spiegato ai giornalisti che i suoi rapporti con Fabrizio Corona e Lele Mora erano di 《semplice conoscenza》. 《Mi capitava spesso di incontrarli - ha raccontato il calciatore - ma per me l’amicizia e` un’altra cosa.Ora cerco solo tranquillita`, voglio essere lasciato in pace》. Di questa inchiesta, il difensore del Torino dice di conoscere 《solo gli episodi che mi riguardano, dal resto voglio stare lontano》. Tradito da persone di cui si fidava? 《Non mi fido di nessuno per principio》 risponde il calciatore. Ora Coco si vuole concentrare solo sulla sua attivita` agonistica: 《Voglio tornare in campo al cento per cento della forma fisica, penso di avere voglia di giocare ancora per vari anni》.

 
Francesco went to court this week, to give his declaration in the case against Fabrizio Corona. He talks about the media "One day they call you a pimp, the next you're gay..." and he explains the "compromising" pictures : " It was just a picture of me and my friend."
For a clip of Francesco before he gave his declaration --> Videos

************************************

Serie A Week 34 - 28/4/07 (17.00 UK)
Torino 0 - 1 Milan
Seedorf 25 (M)
Stadio Olimpico

Clarence Seedorf maintained Milan's march in Serie A, but Torino will need a better performance than this to avoid relegation.

The Rossoneri again rested some top stars for Wednesday's Champions League semi-final with Manchester United and had Kakha Kaladze suspended. Toro desperately needed points to avoid the drop in these final weeks, having picked up one in four games. Former Milan men Christian Abbiati and Francesco Coco faced their old teammates, but Simone Barone sat out a ban.

Roberto Stellone nodded off target and Cristian Brocchi's volley whistled wide of the upright.

Ardito deflected Ronaldo's effort out for a corner and Alessandro Rosina was abandoned by his teammates on the counter, eventually stopped by Alessandro Nesta.

Clarence Seedorf broke the deadlock with a powerful strike. The Dutchman took advantage of the extra space left by a back-tracking defence to unleash a fierce right-foot drive that slotted into the top corner despite Abbiati getting a hand to it.

The Granata were defending so deep that even Nesta got forward to have a show charged down on the edge of the area. Milan hit the back of the net again when Abbiati only palmed a Brocchi shot into the path of Ronaldo, but it was ruled offside. Seedorf was running every attack in Kaka's absence and set up a good chance for Marcos Cafu.

Rosina was Torino's only inspired player and skipped into the box, but the ball ran away from him. It was mostly one-way traffic, as Andrea Pirlo curled two efforts just wide of the far post and Ronaldo scuffed his finish from nine yards.

Gianni De Biasi had to make changes and at half-time threw on Roberto Muzzi for the disappointing Coco, while Yoann Gourcuff replaced Massimo Ambrosini.

Toro almost equalised in bizarre fashion, as Gilardino cleared a free kick on to Giuseppe Favalli's back and it ricocheted over the bar. Nelson Dida then flapped a cross off Muzzi's head and smothered Rosina's follow-up.

Gilardino fired a good Gourcuff cross well wide as he only snatched at the volley, while Muzzi was furious when he felt he had been hauled down by Nesta clear on goal, but the linesman awarded the free kick against the Toro striker. It appeared to be a mutual pushing and shoving match.

Gilardino was stopped for offside and booked for dissent, so he will be suspended for the next Serie A tie.

Dida did nothing to boost his confidence, as he completely missed a corner kick and Muzzi drilled wide of the far post with the goal at his mercy. Marek Jankulovski replaced Seedorf for a tactical reshuffle.

Torino again felt hard done by as Nikola Lazetic dispossessed Cafu and ran towards the area, but the referee judged it to be a foul.

Substitute Jankulovski drilled wide from 25 metres with his trusty left foot and a weak Ronaldo angled drive failed to trouble Abbiati. Ronaldo was a little more effective when running down the left flank, as Oscar Brevi hauled him back and earned a second yellow card.

Gourcuff wasted a golden opportunity to kill off the game, hesitating when clear on goal with only Abbiati to beat. The Frenchman had a terrible match and in the final minute gave away a foolish free kick on the edge of the area. Ronaldo rushed out to charge it down from Muzzi, going too quickly and earning a yellow card. At the second attempt Muzzi drilled it through the wall and out.


Torino: Abbiati; Comotto, Brevi, Franceschini, Balestri; Lazetic (Ogbonna 80), De Ascentis, Ardito, Coco (Muzzi 46); Rosina (Gallo 84), Stellone
Milan:
Dida; Cafu, Nesta, Bonera, Favalli; Ambrosini (Gourcuff 46), Pirlo, Brocchi; Seedorf (Jankulovski 65); Gilardino, Ronaldo
Ref:
Messina
Sent off: Brevi 73 (T)

************************************

22-4-2007 Empoli-Torino 0-0
Coco played 55 minutes during today's match!
Well done Francesco!!!! Good to see you back on the pitch!!!!
 
Tuttotoro: "Coco 6: al debutto da titolare, non fa cose stratosferiche, ma non sciupa mai il pallone e un paio di volte spinge bene"
 
Datasport: "Coco 5.5 Ritorna dal primo minuto dopo tanto tempo e si impegna molto. Prova a spingere, ma va in difficolta` quando sulla sua fascia spinge Busce`. Esce stanchissimo nella ripresa."

************************************

tuttosport.jpg

Coco to start in starting 11?
 
Tuttosport quotes Torino coach De Biasi saying that Coco will start in the starting 11 during today's match.
Follow Empoli - Torino live at www.gazzetta.it --> tempo reale or at www.bwin.com
 

************************************

Siena-Torino 1-0
 
During wednesday's match between Siena and Torino, Francesco finally made his debut!! In the 29th minute of the 2nd half he substituted Lazetic.
The critics were positive about his debut:
"Coco 6 Entrato per uno stanco Lazetic, si muove bene nella sua zona di competenza. In netta ripresa."

************************************

Calciatori & fashion!
Gazzetta dello sport 8-4-2007
 
COCO MULTIBRAND Ma la vera novità del 2007 sono i negozi multimarca e chi lo ha capito al volo è stato Francesco Coco, che sarà pure “Coco clown” per i tabloid inglesi (rispedito a casa dal Manchester City perché beccato in allenamento con una sigaretta in bocca), ma che quando deve trattare di affari, diventa serissimo. Già ideatore, realizzatore e testimonial della “Ubn 77”, linea urban-sport che deve il suo nome all’anno di nascita del terzino, Coco è diventato oggi imprenditore a tutto tondo (fra un allenamento del Torino e l’altro) nonché portavoce degli stilisti emergenti: ci sono anche loro, infatti, al “Cinema”, il negozio multibrand che ha aperto a Milano, nello sciccosissimo quadrilatero della moda, e che punta sul jeans, per vestire easy-chic senza indossare per forza la griffe famosa.

************************************

5/4/2007 (6:44) - AL TORO DA 50 GIORNI SENZA GIOCARE
Coco, il mistero continua
Francesco Coco è arrivato in granata all'inizio di febbraio
 
GIANLUCA ODDENINO
CARAMAGNA (Cuneo)
«Tra dieci giorni sarò pronto». Era ottimista Francesco Coco quando il 15 febbraio scorso, dopo due settimane di granata, stilò la sua tabella di marcia per poter offrire il proprio contributo alla causa del Toro. E' sempre stato generoso il mancino siciliano, in campo come nella vita, ma questa volta si è fin troppo allargato. A distanza di cinquanta giorni dal fatidico annuncio del suo arrivo, dell'esterno ex Milan ed Inter non c'è traccia. Zero minuti giocati ed un enorme punto interrogativo sul suo futuro.

Zaccheroni non l'aveva mai convocato per le precarie condizioni fisiche, De Biasi gli ha fatto riassaporare il profumo dello stadio portandolo in panchina contro il Cagliari (28 febbraio). Tutto qui, per gli amanti del genere «mistero» basta presentarsi alla consueta amichevole in provincia di metà settimana per rivedere Coco all'opera. Gioca solo il secondo tempo e fa una fatica matta per tenere il ritmo, anche perché l'ultimo impegno in campionato porta la data del 2 aprile dello scorso anno (Chievo-Livorno 2-1).

Un anno di assenza, un'eternità che lo accomuna ancor di più all'amico-collega Vieri. Il Bobone nazionale l'altro giorno è tornato ad esultare per un gol in partitella, ieri Coco ci ha provato contro i dilettanti cuneesi della Caramagnese (12-1 per il Toro): tiro e palo, con una pozzanghera a fermare il tiro, perché la sfortuna non ti abbandona mai. «Spero di vederlo presto in campo - confida Urbano Cairo - anche se effettivamente mi aspettavo tempi meno lunghi per il rientro. Se avrà gli stimoli per fare bene, valuteremo il futuro insieme».
(la stampa)
 
Francesco played his last Serie A match last year on april 2 against Chievo. He still hasn't recovered fully from his knee injury, though he played in a friendly against Caramagnese this week. However, Coco is not called-up for the upcoming match against Sampdoria.
Urbano Cairo said didn't expect Coco's recovery to take this much time, he hopes to see Francesco back on the pitch very soon.
 
MORE NEWS
Today's Tuttosport features an article about a supposed offer from Los Angeles Galaxy (Beckham's new club!) but Francesco's "entourage" says that he'd rather stay in Italy, playing in the Serie A. "Now is not the time to decide about the future, Francesco wants to finish this season well, gaining some match rhythem and during the summer we'll decide his future."

************************************


“Eravamo 4 amici al bar che volevano cambiare il mondo” cantava Gino Paoli. Martedì sera erano solo in tre, al ristorante La Briciola, nel centro di Milano. Ma la loro piccola rivoluzione l’hanno fatta. Finiti sotto il flash dei paparazzi (di seguito tutte le foto), sono a loro modo protagonisti dello scandalo Vallettopoli.
Ad un tavolo poco distante dalla vetrine del locale sono stati immortalati tutti assieme il calciatore Francesco Coco, terzino del Torino ed ex fidanzato di Manuela Arcuri e Francesca Lodo, il suo ex collega Stefano Bettarini (riciclatosi in Tv come ospite fisso a Buona Domenica) e il brizzolato direttore di Novella 2000 Luciano Regolo.
Qual è la curiosità? Si tratta dei tre principali accusatori di Fabrizio Corona: Bettarini, oltre ad essersi scontrato con il manager paparazzo in diretta tv il 21 gennaio scorso a Buona Domenica (poco prima che scattassero gli arresti per Corona), era stato convocato a testimoniare a Milano.
Francesco Coco nell’interrogatorio del 25 gennaio 2007 non solo ha confermato al sostituto procuratore di Potenza Henry John Woodcock di aver pagato 6 mila euro (il 27 ottobre 2006) per non vedere pubblicate alcune foto, ma ha anche, secondo l’ordinanza di arresto per Corona, “fornito ulteriori particolari sulle proposte estorsive” del capo della Corona’s.
E il direttore del giornale che ruolo ha avuto? Lo spiega il giudice Alberto Iannuzzi: “Il filone di indagine iniziale” si legge nell’ordinanza di custodia cautelare a pag 32 “confluito nel presente procedimento, scaturisce dalle dichiarazioni rese da Regolo Luciano, direttore del settimanale Novella 2000“.
Chi era presente alla cena, racconta a Panorama.it che il clima tra i tre era festoso.

************************************

TORINO-PALERMO
Coco was not called up for the match, his recovery is taking much longer then expected..
but if you're interested you can watch Torino-Palermo LIVE at www.bwin.com!
 

************************************

Bettarini, Coco e Regolo festeggiano al ristorante e inneggiano a Woodcock
(Panorama.it - Italia)
Francesco Coco, Stefano Bettarini e Luciano Regolo: i tre grandi accusatori di Fabrizio Corona sono stati immortalati felicemente riuniti a cena in un ristorante di Milano.
 
Coco, Bettarini and Regolo, 3 "protagonists" in the Vallettopoli scandal were spotted in a Milan based restaurant last week

************************************

VALLETTOPOLI scandal
 
I decided to NOT publish any articles about the vallettopoli scandal on the site. So much is being written, so much is being said and it's all ridiculous! I feel extremely sorry for Francesco and I hope the air will soon be cleared for him. Enough with all the bullshit rumours!
 
FORZA COCO!
 

************************************

Torino-Catania
 
Coco is likely to make his Serie A debut for Torino in the match against Catania!
Watch the match LIVE at www.bwin.com (register first, then go to the "live" section and click on Torino - Catania video)

************************************

Francesco plays first match for Torino!
Francesco played his first minutes for Torino during the friendly game against Cumiana, which Torino won with 8-1.The press talks about an excellent first match of Francesco! He even gave the assist for the 7-0!
For pictures --> Torino section

************************************

Coco chiede comprensione alla gente
TORINO. Gianni De Biasi crede molto nel rapporto ancestrale che da sempre vincola il popolo granata al Toro. Per questo motivo non ama frapporre barriere tra giocatori e tifosi, convinto assertore della necessità di fare squadra coinvolgendo per il bene comune tutte le anime del Toro. Ciò anticipato, anche il tecnico sta analizzando l’opportunità di continuare a lavorare con la medesima disponibilità, considerati i rischi da affrontare. Il problema non è evitare il confronto con le anime più severe del tifo, oppure eludere anche l’intemerata di qualche fischio. No, il problema è un altro, e ieri - incidentalmente - Francesco Coco lo ha spiegato al gruppetto di tifosi che aspettava l’uscita dei granata, dopo l’allenamento. «Voi siete liberi di fischiare e pure di contestare, qui come allo stadio - ha spiegato il terzino -. Quel che non va bene e non mi pare corretto è l’accanimento personale. Comportandovi così non fate il bene del Toro ». Ovviamente Coco s’è sentito le sue pur non avendo ancora calcato il campo di gioco, ma la cosa è finita lì. Molto più pregnante il ragionamento di fondo: «Cosa credete, che ci piaccia perdere 5-1 a Firenze? I primi arrabbiati siamo noi, perché siamo noi che facciamo brutte figure. Siamo arrabbiati e delusi, stiamo facendo il massimo per uscire da questa situazione e ne usciremo, perché la squadra è compatta e merita una classifica migliore. Non è il momento di fare bilanci: a fine maggio faremo la resa dei conti, se servirà, ma non ce ne sarà bisogno, vedrete. Io sopporto anche le accuse più crudeli, qualcuno dei miei compagni invece patisce questo accanimento personale. Ci sono parole che fanno tanto male: difficile mantenere la concentrazione ma soprattutto la serenità quando diventi un bersaglio così facile da colpire. Provate a comprendere il nostro stato d’animo, provate a immaginare se al lavoro tutti i giorni qualcuno vi irretisse con parole di disprezzo o di derisione: non è semplice mantenere la calma e restare lucidi». L’analisi non fa una grinza: però farà discutere.
 
Francesco Coco , 30 anni, ha un bellissimo futuro alle spalle. Sposando il Toro ha però accettato di rimettersi in discussione: la salute potrebbe accompagnarlo di più, comunque la volontà non difetta. Anche ieri è stato costretto a fermarsi per curare i dolori al ginocchio: ma gli acciacchi non ne freneranno il desiderio di riscatto. Dalla panchina auspica un assaggio di partita: forse l’avrà domenica
(tuttosport 7/3/07)

************************************

Torino turn to De Biasi again
Mon 26 Feb, 01:15 PM

Gianni De Biasi has made a dramatic return to Torino after the club confirmed they had parted company with coach Alberto Zaccheroni.De Biasi led Toro to promotion last season only to be sacked and replaced by Zaccheroni just three days before the start of the 2006-07 campaign.

However, the move has not paid dividends and the board decided to act following the 3-0 defeat against Chievo on Sunday - Torino's sixth successive Serie A loss.

The Granata are currently 16th in Serie A, just two points above the relegation zone.

(yahoo sports)

Coco's first call-up!
Francesco Coco will be sitting on the bench this wednesday for the match against Cagliari, and maybe he'll get to play his first minutes for Torino!
Prima chiamata per Coco e dopo mesi si rivede anche Konan. Coco , che ieri ha ricevuto la prima convocazione e che tra poco potrà mettere a disposizione della causa granata la sua esperienza e l’indiscusso talento. E peccato se non lo potrà più fare per Zaccheroni, l’allenatore che comunque ha avuto grande incidenza nel suo approdo al Toro.
(tuttosport)

************************************

Coco out for 3 more weeks
Per Coco il campo resta una chimera 
Altre tre settimane di lavoro prima che possa mettersi a disposizione di Zaccheroni: previsione realistica. Almeno due: ipotesi superottimistica. Oltre tre: nefasta, in caso di ulteriori stop strada facendo. Questo il destino prossimo venturo di Coco , il cui calvario - almeno per ora - continua. Non è bastato abbandonare Milano per scoprire un nuovo sole a Torino. I problemi fisici continuano a condizionarlo, allungando ulteriori ombre sui significati del suo ingaggio a poche ore dalla chiusura del mercato.
 
«Per vedere il miglior Coco ci vorranno almeno due settimane di lavoro, poi potrò tornare al top»: così preannunciava il terzino sinistro, pochi minuti dopo aver firmato il contratto col Torino, il 31 gennaio. Di settimane ne sono già passate tre e secondo lo staff medico e tecnico - come detto - ne serviranno almeno altrettante perché il ragazzo possa immaginare di dare un contributo.
 
L’ultimo guaio? Un’improvvisa infiammazione al ginocchio destro, operato ben prima di quello sinistro, la scorsa primavera (l’ultima partita il difensore di proprietà dell’Inter la giocò con la casacca del Livorno il 2 aprile di un anno fa, contro il Chievo). Un’infiammazione con gonfiore conseguente. Tutta colpa di un movimento sbagliato, fortuito, nel tentativo di arpionare un pallone e ripartire. Le articolazioni sono state sollecitate, Coco ha avvertito subito una fitta al ginocchio destro, il dolore è comparso secco. Un movimento brusco, si diceva. Ma normalissimo, per un calciatore.
 
E così le tabelle di recupero sono state nuovamente rivoluzionate. Coco tocca ferro in tanti sensi, nel frattempo. Svolge un lavoro personalizzato non solo in palestra, passando da un macchinario all’altro per rinforzare la muscolatura e rafforzare la stabilità delle ginocchia. E tocca ferro metaforicamente, sperando che i disgraziatissimi ultimi mesi transitino nel corridoio della memoria. Assicurano che si applichi con costanza assoluta, con grande dedizione. La buona volontà non manca, il fisico si spera.
 
L’Inter ha accettato di pagare quasi interamente lo stipendio di Coco e di garantire un premio di valorizzazione al club granata, pur di mandarlo a Torino in prestito: altrove i dirigenti nerazzurri non avevano mai sfondato nelle trattative. Poco prima dell’ingaggio, Coco rassicurò anche Zaccheroni, per telefono, sulle sue condizioni fisiche e sui suoi stimoli, dopo averlo già fatto a ripetizione con Cairo fin dalla scorsa estate (seppur invano, all’epoca).
(tuttosport 21-2-2007)

************************************

15/2/2007 (7:15) - INTERVISTA
Coco: "Ho voglia di calcio"
 
«Altro che gigolò: ho la testa,
altrimenti non avrei recuperato
dagli infortuni. Fuori mi diverto,
come tutti». Pronto in 10 giorni
FABIO POZZO
TORINO
«Aprirò una linea di abbigliamento solo per l’Inghilterra e la chiamerò The Clown». Francesco Coco scherza, ma mica tanto. Non è più tempo di battute. Adesso, non vuol più viaggiare nella tempesta, come i «riders» dei Doors, il suo brano preferito. Vuole cavalcarla.

Coco, cominciamo dal Manchester City?
«Decidiamo di interrompere la prova, in modo tranquillo. Volevano un centrale difensivo, io non lo so fare, non è il mio ruolo. Non aveva senso che restassi. Poi torno in Italia e leggo che la società mi avrebbe allontanato perché beccato dall’allenatore a fumare prima dell’allenamento. Ma scherziamo? La storia l’ha tirata fuori un tabloid inglese molto spregiudicato ed è stata ripresa pari pari. Non c’erano elementi per montarla, ma è stata montata lo stesso».

Ultimamente, di tempeste ce ne sono state...
«Mi si continua a dare addosso sul piano personale. Su di me piovono critiche, giudizi da gente che non mi conosce e che non conosco. Sarà lo scotto che devo pagare per la popolarità, per il mio carattere. Sono istintivo, estroverso, dico sempre quello che penso e questo può dare fastidio».

Vogliamo parlare di donne, discoteche, fotografie?
«Nulla di anomalo. Sono andato in locali frequentati anche da altri calciatori, ho incontrato donne dello spettacolo come altri miei colleghi, eppure tutti a dare addosso a Coco».

E’ stato ritratto il più delle volte bello abbronzato e ben accompagnato piuttosto che a sudare in pantaloncini.
«Mi fotografano in vacanza, perché dovrei mai sudare? Sono svaccato, rilassato. Mi diverto, come è giusto che sia. Sarebbe drammatico se non lo facessi».

Fermiamoci sulle foto. C’è quel servizio a bordo dello yacht in Costa Smeralda. Tutti uomini, un’orgia gay. Si è sussurrato che uno dei partecipanti fosse lei. E che il Milan avrebbe pagato per non farlo uscire. Galliani poi a smentito, ma...
«Estate 2005. Ero all’Inter, che c’entro io col Milan? In 12 anni di carriera mi hanno detto di tutto: ribelle, nottambulo, puttaniere, folle, clown per gli inglesi. Mancava omosessuale...».

C’è anche un’altra foto, quella mentre balla in discoteca a torso nudo, avvinghiato ad un ragazzo... Ma lei è gay?
«Era il mio compleanno, erano amici miei. Una festa semi-privata. Nulla di particolare. Io che ballo con un ragazzo? Embé? Hanno scattato le foto, hanno cercato di ricattarmi, mi hanno chiesto 12 mila euro per non farle pubblicare. Io ne avevo copia e le ho fatte uscire su Novella 2000. Io gay? Per anni mi è stato contestato che ho la gnocca come chiodo fisso, e all’improvviso mi piacciono gli uomini... No, non sono gay. Ma se lo fossi, per come sono fatto, lo direi».

Resta il nottambulo...
«Fuori dal calcio faccio tante altre cose, ho una mia vita privata. Lavoro, anzitutto: ho una linea di abbigliamento, negozi, bar (a Legnano, ndr). E mi diverto anche, come tanti altri ragazzi della mia età. Dove sta il problema?».

Parliamo di Torino. Appena arrivato, le hanno ricordato quella frase di commiato. «Io vado in Champions, voi in B». Rammenta?
«Sinceramente no, ma evidentemente l’avrò detta. Una battuta d’istinto, lo sfogo di un ragazzo di 22 anni. Non ero d’accordo con Mondonico, venivo da tre mesi d’inferno. Non mi si può massacrare per una frase. Che non era certo rivolta a Torino, al Toro, ai torinisti. Diversamente, non sarei tornato».

Qualcuno ha detto che il Toro era la sua unica chance...
«Non è vero. Avevo almeno tre richieste, dall’Italia e dall’estero. Ho scelto il Toro perché c’è Zaccheroni, che stimo tantissimo, perché la mia precedente esperienza personale a Torino è stata molto positiva e perché sentivo che sarebbe stata la squadra giusta. Non è stato un ripiego».

C’è chi dice anche che Coco è finito...
«Quando sentirò di esserlo, smetterò. Fisicamente sto recuperando, tra dieci giorni sarò pronto. Ma soprattutto, ho la testa. Ho voglia di ricominciare a giocare. Se non l’avessi, non avrei superato gli infortuni. Non sarei qui. Ho trent’anni, sono all’apice della carriera: se va bene, ho ancora 4-5 anni buoni».

Anche la squadra c’è?
«Sì. Buoni giocatori, esperti. Un buon allenatore. C’è ancora metà stagione da giocare...».

Ma lei, nel mondo del calcio, si trova a suo agio?
«Per me il calcio è un lavoro. Ed è solo campo. Quando esco è come se lasciassi l’ufficio».
(la stampa)

************************************

Torino, Coco: "Non mi trovavo bene con Mondonico"
06.02.2007
Una delle domande fatte a Coco in conferenza stampa è stata quella relativa alle sue polemiche parole rilasciate dopo il suo addio.

Quando sei andato via da Torino dicesti: 'Io me ne vado in Champions, voi in serie B'. Ora cosa dici? "Dico che quelle erano soltanto parole espresse verso un ambiente in cui c'era un allenatore, Mondonico, con cui non mi trovavo bene. Ora tutto è cambiato e voglio contribuire alla causa granata".

E poi: "Torino come soluzione di passaggio? Non credo. Una persona deve vivere certe sensazioni per deciderle. In questo momento voglio dare tutto al Toro e poi sia io che la società tireremo le somme al termine del campionato".

Ha poi aggiunto sui suoi nuovi compagni: "Chi conosco della squadra? Mah, professionalmente un pò tutti. Poi è ovvio che ho giocato molto con De Ascentis, Abbiati e anche con Lazetic. Non ci saranno problemi. Perchè mi hanno messo in croce nel corso degli anni? Io ho sempre giocato titolare. Quando non ero in campo è perchè stavo male ed ero infortunato. Ora sto bene e ho fame di campo".

************************************

Coco e Bovo, proseguiranno a lavorare a parte per almeno un’altra decina di giorni, per poi unirsi al gruppo. Prima di due settimane non è lecito immaginare - al momento - che siano arruolabili senza remora alcuna. Coco anche ieri ha sudato eccome in palestra, fino a tarda mattinata, mentre tutti i compagni erano già a casa: deve crescere nel tono muscolare e nella reattività.
(tuttosport)

************************************

Coco admits revenge motive

Coco admits revenge a motive

Francesco Coco has admitted that his reasons for joining Torino on loan until the end of the season was to show Inter he can still be a vauled player.

The 30-year-old defender - who was on loan at Livorno for part of last season - has largely been on the sidelines during his time with the Nerazzurri and has admitted he felt ignored.

“I'll show Inter I'm not a finished player,” Coco said at his official unveiling for his new club.

“I had other requests but I choose Torino, I've never forgot it,” he added with reference to the 1999-2000 season he spent on loan at the club from Milan.

Coco's debut for the club will be delayed while he recovers from a fitness problem.

Eurosport - JC - 02/02/2007 16:53

************************************

02 febbraio 2007 - 08:05

The new granata's defender: Francesco Coco

Coco

The former player of Inter: 'I need to convince the fans of my worth'


MATT HALSDORFF

No matter whom you ask in Torino, one thing is agreed upon. Francesco Coco is one used to being talked about. His name often shows up in Italian gossip magazines and his off the field exploits have often made more news than his on the field play in the last few years. Only a few weeks ago stories were written about his visit to England to a try-out with Manchester City. The English press made quite a story out of the fact that Coco showed up to practice smoking a cigarette… and soon was heading back home to Milan.

And he has a history with the city of Torino and her fans as well….

After a good 1999-2000 season in which Coco played 21 games with the team, he left with a remark that many fans still remember. Should one walk into a caffè flying a granata flag or find two Toro fans together this week the conversation will likely be revolving around the recent changes in the roster.


Yesterday Coco fielded some questions at his first Press Conference with the new team, responding to some of these issues… acknowledging the past and looking towards the future.


When you left Torino, you stated, “I’m in Champions League and you’re in Seria B.” What do you have to say to the fans now that your back?

“I said those words, but they don’t mean anything anymore. I had problems with Coach Mondonico, who in the end wasn’t letting me play. At the time there was a problem between him and me. That’s all.”

What are you expecting out of this return to town?

“Not to go into Seria B…. (Laughing)

Jokes aside, I believe I’ve made the right decision, that I’ve followed me heart. My decision was a sentimental one, but not only, for professionally I am ready to give my all. It’s obvious that now I need to convince the fans of my worth.”

How are you physically?

“Good, my injuries have healed, I’ve only got to get back into playing shape. I believe that I’ll be ready to go in a few days…”

What do you have to say about the try-out with Manchester City?

“I don’t want to talk about the story of the cigarette. They were looking for a central back, I’m a left-back. They didn’t need me. We shook hands and I came back home.”

Do you already know some of your new teammates?


“Many of them. Above all I have a great friendship with Abbiati as we played together in Milano. After being in the league for many years, at the professional level I know almost everyone.”

Are you also here to redeem yourself, to erase the label as one always in the gossip magazines?

“I’ve never chosen to have this image, it’s been given to me by others. I’m interested in playing and if I haven’t done it lately it’s because I had a back operation and I’ve had problems with my knee. These injuries have stopped me from playing for two out of the last three years. In Livorno I believed I played well, even if everyone criticized me.”

In short, have all these problems only been of a physical nature?

“Yes. Perhaps I wasn’t represented well by Inter, who never declared in an explicit way that I was out due to injury and not due to other reasons. I should have been out for a month, instead I was out for two years.”

Though some fans are looking rather hardly at the re-acquisition of Coco, time will tell just how warmly he will be accepted. One thing is for certain in the world of sport… play on the field will always quiet those gossiping voices on the sidelines.

31 gennaio 2007 - 15:50

Coco è del Toro

2007 Coco Inter

MERCATO: il primo acquisto è il meno gradito dalla piazza


ALBERTO LEPRONI

E' ufficiale il passaggio del difensore Francesco Coco dall'Inter al Torino. Una notizia che non farà sicuramente piacere alla piazza che ieri, nel migliore dei casi, si esprimeva in modo scettico sul giocatore. L'accordo è stato trovato dallo stesso Presidente Urbano Cairo che segue in prima persona tutte le trattative legate all'acquisto dei giocatori. 

Coco aveva già vestito la maglia granata durante la presidenza di Vidulich, nel 2000. All'epoca totalizzò 21 presente e una sola partita memorabile, nel fango di Verona, dove la squadra allenata da Mondonico vinse 1-0. Poi le incomprensioni con il tecnico, la natura contrattuale (era in prestito dal Milan) e alcune disavventure fisiche lo spinsero ai margini della rosa. Incidenti di varia natura hanno accompagnato la carriera del difensore interista, che viene ricordato più per la sua vita sentimentale (è stato fidanzato tra l'altro con Manuela Arcuri e Francesca Lodo) che per i successi sportivi. La stagione scorsa ha giocato nel Livorno.

Al box granata è stato visto anche il presidente del Livorno, Spinelli, che ha richiesto per l'ennesima volta Andrea Ardito. Il giocatore non ne vuole sapere e lo ha ribadito tramite il suo agente Federico Pastorello. A questo punto il mercato granata potrebbe anche chiudersi qui. Lo pensano in molti, ma ci credono e soprattutto lo sperano in pochi. 

www.toronews.it

************************************

Il Torino Football Club S.p.A. comunica di aver acquisito a titolo temporaneo dall'Internazionale Milano Football Club S.p.A. il diritto alle prestazioni sportive di Francesco Coco. Nato a Paternò (Ct) l'08/01/1977, esordisce in serie A il 27/08/95 in Padova-Milan 1-2. Oltre a quella dell'Inter, ha vestito le maglie di Milan, Vicenza, Torino (stagione '99-'00, 21 presenze), Barcellona e Livorno.

************************************

UFFICIALE: Coco al Torino

Manca solo il contratto depositato per Francesco Coco al Torino: è fatta, con il padre del giocatore che ha trovato l'accordo con il Presidente Cairo.
tuttomercatoweb

************************************

ATA QUARK - Coco verso il Toro
30.01.2007 15.52
Francesco Coco potrebbe finalmente trovare una squadra: il procuratore del terzino interista si è visto con Tosi e sembrano esserci margini per un accordo.

************************************

Torino-Coco: il giocatore chiede un biennale
30.01.2007 14.54
La trattativa fra il Torino e il difensore Francesco Coco va avanti. Il giocatore chiede un biennale ai granata che sarebbero propensi ad offrire a Coco un contratto annuale. I margini per la conclusione della trattativa comunque ci sono tutti.
 
Coco is negotiating with Torino, they''re willing to offer him a 1 year contract, but he's asked for a 2 year contract.
to be continued...

************************************

Andreolli: sì al Toro, ma con Coco
30.01.2007 09.53
Con un piccolo retroscena: i nerazzurri daranno al Toro il talento dell'Under 21 solo se si prenderanno anche Francesco Coco, messo fuori rosa e scartato recentemente dal Manchester City. L'esterno, già granata nel 1999-2000 con 21 presenze, era vicino al rientro nella scorsa estate ed ora Cairo è costretto a subire la trattativa, anche perché per quel ruolo ha già incassato i secchi «no» di Palermo e Cagliari per Capuano e Del Grosso. Se l'affare Andreolli-Coco sfumerà, i granata andranno a bussare alla porta del Chievo per avere Andrea Mantovani, giovane centrale torinese di 22 anni cresciuto nel Toro e strappato dalla Juve dopo il fallimento di Cimminelli.
 
Torino want to sign Inter talent Andreolli, Inter are willing to let Andreolli go but only if Toro take Coco with him!

************************************

Coco verso il Torino

Si intravede una schiarita nel nebuloso presente di Francesco Coco. Il difensore interista, dopo essere stato rifiutato dal Manchester City, starebbe trovando posto al Torino. Si parla di prestito.

http://notizie.alice.it/notizie/search/index.html?filter=foglia&nsid=12330265&mod=foglia

************************************

Lazio interested in Coco!
Francesco Coco supposedly had a medical test in Rome today, but his manager denied the rumours.
 
Tuttosport 28-1-2007
Coco , spunta la Lazio. Mentre il Chino si candida per un posto in Coppa Italia, Francesco Coco sta ultimando le pratiche di divorzio dall’Inter. Ieri la società ha fatto sapere al giocatore che, al momento, non viene presa in considerazione l’ipotesi rescissione. Più probabile quindi che il club si premuri di trovare una squadra al giocatore. Secondo spifferi provenienti da Palazzo Durini sarebbe aperto un discorso la Lazio. Ieri era stato addirittura ipotizzato che Coco avrebbe fatto quest’oggi le visite mediche nella capitale però la notizia è stata smentita seccamente dall’entourage del giocatore.
 
corriere dello sport
27-1-2007
Una pista clamorosa, sorprendente, quasi una scommessa. Un’idea da valutare in gran segreto nelle prossime ore. C’è anche Francesco Coco nei pensieri della Lazio, ancora indecisa su quale strada imboccare per la sostituzione di Oddo: avanti con Behrami, soluzione interna da sposare in pieno per l’intero girone di ritorno, oppure subito un investimento proiettato verso il futuro. E’ questo l’interrogativo a cui Lotito e Rossi dovranno dare una risposta entro giovedì prossimo alle 19, quando si chiuderà la sessione invernale del mercato. Per Julien Faubert, francese di 23 anni che il ct Domenech ha appena promosso in nazionale e considera l’erede di Sagnol, il Bordeaux parte da una richiesta di otto milioni di euro. Per provare a strappare subito Giandomenico Mesto alla Reggina ne occorrono almeno cinque o sei. Esistono anche altre candidature, italiane e straniere: da Damiano Zenoni dell’Udinese all’argentino Diego Rodolfo Placente del Celta Vigo. Tutte ipotesi plausibili, ma non ancora definitive. E nel mazzo delle soluzioni proposte alla Lazio, a cui negli ultimi giorni sono arrivate tantissime segnalazioni, è spuntata a sorpresa la candidatura di Francesco Coco , trent’anni compiuti l’8 gennaio, mancino bello e maledetto del calcio italiano in cerca di rilancio.
 

************************************

Foto piccanti inguaiano Coco

Il calciatore: "Ma io non sono gay"

Francesco Coco a torso nudo, insieme a un amico. Il calciatore con occhialini fumé, che si scatena con due ragazzi. Sono questi gli equivoci soggetti di due foto, finite al centro di un ricatto e di uno sfogo-denuncia. "Mi hanno chiesto 12mila euro per farle sparire - ha raccontato il difensore dell'Inter a Novella -. Ma io non ho niente da nascondere: non sono gay, né pervertito".

Coco è stato con le donne più belle del mondo dello spettacolo, come Francesca Lodo e Manuela Arcuri, ma negli ultimi tempi si rincorrono le voci di una sua presunta omosessualità.

Francesco Coco - Novella

Pare infatti che Francesco Coco avesse pagato, nell'ambito dello scandalo "Paparazzopoli", per evitare l'uscita di alcuni suoi imbarazzanti click. Ora lo fanno ripiombare nella bufera nuovi scatti (qui a destra), rubati alla sua festa di compleanno, lo scorso 8 gennaio.

"Non ho fatto nulla di male - si difende il calciatore -, basta guardare le immagini. Ma il fatto è che loro vogliono ricamarci sopra". "Loro" sono le persone che hanno chiesto i soldi, che Coco non rivela. "Il nome lo dirò al momento e nella sede opportuna, ma sappiano che non ho alcuna paura", precisa.

L'animazione della serata prevedeva uno spettacolo di ballerini, fra i quali anche drag queen, con serpenti. "Intendevano costruire con le sequenze del palco l'immagine di un party dissoluto, di Coco pazzo per i trans", denuncia.

Intanto anche i tabloid inglesi si scagliano contro di lui: il calciatore è stato soprannominato "Coco the Clown", dopo essere stato rispedito a casa dal Manchester City per essersi presentato all'allenamento con una sigaretta in bocca. Ma lui dice che si tratta di un'altra "invenzione".

************************************

Novella 2000 25-1-2007
The italian gossip magazine Novella2000 has published an article about Coco this week. On january 8 Coco celebrated his birthday in a disco in Milan. He was being silly and acting a bit weird and someone took photos of that and tried to blackmail Coco, asking 12.000 euro for the pictures to "disappear". Coco refused to pay and instead decided to publish the pictures himself to show everyone he has nothing to hide.
watch a clip about the article here:

************************************

I've been reading some comments of Manchester City fans about the situation with Coco, Pearce and Man. City and I thought I'd share them here to let everyone know that it is indeed NOT Coco's fault that the deal broke down and that apperently Man City's manager is a total nitwit who is known for "crazy" tactics and other ridiculous things. Just to let everyone in Italy (esp. the Inter fans...) know that there are still people who DO like and appreciate Francesco's talent!!!!!!!!
 
"The real reason he left was 1)3 moves ahead of everyone 2)Passing and movement excellent. 3)Far superior knowledge of tactics than the present coaching staff. 4)Comes out of the tackle with the ball. All in all too good for this team. "
 
"I blame Pearce. he is slowly destroying our team playing or asking players to play in a position not natural to their own game "
 
"The guy has been struggling with back and other injuries for years, and can't get a game in Italy because the manager doesn't think he is fit enough. At this moment, after Saturday, we have NO specialist left backs in the club. Jordan is a sick joke, who needs to disappear in Reyna's designer luggage, on the next flight to America. Distin can play there, but Pearce is too scared that he will take offence and leave before the transfer window shuts. Shaleum Logan plays there, but is right footed and has never played a senior match. If Coco was needed as a "Wing Back", to fit in with the marvellous 3-5-2 system, well that might be abandoned after Saturday anyway. Overall, this is the first internationally capped player to has even bothered to come to visit City since August. How exactly is he worse than Jordan? He would have to be less than 50% fit to be as slow at running as Jordan. The only other candidate for left back mentioned this season was Billy Jones of Crewe. Now he is a midfield player who was made to play at left back to help out, and requested a transfer because he didn't like being stuck there. Is that better than an Italian international? What a joke this is. "
 
"No doubt the tactically inept Pearce, wanted to use him as a striker. Lord help us. "
 
So there, it was actually the coach who is to blame for all this as he is tactically inadequate!
Well I hope Francesco will find himself a GREAT club with a GREAT coach and NORMAL fans very soon, I know I believe in him!
FORZA COCO! :)

************************************

PER LUI L’AVVENTURA INGLESE E’ GIA’ FINITA
Coco , una sigaretta accorcia la carriera
In prova col Manchester City, beccato da Pearce a fumare nel parcheggio: bocciato
Forse pensava di stare all’entrata dell’Hollywood, zona aspiranti veline di Milano, vippaggio vario in processione. Forse. A fregarlo è stata una sigaretta lasciata ciondolare tra le labbra, all’arrivo dell’allenamento, come un qualsiasi tronista. « Scusa, c’hai mica da accendere? » . Pensateci: ci sono almeno duemila modi per entrare meglio in scena. Cominciata e già finita l’avventura inglese di Francesco Coco . Stop. Il terzino in cerca di rilancio non è pervenuto. Stop. L’allenatore del Manchester City, il simpatico Stuart Pearce soprannominato « Psyco » (è anche il titolo della sua autobiografia che cinque anni fa fu un best-seller), nonostante l’età, ne ha 45, è uno della vecchia guardia. Ha visto Coco che sfilava nel parcheggio e gli è venuto mal di pancia. Come si dice « è finita » in inglese? Game over. Appunto. La società ha fatto sapere a Coco che la settimana di prova era finita. Fa niente se manca qualche giorno. Grazie lo stesso, non fai per noi. Bocciato. Senza appello. Peccato, per Coco era l’occasione per uscire da « Novella 2000 » e rientrare nel suo mondo di settanta metri per centodieci, con quattro bandierine agli angoli e un pallone da dividersi in ventidue. Il giocatore più vipputo del pur notevole panorama nostrano è tornato in Italia. Si rimetterà in gioco, se ne ha voglia. Francesco Coco giusto due settimane fa ha fatto trent’anni. Ha un contratto con l’Inter fino al 2009. Ma con l’Inter c’ha litigato. L’anno scorso ha giocato ( pure bene) nel Livorno. Ha piede e corsa, dieci anni fa veniva considerato l’erede di Paolo Maldini, aveva un futuro ma l’ha - diciamo così - perso di vista. Negli ultimi cinque anni ha giocato una cinquantina di partite ufficiali, colpa anche di un grave infortunio. « Un giocatore si vede da quello che fa in campo, non si guarda la sigaretta», dice Riva, oggi vicecommissario Figc. «Coco ha sbagliato a presentarsi così all'allenamento, diciamo che poteva farne a meno. Ma non è quello a determinare il valore di un giocatore. Allora a me cosa sarebbe dovuto succedere? Mi avrebbero dovuto togliere il patentino di calciatore » . Ogni tanto queste cose capitano. Nell’ottobre del 2004 Sergio Brio venne esonerato dai belgi del Mons per aver mandato in tribuna il capitano Olivier Suray per aver mangiato nel prepartita una baguette gonfia di cioccolato. Così la stampa inglese ieri mattina ha commentato la notizia. « Coco the clown » . Coco il pagliaccio. Sic transit gloria terzini.
(Corriere dello sport)

VIA DAL MANCHESTER CITY PER UNA SIGARETTA
Riva e Vialli solidali con il fumatore Coco
UN GIOCATORE non si giudica da un calcio di rigore. E neppure da una sigaretta. Gigi Riva, che di rigori e sigarette ne tirava tanti ai tempi in cui lo chiamavano Rombo di tuono, assolve Francesco Coco , bocciato dal Manchester City - secondo il Sunday Mirror, ma lui smentisce con decisione - per essersi presentato all’allenamento fumando: «Chiariamo subito che ha sbagliato a presentarsi così all’allenamento, poteva farne a meno, ma non è quello a determinare il valore di un giocatore. Allora a me cosa sarebbe dovuto succedere? Mi avrebbero dovuto togliere il patentino... Fumavo fino al giovedì, poi in vista della partita mi regolavo, e non ero l’unico: lo facevano anche Sivori e tanti altri. Quel che è capitato a Coco è esagerato». Gianluca Vialli sottoscrive: «Credo che sia importante responsabilizzare i giocatori - spiega a Radio R101 - , fondamentale giudicarli per le prestazioni e non punirli per una sigaretta . In Italia non sarebbe successo perché gli inglesi sono più permissivi sull’alcol, ma non sul fumo, mentre noi non beviamo ma fumiamo. Quindi alla fine conta solo la prestazione in campo. Anche se sarebbe meglio non fumare, credo che non si possa agire così per una sigaretta in campo ». Ieri, intanto, l’Inter ha proposto al terzino sei mesi in prestito al Celta Vigo, ma lui ha risposto negativamente: non intende trasferirsi a titolo temporaneo per così poco tempo con il rischio di trovarsi a giugno nelle stesse condizioni di oggi. Si va verso la rescisisione contrattuale.

Francesco Coco , 29 anni, ex azzurro (LaPresse)
(Tuttosport)

************************************

************************************

23/01/2007 12.22
Coco sbotta: "Ma quale sigaretta, è stata una scelta tecnica, sono stufo di tutte queste falsità!" Il difensore nerazzurro smentisce la stampa inglese sul fallimento del provino al City.
Coco sbotta: "Ma quale sigaretta, è stata una scelta tecnica, sono stufo di tutte queste falsità!"
Francesco Coco respinto al mittente dal duro e puro Stuart Pearce per essersi presentato all'allenamento del Manchester City con una sigaretta in bocca? Tutte balle, a sentire il diretto interessato, che si sfoga con la Gazzetta dello Sport: "Ma fatemi il piacere, si tratta di un'incredibile sciocchezza! Io e il tecnico ci siamo lasciati in ottimi rapporti. Bastava leggere le sue dichiarazioni sul sito ufficiale del club. Tra le altre cose si è pure complimentato con me per l'ottima condizione fisica, nonostante la lunga assenza dai campi".

Ecco come Coco ricostruisce l'intera vicenda: "Mi hanno detto che il City poteva aver bisogno di me, e allora col permesso dell'Inter sono andato in Inghilterra per qualche giorno, anche per rendermi conto di persona dell'ambiente che avrei eventualmente trovato. Il mister sperava di potermi adattare come esterno di una difesa a tre, io sono invece un laterale puro e dopo due giorni abbiamo capito che non era il caso di perdere tempo, visto che nel mio ruolo hanno già due giocatori nella rosa. Il resto sono solo falsità. Sono stufo che al mio nome vengano sempre accostate strane storie, comincio a pensare che ci sia qualcuno che si diverta a mettermi in cattiva luce. Ma ora basta! Ho sempre accettato ogni tipo di critica di natura tecnica, però dal punto di vista umano, comportamentale, non intendo più subire attacchi di questo genere. Io sono un professionista serio, una persona educata e rispettosa"

L'esterno mancino non si perde d'animo e si rimette sul mercato: "Ho più di una squadra che ha manifestato interesse nei miei confronti. Le valuterò tutte con molta attenzione e qualche cosa faremo, anche se non sarà facilissimo lasciare l'Inter, visto che non intendo più accettare un prestito. Se lascio Milano lo faccio in maniera definitiva, altrimenti resto qui senza problemi a onorare i miei impegni, che scadono nel 2009...".

************************************

Gigi Riva and Gianluca Vialli defend Coco!!
La sigaretta di Coco diventa un caso
Riva e Vialli difendono l'interista, rispedito a casa dal Manchester City per essersi presentato all'allenamento con una sigaretta in bocca: "Un calciatore non si giudica da questi episodi"
Francesco Coco, 30 anni, in compagnia di Francesca Lodo. Olympia
Francesco Coco, 30 anni, in compagnia di Francesca Lodo. Olympia
MILANO, 22 gennaio 2007 - Gli esagerati tabloid inglesi lo hanno bollato addirittura come "Coco the Clown". Stuart Pearce, che come ogni tecnico un minimo di diplomazia dovrebbe averla, lo ha ritenuto non all'altezza di vestire la maglia del Manchester City. Tutto questo per cosa? Una sigaretta, accesa poco prima di entrare nel centro sportivo dove si allenano i cugini dei Red Devils.
Ecco l'ultima tappa del periodo nero di Francesco Coco, che segue gli infortuni in serie e le illazioni su presunte foto compromettenti acquistate per evitarne la pubblicazione. Lasciata l'Inter in polemica aperta, il difensore aveva raggiunto l'Inghilterra per un periodo di prova (7 giorni) con il City, interrotto bruscamente da Pearce, che secondo fonti inglesi temeva le abitudini "mondane" che vengono attribuite a Coco.
Dall'Italia i commenti sono tutti dalla parte del giocatore. "Non è da questi episodi che si giudica un calciatore: lo si vede in campo, non si guarda la sigaretta", ha detto Gigi Riva, oggi vicecommissario della Figc. "Chiariamo subito: Coco ha sbagliato a presentarsi così all'allenamento, diciamo che poteva farne a meno. Ma non è quello a determinare il valore di un giocatore. Allora a me cosa sarebbe dovuto succedere? Fino al giovedì fumavo, poi in vista della partita mi regolavo. Ma non ero l'unico: lo faceva anche Sivori...".
Sulla stessa lunghezza d'onda il commento di Gianluca Vialli, un italiano che in Inghilterra ha lasciato il segno. "Io credo che sia importante responsabilizzare i giocatori, e penso sia fondamentale giudicarli per il tipo di prestazioni che offrono sul campo e non punirli per una sigaretta", ha detto Vialli a R101. "Un episodio del genere da noi non sarebbe accaduto perché gli inglesi sono più permissivi sull'alcol ma non sul fumo, mentre noi non beviamo ma fumiamo. Quindi alla fine conta solo la prestazione in campo. Certo, sarebbe meglio non fumare, ma credo che non si possa agire così per una sigaretta".
 
Coco smentisce: solo tattica
23.01.2007 09.33
E' un Francesco Coco irritato quello che stamani dalle pagine della Gazzetta dello Sport smentisce le notizie di ieri riguardo ad una sua bocciatura al Manchester City a causa di una sigaretta: "Tutte falsità. Con Pearce ci siamo lasciati in ottimi rapporti: la nostra è stata una questione tattica". Il laterale di Paternò spiega che "volevano adattarmi come difensore di una difesa a 3, ma io sono un laterale puro e quindi abbiamo capito che non era il caso di perdere tempo: nonostante la stima, hanno già due giocatori simili in rosa":

************************************

Forse questo due di picche a Francesco Coco sarà stato più indigesto di quello rimediato dalla Arcuri. Il bel terzino, che quando non è impegnato in party, ricevimenti, serate mondane e festini è anche un buon laterale sinistro, è ancora alla ricerca di una squadra nella quale giocare. Dopo mesi da separato in casa all'Inter, sperava in un ingaggio in Inghilterra nel Manchester City e invece l'ipotesi di un contratto è andata... in fumo. Tutta colpa di una sigaretta, quella che Coco avrebbe avuto la sfacciataggine di tenere in bocca all'arrivo sul campo di allenamento. Il mister, Stuart Pearce, ex arcigno terzinaccio dei Bianchi d'Inghilterra, non ha gradito e l'ha rispedito al mittente senza aspettare nemmeno che passasse la settimana di prova concordata. Il mercato di gennaio sta per concludersi e per Coco si profila un nulla di fatto. C'è solo da sperare che senza lavoro nel calcio, non decida di emulare le gesta televisive di un'altro ex terzino sinistro belloccio finito per riciclarsi nelle gazzarre di "Buona Domenica"...(LiberoNews)

http://magazine.libero.it/generali/generali/ne4259.phtml

MANCHESTER - "Coco the clown". Crudele la stampa inglese. Preceduto da una fama di giocatore amante delle notti brave e dei locali notturni, Francesco Coco aveva deciso di provare l'esperienza del calcio inglese.

Destinazione Manchester City, la meno prestigiosa delle due squadre della città. Poteva essere un'opportunità per un giocatore che, in Italia, è ormai noto più per la sua vita mondana che per le sue prestazioni calcistiche e che è ancora legato all'Inter fino al 2009.

E invece, stando al Sunday Mirror, l'esperienza è già finita.
Colpa dell'arrivo all'allenamento con una sigaretta tra le labbra. Un comportamento che ha indispettito l'allenatore del Manchester City Stuart Pearce. Che, senza attendere oltre, ha seccamente bocciato Coco, chiudendogli le porte del club e troncando il periodo di prova addirittura prima della settimana concordata.

E così Coco è tornato in Italia. Da dove era partito attaccando la società nerazzurra: "Dopo l'infortunio del 1993 sono stato abbandonato dall'Inter. Da quella parte non sembra ci sia interesse, né dire che ho recuperato, né lasciarmi libero, nè darmi la possibilità. Dal tecnico non sono stato mai preso in considerazione, non ho potuto dimostrare quanto valgo. Sarebbe la logica di un'azienda che deve tutelare un patrimonio, cioè i giocatori. Non capisco perché, ho provato anche a parlare".

http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/sport/calcio/coco-fuma/coco-fuma/coco-fuma.html

21 January 2007
THE MOLE - COCO THE CLOWN
He turns up for City trial smoking
Edited By David James

FRANCESCO Coco's hopes of a move to Manchester City went up in smoke when he walked into the club's training ground puffing on a cigarette.

The Inter Milan full-back was given a week-long trial by Stuart Pearce, only to see it cut short when Pearce decided Coco was something of a clown.

Coco has played 17 times for Italy but City officials became alarmed about his professionalism (or lack of it).

Pearce is a zealot when it comes to how his players should look after themselves - and Coco has a reputation for being something of a party animal.

He owns his own fashion label and is constantly seen pictured in nightclubs, bars and at celebrity parties.

Sunday Mirror 21 january 2007

 

Does it ever end? All the insults, all the speculations.. this really makes me angry!! Poor Coco... we all know he smokes, so what?! I don't believe he smoked DURING the training but maybe before the training, who cares... let him! If it's true that this is the reason they let him go so soon than they are seriously retarded! Coco really deserves a break.. everyone is being so mean to him, just because he has a certain "image" and he can't even help that because it's THE MAGAZINES who created it and not him!

I really feel terribly sorry for him...  So I was thinking, we should all show him our support! Send me a message of what you want to say to him and I'll translate them to Italian and put them all together on a card! e-mail me at miss_italia1@hotmail.com

FORZA FRANCESCO COCO PER SEMPRE!

************************************

No City deal for Coco

17/01/2007 16:13
Italian left-back Francesco Coco has finished his trial  at Manchester City and will not be joining the club.

The player, currently with Inter Milan after being loaned to Livorno last season, trained with the City squad at Carrington earlier this week.

Stuart says: “He had a couple of days with us but we did not want to waste his time, because I know he was trying to get a club sorted out after being out of the picture at Inter.

“We did not feel as if it was right, but we wish him all the best and if anyone phones me I’ll give him a glowing report, but I did not feel as though he was right for the club.”

Tim Oscroft

Coco leaves Manchester after just 2 days!
E’ infine già terminata la breve esperienza di Francesco Coco al Manchester City: le due società non hanno infatti trovato un accordo ( gli inglesi pretendevano che Palazzo Durini si accollasse interamente l’ingaggio del difensore oltre ad avere il diritto di riscatto a fine stagione) così Coco stamani tornerà in Italia per vagliare nuove offerte. S.P. L’argentino è in rotta col tecnico del Villarreal
 
Coco's adventure at Manchester City has already ended... the 2 teams didn't manege to work out a contract.

************************************

Coco in prova al Manchester City
Il difensore dell'Inter, da tempo in rotta con la società, si allenerà per una settimana con il club inglese in cui gioca Corradi, sperando di convincere il tecnico Pearce a puntare su di lui
Francesco Coco, 30 anni, vuole lasciare l'Italia. Newpress
Francesco Coco, 30 anni, vuole lasciare l'Italia. Newpress
MILANO, 16 gennaio 2007 - Francesco Coco tenta l'avventura inglese. Il difensore nativo di Paternò, il cui cartellino appartiene ancora all'Inter, ha concordato una settimana di prova con il Manchester City. Lo ha confermato il club della Premier League attraverso il sito ufficiale. L'obiettivo di Coco è quello di convincere il tecnico Pearce e il suo staff a confermarlo. Dopo la stagione positiva vissuta a Livorno, dal giorno del suo ritorno in maglia nerazzurra il difensore non è stato più utilizzato. Naturale, quindi, che debba dimostrare di aver smaltito tutti i passati infortuni e di essere ancora un giocatore da calcio di vertice.
Nei giorni scorsi, Coco si era pubblicamente lamentato per il trattamento riservatogli dall'Inter: "Al 90% andrò a giocare all' estero - aveva dichiarato - . Scegliere di andare via dall' Italia per un po' mi farebbe bene, sotto tanti punti di vista. Sono 2 anni e mezzo che convivo con una società da separato in casa. Mi hanno voluto far operare alla schiena, dissero che avrei avuto un mese di stop e invece ho avuto quasi due anni. Loro hanno sbagliato operazione e poi mi hanno lasciato lì a marcire".
Se tutto andrà bene, dunque, Coco non dovrà più "marcire" in tribuna a San Siro, ma potrà esibirsi in un campionato ricco di fascino e dal grandissimo seguito popolare come quello inglese. Una nuova sfida per un giocatore che ha già vissuto un'esperienza all'estero: nel 2001, infatti, si trasferì al Barcellona per un'annata. Il City ha offerto questa possibilità a Coco perché cerca un laterale sinistro con le sue caratteristiche: Ben Thatcher, che quest'anno si è già beccato una squalifica di otto giornate per una gomitata violenta a Pedro Mendes, è stato ceduto al Charlton e va rimpiazzato al più presto.

************************************

UFFICIALE: Francesco Coco in prova al City
15.01.2007
Dopo la voce già riportata nel pomeriggio, ora è ufficiale: Francesco Coco effettuerà a partire da domani un provino di una settimana con il Manchester City. Lo comunica il sito ufficiale degli azzurri di Manchester, che presenta Coco come un terzino "forte e potente, convocato 17 volte nella Nazionale italiana e due volte campione d'Italia con il Milan".
 

Coco on a week's trial with City

15/01/2007 17:07
Italian international defender Francesco Coco has started a week’s trial with Manchester City.

The 30-year-old left back is currently with Inter but started his career with Milanese rivals AC. As well as having loan spells at Vicenza, Torino and Barcelona earlier in his career, Coco was loaned to Livorno for the 2005/06 season.

Powerful and quick, Coco has been capped 17 times by Italy and has two Italian Championship winners’ medals from his time at AC Milan.

Coco handed City trial

Manchester City have handed a one-week trial to Internazionale defender Francesco Coco.

The Italian international is currently out-of-favour with the Nerazzurri and has flown to England to link up with Stuart Pearce's side.

City have a vacancy at left-back having sold Ben Thatcher to Charlton, and if Coco impresses at Eastlands he could be handed the chance to forge a career in the Premiership.

The 30-year-old started his week's trial on Monday, just days after pleading with Inter to play him or allow him to leave Stadio Giuseppe Meazza.

Since recovering from back problems the former Milan man has failed to earn a place under Roberto Mancini and now looks to be on borrowed time with the Serie A leaders.

Messina have also been linked with the player who spent last season on loan with Livorno.

 

************************************

Inter: Coco vicino al Manchester City
15.01.2007
Pare finalmente vicino il ritorno di Francesco Coco al calcio giocato: ad un passo la firma del contratto con il Manchester City, club in cui milita anche Bernardo Corradi.

************************************

pictures and a video of the Gala di Natale Coco went last christmas! Go to "Gala Natale '06"
 

Messina planning Coco raid

Messina are set to launch a bid for Internazionale left back Francesco Coco, according to Italian media reports.The defender has fallen behind both Fabio Grosso and Maxwell in the pecking order at the Giuseppe Meazza, and is keen to move in the January transfer window.Officials from the Sicilian club are set to meet with Coco's father, who is also his agent, in the coming days, with the view to pushing through a deal.Coco has yet to make a single appearance for the Nerazzurri this season after returning from a season-long loan at Livorno.

Eurosport - Michael FitzGerald - 03/01/2007 16:17

 

************************************

Porthsmouth most likely to sign Coco, also Betis and Atletico Madrid are interested
Per Coco ora in pole position si è portato il Portsmouth ( che, come accaduto per il Newcastle, ha invitato il giocatore ad andare in Inghilterra per sostenere le visite mediche), in scia si sono accodati Betis e, soprattutto, Atletico Madrid.
(tuttosport 11-1-2007)

************************************

Torino: dall'Inter arriva Coco?
11.01.2007 13.22
Sembra proprio che sarà Francesco Coco il primo rinforzo del 2007 del Torino. Il laterale siciliano, già in estate vicino al club di via Arcivescovado è stato accantonato da Mancini e potrebbe approdare alla corte di Cairo dopo avere rifiutato anche un'offerta del Messina che gli proponeva un contratto annuale con un'opzione per il secondo. Dopo la cessione di Melara in prestito all'Ascoli, sembra ormai prossima anche quella di Gianni Orfei che abbandonerebbe così le rive del Po' per tornare nella sua "Ciociaria"; vestirà infatti la maglia del Frosinone.
 
Torino: Cairo dice no a Bojinov, Pavone, Coco e Cesar, ma vuole prendere Andreolli e trattenere Rosina
11.01.2007 15.40
Il Torino vuole valorizzare i giocatori che sono già nella sua rosa. Dovrà essere questo l'obiettivo della società piemontese secondo il presidente Urbano Cairo. L'editore ha infatti spiegato che i granata non sono interessati a muoversi a gennaio, e soprattutto Cairo ha respinto le voci che vorrebbero i granata interessati all'attaccante della Juventus Valery Bojinov, all'argentino Mariano Pavone, e agli esterni Cesar e Coco. Il massimo dirigente granata ha spiegato che il Toro ha fiducia nei giocatori presenti nel proprio organico e preferisce valorizzare loro piuttosto che prendere altri elementi. Unica mossa cui il club lavora è l'arrivo del difensore Andreolli dall'Inter, operazione fattibile secondo lo stesso Cairo, che ha anche annunciato che presto si comincerà a lavorare per il rinnovo della stella Alessandro Rosina, in scadenza nel 2009, e che in futuro il Toro farà sempre meno ricorso a prestiti e comproprietà.

************************************

Inter, Coco rifiuta Messina?
10.01.2007
Una notizia ufficiosa dell'ultim'ora di Federico Freni di Nesti Channel, rivela che l'interista Coco ha rifiutato la proposta del Messina, che gli avrebbe offerto un contratto annuale con opzione per il successivo. A questo punto, con i siculi tagliati fuori si fa sempre più consistente l'ipotesi Torino. Il giocatore cambierà sicuramente casacca, in questo mercato di "riparazione", dopo la definitva rottura con l'Inter
(tuttomercatoweb)

************************************


Coco to Inter: Please release me!
Wednesday 10 January, 2007

Francesco Coco insists that he is no longer happy at San Siro. “I would like Inter to sell me,” he fumed.

The defender was out of action for the first part of the season with the latest in a long line of injuries, but he declared that he has now fully recovered, although the club seems to ignore the fact.

“It seems to me that Inter are not interested in letting anyone know that I am feeling better, giving me a chance or allowing me to leave to play elsewhere,” said the former Italian international on Play Radio.

“Since I recovered from my back injury I have never been considered here. I was not given the chance to prove that I could still be an Inter player. I accepted all decisions and moved on,” added the ex-Milan man, who is contracted to the Via Durini outfit until 2009.

“I am feeling much better now and I would like to feel that Inter somehow look after me. There are several clubs interested in my services, but they do not know what my condition is and the Nerazzurri do nothing to help them understand.

“They told me that I had to undergo surgery to solve my back problems in 2003 and said that I would have to stop for a month, instead I was sidelined for almost two years.

“They made a mistake and then they just let me rot there,” concluded Coco, who did not leave with the rest of team for Bahrain, where the squad trained during the winter break.

http://www.channel4.com/sport/football_italia/jan10n.html

************************************

Inter, please let me go

 

“Now, I’m doing fine and there are several clubs interested in me. Inter is responsible for a bad surgery on my back and now their not doing anything to let everyone know I’m alright again”

Milano 10 January 2007.

Francesco Coco talks about his current situation on the Italian radio station Play Radio. “It seems like Inter doesn’t care about letting anyone know that I’m better, or that they’re letting me go, or to give me a chance to go somewhere else. Since I got my injury , at that moment Mancini became the coach, no-one even considered me. I never got a chance to prove I could still be meaningful to Inter .I accepted Inter’s decision and moved on, now I’m doing ok and I want a better club because there are lots of clubs interested in me, but they don’t know my physical condition and Inter is doing nothing to help me make them understand. Fortunately there are several clubs interested in me and now I’m considering my options. I’m 90% sure I’ll go abroad, I’ve already had a positive experience at Barcelona and I think that it would be good for me to leave Italia for a while, for various reasons. It’s been 2 and a half years that I’ve stayed at Inter under these circumstances, they wanted me to get a back surgery because I had asked them to take precautions for my back in November 2003. At that time I was playing in the national team and the European championship would be in the summer of 2004, I’d asked them to help me because I wanted to be ready for that. Alberto Zaccheroni, who was the coach back then, asked when I would be ready. They told him I’d be out or a month and a half , but instead I was injured for 2 years! They made a mistake by having me undergo surgery, and they made me fix the situation.”
To hear the interview go to the gazzetta media centre:
 
Transfer news tuttosport 10-1-2007
oltre al Newcastle, per Coco si è fatto avanti il Portsmouth. S.P.

all Italian sport websites report Covo's interview p.e:

10-01-2007 - 16:44

Inter, Coco è un fiume in piena: "Mi hanno rovinato la vita"

Uno sfogo durissimo. Francesco Coco urla tutta la sua rabbia contro l'Inter. Ai microfoni di Play Radio l'attacco verbale del difensore: "Sembra che da parte dell'Inter non ci sia interesse nè a dire che ho recuperato, nè a lasciarmi libero per andare a giocare, nè a darmi una possibilità. Da quando sono uscito dall'infortunio alla schiena, e in quel momento arrivò Roberto Mancini, io non sono mai stato preso in considerazione. Non ho avuto modo di dimostrare se potevo essere ancora un giocatore dell'Inter. Io ho accettato le decisioni e sono andato avanti. Adesso sto bene e vorrei una tutela maggiore, perché ci sono tante squadre interessate a me - dice l'esterno -, ma non sanno quali sono le mie condizioni e l'Inter non fa niente per aiutarle a capire".

http://www.sportnews.it/news/index.php?nid=2058808&srctxt=

http://www.sportal.it/sportal/immagini/news/news476593.html

 

************************************

Il Newcastle chiama Coco , lui frena
MILANO. Dopo lo sfogo di inizio anno «Vorrei che l’Inter cominciasse a tutelarmi. Tutti si chiedono che fine abbia fatto e così è difficile trovare una squadra» a Francesco Coco iniziano ad arrivare le prime offerte concrete. Caldissima l’ipotesi Newcastle, club che vanta ottimi rapporti con l’Inter (leggasi le cessioni di Emre e Martins) e che già aveva cercato il laterale sinistro nell’agosto 2005. Kenneth Shepherd, figlio del presidente Freddy, ma braccio operativo della società per le questioni di mercato, non solo ha rinnovato l’interessamento per il giocatore, ma gli ha addirittura proposto in settimana di andare in Inghilterra per le visite mediche (Coco è reduce da un intervento al crociato del ginocchio sinistro). L’interessato ha preso tempo per riflettere forse perché spera che arrivi qualche altra proposta dall’Italia dopo quella - che sembra tramontata - del Messina.
 
Newcastle want to sign Coco. Inter have a good relationship with Newcastle so they are very close to signing Francesco. Also Messina is still running to sign him.
 
so, that means good news for Francesco on his birthday. Buon compleanno Francesco!

************************************

Coco has pop at Inter
Friday 5 January, 2007

Francesco Coco has pleaded for another chance at Inter after being frozen out of the side by boss Roberto Mancini.

The defender was sidelined for the first part of the season with a serious knee injury and did not leave for Bahrain, where the squad is training during the winter break.

“I am feeling much better now, but I need at least four matches to be at my best,” said Coco in an interview with the Tuttosport newspaper.

“Seeing as I do not have a relationship with Coach Roberto Mancini, Inter decided that I shouldn’t leave for Bahrain.

“I was not included in this year’s photograph and I do not have a room at the Pinetina training centre.

“I have recovered from the injury and I am ready to play – but nobody is saying that,” added the former Milan man.

“I want Inter to defend me, everyone wonders what I have been doing and that doesn’t make it easy for me to find another club.”

Coco is currently contracted to the Via Durini outfit until 2009 and doesn’t want to rescind his deal, although he hopes that something will change shortly.

“I haven’t thought about leaving Inter, but I might consider the option if the situation remains the same. This club made fun of me,” he added.

“I have received some offers, but no one seems to believe that I have fully recovered. I have also thought of moving to Australia.

“I am sorry that Mancini has never considered me since his arrival here. The club unfortunately did nothing to change his mind.

“Now I am training alone, I am tired of being treated as a player who no longer has any motivation,” concluded Coco.

The former Italian international starred for Vicenza, Torino and Barcelona on loan spells, after winning two Scudetti with Milan.

He then joined Inter in 2002 and spent last season on loan at Livorno, before returning to the San Siro during the summer.

Coco’s appeal: “I want to play”
tuttosport 5-1-2007
translation by Kim
 
Francesco Coco, how are you?
“I’ve been feeling a lot better since a month, but I need at least 4 matches before I’ll be in top condition”.
 
So Coco is ok, yet he didn’t join Inter in Bahrain…
“Inter have decided that, since I never talk to Mancini, I’m out of the squad. I haven’t got an official team picture and I wasn’t invited to the Christmas dinner either. The problem is that I’m better, I’m ready to play but no-one ever mentioned it.”
 
What do you want from Inter?
“I want to train. Everyone wants to know how I’m doing, and this way it’s very hard for me to find a new club.”
 
If the situation continues like this, will you have your contract annulled?
“”I haven’t thought about that yet because I still have a contract for 2 more years.”
 
And if Inter annuls the contract?
“ I’ve thought of that myself, but I want a future in football.”
 
Is it impossible to get a better relationship with Mancini?
“Since he became the trainer he never even considered letting me play and the team never did anything to make him change his mind. Everything started with that horrendous back injury, they wanted me to undergo surgery so I would be back within a month, instead I was out for a year and a half… I lost my spot in the national team and Inter gave up the thought of me.
 
Do you think your presence in the gossip magazines has anything to do with your exclusion?
“All that nonsense has really hurt me, for years they have been “slaughtering” me, however at Livorno I feel I played a great season. When I arrived there everyone thought I was a finished player, but I made them reconsider their thoughts. Then, again, I got injured.
 
What about offers from other clubs?
“I’m negotiating with some clubs but they all have their doubts whether I’m fully recovered or not. I even considered going to Australia.
 
What are you doing now?
“I’m training on my own. I don’t want people to think of me as “that guy who has given up.” Inter has made me look like a fool..”
 
So you have no-one to thank at Inter?
After my back injury everyone has let me down except the person who “saved” my career, Nanni Bisciotti (Inter’s training coach who works with injured players)

Francesco Coco: "Preso in giro dall'Inter"
05.01.2007
L'Inter ha rifiutato l'offerta del Messina per Francesco Coco (29), eppure il giocatore è formalmente fuori rosa da inizio stagione. L'ex nazionale si sfoga con "Tuttosport": "Non ho un rapporto con Mancini, non ho fatto la foto ufficiale, non ho una stanza alla Pinetina, non sono stato invitato alla festa di Natale. Sono guarito dall'infortunio ma nessuno lo dice. Voglio che l'Inter mi tuteli, se vuole la rescissione consensuale sono pronto a valutarla, sono stato preso in giro da questa società".
 
Inter has refused Messina's offer for Coco.
Francesco is removed from the squad. He didn't take an official photo, he doesn't have a dressingroom at Pinetina and he wasn't invited to Inter's christmas dinner. No-one ever talks about him or acknowledges the fact that he has recovered from his injury.
He feels "made fun of" by Inter.
 
Poor Francesco :(

************************************

Messina :
Altri due nomi per il Messina
03.01.2007
In attesa di ufficializzare gli ingaggi ormai definiti di Giallombardo (28) dal Livorno e di Pestrin (28) dal Cesena, Franza ha individuato altri due giocatori utili per il suo Messina. Francesco Coco (29) sta vivendo la sua stagione ai margini dell'Inter, e i peloritani credono di avere buone possibilità di piazzare il colpo, anche se l'ex nazionale gode di un ingaggio piuttosto alto. Per coprire il vuoto lasciato da Carmine Coppola (27), la cui esperienza nell'isola è agli sgoccioli, i siciliani contendono Alessandro Budel (25) al Torino.
 
Torino:
Ma di nomi sull’asse Milano-Torino, ne circolano parecchi. Come quelli di Coco e Cesar, entrambi di proprietà nerazzurra e vecchi pallini di Zaccheroni. Anche loro potrebbe rientrare in qualche scambio di “affetti” tra le due società.
(tuttomercatoweb)
 
Holiday in Uruguay, Coco did not join Inter on their Bahrein trip
Stamane tutti alla Pinetina poi la partenza per il Golfo DARIA NICOLI MILANO. Da oggi tutti in Bahrein. L’Inter partirà da Malpensa in tarda mattinata, per arrivare attorno all’ora di cena. Al mini ritiro al caldo partecipano tutti i nerazzurri tranne Coco , sempre più ai margini della squadra e di ritorno dalle vacanze in Uruguay a Punta del Este.

************************************

Inter: le partenze in casa neroazzurra
02.01.2007 10.51
Francesco Coco, Fabian Carini e Lampros Choutos potrebbero lasciare l'Inter nei prossimi giorni. L'attaccante greco non sarebbe contrario al trasferimento allo Spezia di cui si parla in questi giorni, mentre per Coco c'è da trovare un'acquirente disponibile a pagare un oneroso ingaggio. Carini potrebbe invece andare a giocare in un campionato estero, probabilmente in prestito. Sempre ottimista di trattenere Figo, il club di Via Durini avrebbe definitivamente sedato i dubbi autunnali sul brasiliano Maxwell, destinato a trovare sempre più spazio con Mancini, mentre per Mariano Gonzalez non è è da escludere una cessione a titolo temporeaneo, anche se in Serie A. In caso di acquisto di un attaccante l'Inter potrebbe cedere uno fra Adriano, Recoba e Cruz, ma sembra che Mancini sia più orientato a confermare le punte a disposizione per non incrinare meccanismi offensivi già rodati. Si aspettano nei prossimi giorni sviluppi riguardo al probabile prestito di Andreolli.

************************************

NEWS 28-12-2006
several clubs interested in Coco : Lazio, Livorno and Newcastle (tuttosport)
 
Coco celebrated christmas at the Hotel "Principe di Savoia"in Milan, a party organised by discoteque "Pineta". Vieri, Ambrosini, Albertini, Costacurta, Capello and Inzaghi where also spotted there. Francesco has partied at Pineta before and is even mentioned on their site as a regular guest!:
For pictures see various pictures album  (on the pictures you see Coco with Filippo Magni a professional swimmer):
http://s51.photobucket.com/albums/f361/forzafrancescococo/various/

Vip tv: per Natale tutti benefici

Serata di gala a Milano

C'erano tante celebrità del piccolo schermo all'esclusivo appuntamento organizzato dal Club Pineta in occasione delle festività natalizie. Una serata di Gala di beneficenza all’Hotel Principe di Savoia a Milano ha visto sfilare volti amati della tv come Valeria Marini, Alba Parietti, Martina Colombari, Edoardo Costa, solo per citarne alcuni. Madrina dell'evento Luisa Corna ha intrattenuto gli ospiti con le sue esibizioni canore.

La serata, elegante e raffinata, è cominciata con una cena servita nel salone principale. Gli invitati, circa settecento, hanno partecipato alla festa che ha dato vita a una lotteria di beneficenza. Fra i vip, fra i quali calciatori e personaggi dello spettacolo, erano presenti: Alba Parietti, Valeria Marini, Ezio Greggio, Martina Colombari e Costacurta, Edoardo Costa, Ellen Hidding, Alessia Ventura, le Schedine di Quelli che … il calcio, Eva Henger, Cristian Brocchi, Filippo Inzaghi, Mascia Ferri, Cesare Paciotti, Roberto Cenci, Domenico Dolce, Tiziana Rocca e il marito Giulio Base, Anna Kanakis, Antonella Moretti e il fidanzato Davide Lippi, Francesco Coco, Barbara Berlusconi, Geronimo La Russa.

Presenti anche numerosi direttori e giornalisti di varie testate televisive e radiofoniche, nonché personaggi del mondo dell’imprenditoria italiana. Il ricavato della lotteria è stato interamente devoluto alla Fondazione IRCCS, l’Istituto Nazione dei Tumori di Milano.

************************************

Francesco Coco in discoteca
 
Per la prima volta in pubblico dopo le voci legate allo scandalo dei foto-ricatti, Francesco Coco si lascia fotografare all'interno di una discoteca milanese. Il calciatore dell'Inter, con tanto di cappellino fashion, appare circondato da ragazze bellissime. Per la cronaca si tratta di Loredana D'Amato, protagonista di un sexy calendario 2007, e di Camila Morais, bellissima ballerina della trasmissione di Raidue 'Libero'. Osservando alcuni scatti sembra che fra Coco e la Morais ci sia più che una semplice amicizia: i due si scambiano un appassionato bacio. Illusione ottica o realtà?
 
For the first time in public after the "photo scandal" Francesco Coco is photographed in a disco in Milan with some "beautiful" women. Click on the link to see the pictures. Gossipnews is implying he is kissing some girl on one of the pictures but I think it's an optical illusion.
 

************************************

E lasciateci in pace!

Totti, Gilardino e Coco al contrattacco. Uno dice che Flavia Vento manco la conosce, l'altro minaccia querele, l'ultimo: "Io che vado con gli uomini? Un'infamata allucinante"

 

L'altro grande nome del calcio coinvolto nell'affare Vip&Ricatti (Velinopoli o Vallettopoli 2 che dir si voglia) è quello di Francesco Coco che in un'intervista su Repubblica sbotta: "Ci mancava anche il travestito. Coco gay. Coco che va coi trans. Coco ricattato. Pure questa mi toccava sentire. Fabrizio Corona mi ha giurato che lui non ha mai detto che mi ha beccato e fotografato con un trans". E se lo dice Corona...
 
Francesco has responded to the claims of the supposed compromising pictures for which Galliani paid hush money.
He denies the existence of the pictures and he denies to ever have been with a transexual an/or gays.
(see videos section)

************************************

Foto scandalo, l'inchiesta continua
ricattati anche Coco e Trezeguet

POTENZA - Adriano Galliani, vicepresidente e amministratore delegato del Milan, ha pagato per evitare la pubblicazione di foto bollenti di un suo calciatore. Ma non di Alberto Gilardino, spiegano gli inquirenti (impegnati adesso anche in un'inchiesta per "inquinamento delle prove"). I soldi sarebbero stati versati sei anni fa per difendere l'immagine di Francesco Coco, l'ex difensore rossonero originario di Paternò, in provincia di Catania, oggi in forza all'Inter ma infortunato. Per lui il patron del Milan - che nega di aver mai pagato per Gilardino, come confermano da Potenza - avrebbe sborsato una grossa cifra.

Trentamila euro, si vocifera. Il prezzo necessario per evitare che un giornale scandalistico pubblicasse un servizio, realizzato in un'esclusiva località di mare, che avrebbe devastato l'immagine del giovane calciatore. Uno scoop molto più cattivo degli altri.

Di quale episodio si tratta? La discrezione è totale tra chi indaga sui "fotoricatti" contestati all'impresario Lele Mora e al fotografo Fabrizio Corona. Coco, del resto, è uno dei personaggi più "paparazzati" del calcio italiano. Spesso i fotografi lo hanno sorpreso con starlette e veline. Come Manuela Arcuri e Francesca Lodo. Anche l'ex letterina è stata sentita dai magistrati nei giorni scorsi: "Non posso parlare - dice - sono solo amareggiata per il polverone che si sta sollevando".

Con lei è stata sentita anche la pugliese Teodora Rutigliano, ex "meteorina" del Tg4, anche lei nella scuderia di Lele Mora. I paparazzi le hanno fatto perdere il posto di lavoro. Emilio Fede non le aveva rinnovato il contratto dopo che su un giornale erano state pubblicate alcune foto in compagnia di uno degli inviati di Striscia la notizia. Fede sarebbe stato tirato in ballo anche dalle intercettazioni tra Vittorio Emanuele e Ugo Bonazza: secondo il principe, avrebbe avuto un qualche ruolo nel reclutamento di show girl di Rete 4 come ragazze-immagine - pronte anche a rapporti sessuali a pagamento - per il Casino di Campione.


Il giornalista minaccia querele e dà del "vecchio alcolizzato" a Vittorio Emanuele: la sua testimonianza, dice, avrebbe riguardato un'inchiesta realizzata dal suo Tg in Costa azzurra.

Tra i fotoricattati che hanno sfilato davanti a John Herny Woodcock e agli uomini della squadra mobile di Potenza e dello Sco, c'è anche il calciatore francese David Trezeguet: il suo nome si aggiunge a un lungo elenco che va da Francesco Totti a Bobo Vieri. E' stato sentito anche Gilardino: lui, e non Galliani, avrebbe pagato a Corona 5mila euro per evitare la pubblicazione di una foto inopportuna. Un'altra somma sarebbe stata pagata dai familiari di Barbara Berlusconi, figlia dell'ex premier. Non si è trattato, però, di estorsione.

Tutto quello che è emerso finora è solo la parte superficiale dell'inchiesta di Woodcock. Il magistrato anglonapoletano puntava "molto più in alto", dicono gli investigatori potentini. Si parla anche di provvedimenti clamorosi da far firmare al giudice per le indagini preliminari Alberto Iannuzzi. E addirittura di scenari "paramassonici". Ora, però, la ricerca di quel livello è compromesso. E i magistrati cercano di capire, con una nuova inchiesta per fuga di notizie e inquinamento delle prove, quale sia stata nel giro dello "showbiz" la fonte interessata a "bruciare" l'inchiesta. "Non posso confermare né smentire che sia stato aperto un fascicolo per violazione del segreto istruttorio", si limita a dire il procuratore capo Giuseppe Galante.

(9 dicembre 2006)

Six years ago someone took "spicy" pictures of Francesco, Galliani found out and he didn't want the pictures published because they would ruin Coco's image so he paid the photographer...

(I must say that I don't really understand any of this.. what pictures?who's that photographer? why are the pictures so shocking?is this true..? very very strange..)

************************************

Bello,Ricco,Famoso

translated by Kim from MAX magazine

 

Gorgeous, rich and famous. Francesco Coco is all that. He certainly is gorgeous, just look at the photos in this magazine (Max). Rich and famous he is aswell, he grew up with a football always at his feet and he managed to conquer a place at the greatest football clubs. From Milan to Barcelona to Inter. This summer (2004) he also became famous among those of us who aren’t interested in football thanks to his presence in gossip magazines alongside Manuela Arcuri, his latest catch.

 

Gorgeous, rich, famous and a womanizer..

“Oh come on, who has given me this label of a womanizer?! I’m not like that at all. I’m simple, laid-back and even a bit shy”

 

Do you feel handsome?

“My god, what a question! When I look in the mirror I can’t say I don’t like what I see. I’d certainly not change anything about myself, I’ve always been myself.”

 

What is the strongest point of your physique?

“My face. I have the face of a decent guy. But I’ve also been told my strong point is my mouth and my smile.”

 

Are you handsome like David Beckham?

“No, he is “untouchable”. He’s a handsome guy who has created, maybe thanks to his wife, his very own personal style. He’s never made a fashion faux-pas and millions of fans follow his every move.”

 

What is your morning ritual?

“Very little. They say I’m quite “primitive” and not narcissistic at all. I don’t spend hours in front of the mirror to do my hair or to use cream. I adjust everything as I go along. I take a shower, spray on some perfume and I leave the house. I do like perfume and I often try a new one, the last one I’ve used is Bulgari Blu. I don’t spend much time on my hair, I used to have short hair but now I’m growing my hair again, because I feel like wearing it long.”

 

Your look does seem “false” like you thought a lot about it..

“That’s not true at all, I’d call it simple. I don’t like things that are invented on forehand. I like to give everything my personal touch. I wear a cardigan unbuttoned to make it look less ordinary and I wear it with normal pants. I like to dress according to the latest fashion and I like to give it a touch of my own.”

 

Your favorite clothes are…

“A winter coat, I change my coat all the time.”

 

Gorgeous, famous, but why do women like you so much?

“How should I know! Maybe because I’m sympathetic, extrovert and I know how to make them laugh.”

What do footballers do with their money?

 

(translated by Kim from gazzetta 12-11-2006)

Footballers and money. What do they do with their money? Do they spend it,save it,invest it? What are their future plans? The present is great, they live in wealth and they can buy everything they want without looking at the price tag. They spoil their wives, buy a new mobile phone, dress themselves in D&G, ride a Cayenne or X5, go to expensive nightclubs and order a bottle of Dom Perignon which costs 250 euros per bottle. But some of them treat their money wisely. Kakha Kaladze says that when he quits football he wants to maintain the same lifestyle he has now, so he has invested his money in the new Milano hotspot restaurant “Giannino”. Coco, who has created a fashion empire with his family,  says that it’s incredibly hard to reorganize your life when you’ve lived in a certain way for 15 years money wise.

 

Entrepreneurs:

Coco and Kaladze are real entrepreneurs. Kaladze has become an investor of the Milano based restaurant Giannino. He says he always believed in investing in this project, because he saw what his compagnon Joseph did with his other project Coriandolo. Kaladze has a hotel and restaurant in Kiev and an other hotel near the Black sea. “It’s best to invest in something in the east. I have a friend who I trust and he keeps an eye on my projects for me. I spend all my holidays in Georgia, Ukrain and Russia. I look at how things are done in Italy and bring my ideas to the east.” Kaladze didn’t believe in investing in fashion, “they have all the famous brands in the east already.” Someone who did believe in investing in fashion is Francesco Coco. He invested in real estate and he follows the family business of fashion stores in Catania,Legnano and Milan. He also created his own fashion brand called “Urban 77” but he has put the production on hold for a while because he wants to concentrate on football. In the end football wins, confirms Kaladze.
 

************************************

Il Sydney tenta Coco, Il difensore ci pensa
 
SCARICATO da Roberto Mancini, sopportato dall’Inter. E’ davvero un periodaccio per Francesco Coco . E meno male che - nonostante tutto - gli estimatori non mancano. L’ultima proposta è arrivata addirittura dall’Australia. Il Sydney Fc, club che ha già ingaggiato Benny Carbone, vuole pescare nuovamente in Italia e ha contattato il difensore nerazzurro. Per convincerlo a emigrare dall’altra parte del mondo, ha messo sul piatto una wild card che comporta un prestito per appena 4 partite, l’ultima in calendario il 1 ° gennaio. Un’operazione che, naturalmente, deve avere il beneplacito dell’Inter. L’escamotage permetterebbe a Coco , qualora dovesse accettare la proposta del Sydney, di recuperare il feeling con il clima agonistico. Il giocatore infatti è reduce dall’ottima stagione a Livorno chiusasi però con l’ennesimo infortunio ( lesione ai legamenti del ginocchio sinistro) che - di fatto - gli ha impedito nell’ultimo mercato di trovare una nuova destinazione. Sfumate così le piste che portavano al Torino di Urbano Cairo, all’Espanyol di Barcellona e, in extremis, a Messina, Coco è rispuntato alla Pinetina essendo legato da regolare contratto con l’Inter fino al giugno 2009. Il difensore, che si è pure concesso qualche comparsata a “ Quelli che...” ha utilizzato questi mesi per recuperare la condizione e ora si trova di fronte a un bivio: aspettare gennaio per trovare una squadra che voglia ancora scommettere su di lui, oppure tentare la grande avventura in Australia. A giorni la decisione. S.P.
 
FC Sidney is interested in signing Coco. After Benny Carbone they want to sign another Italian player and they're thinking of Coco.
To convince Francesco to move to the other side of the world they gave him the option to join them for 4 matches till the 1st of january, so he can get used to the climate and life over there.
Coco is thinking about the offer, wherter he should choose the adventure and go to Sydney or he should wait till january and join an Italian club.

************************************

News 16-10-2006
 
Arcuri-Coco,cena romantica a Milano

Fra i due ritorno di fiamma in vista
Giusto qualche giorno fa Manuela Arcuri aveva rivelato che Francesco Coco, calciatore e suo ex fidanzato, è per lei l'uomo ideale. E per non smentirsi, nonostante esca con l'imprenditore Piero Monti, Manu si è fatta beccare a cena con Coco. I due, pizzicati a Milano in un locale in zona Piazza Cinque Giornate - come rivela Controcampo - si vedono sempre più spesso. Ottima base per un ritorno di fiamma.
Il bacio fra l'Arcuri e Monti era stato seguiro da frasi sibilline dell'attrice, che a un settimanaleaveva confessato di non essere "ancora" innamorata dell'imprenditore. Nel dubbio che Cupido prenda male la mira, non riuscendo a scoccare la freccia nel cuore dei due, Manu però non si lascia abbattere.
La bella mora dichiara ai quattro venti di essere assolutamente felice che Coco definisca quella avuta con lei come la storia più importante della sua vita. E per concludere mette il carico da undici, dicendo che il calciatore è l'uomo della sua vita. Un messaggio recepito al volo da Coco che, mentre Manu si trovava a Milano ospite in una puntata di "Paperissima", ha colto al balzo l'occasione invitando a cena la sua splendida ex. Negare che non sia l'inizio di un vero e proprio ritorno di fiamma appare a questo punto decisamente arduo.

Coco & Arcuri went out for a romantic dinner together and they've been seeing each other a lot lately, despite the fact that Manuela is dating someone else..
Also, Francesco was a guest at the "100% Calcio" show on Sky Sport 1 yesterday, and the Corriere dello sport featured an article about him, comparing him to Maldini:
 
"Anche a Milano funziona più o meno così. Quando tornerà dall’infortunio, fate caso al modo di correre di Francesco Coco (ora all’Inter). Sembra di vedere Maldini, perché Maldini era il suo esempio da ragazzino. Le carriere e le scelte sentimentali sono poi state molto diverse - ci mancherebbe - ma l’impostazione di base all’ex signor Arcuri è rimasta. "

corrierecoco.jpg

************************************

Click on the link above to read Francesc's foreword for the book '"mio marito e' un calciatore"

************************************

Sampdoria, a gennaio arriva Coco?
09.10.2006 09.34 di Christian Seu     articolo letto 805 volte
Sampdoria, a gennaio arriva Coco? La Sampdoria è alle prese con l'annoso problema della corsia mancina. Il restyling estivo, con Pisano al Palermo e Tonetto alla Roma, non ha dato gli esiti sperati: Accardi e Pieri non hanno finora convinto, costringendo Walter Novellino a schierare come esterno sinistro Cristian Zenoni, solitamente impiegato lungo l'out opposto. A gennaio, urge dunque porre rimedio: per colmare la lacuna, il dg Beppe Marotta starebbe pensando a Francesco Coco, attualmente fuori rosa all'Inter e mai impiegato da Roberto Mancini. Reduce da una discreta stagione al Livorno e, soprattutto, dall'ennesimo problema fisico, Coco sarebbe disponibile a sposare la causa blucerchiata.

************************************

Manu: non amo Monti, Coco invece...

Per l'Arcuri l'ex resta l'uomo ideale

9-10-2006- tgcom.it

E' sempre in compagnia dell'imprenditore Piero Monti e i loro baci sono stati immortalati, eppure Manuela Arcuri confessa a Vero: "Il nostro non è ancora amore". Forse perché nel cuore dell'attrice c'è ancora un altro uomo, che non è Aldo Montano, bensì l'ex Francesco Coco. "E' stato un grandissimo amore" svela Manu, sottolineando che Coco è il suo uomo ideale. Ma ci tornerebbe insieme? "Eh, questo è un segreto!".

Quando Manu parla di Coco i toni sono quelli della passione. E al calciatore che parla dell'Arcuri come donna ideale l'attrice fa eco con parole altrettanto appassionate: "Sono felicissima che abbia detto una cosa del genere" ammette, perché il sentimento, dice, è lo stesso anche per lei. "L'ho sempre detto. Poi ovviamente ci sono stati dei problemi fra noi. Altrimenti stavamo ancora insieme". Ultimamente, in effetti, i due insieme sono stati visti spesso, in particolare a un party dove tra Manu e Francesco non sembrava essere passato il coinvolgimento.

Francesco Coco

Quanto a Monti, con cui è stata recentemente paparazzata, l'Arcuri sta sul vago: "E' una persona che mi piace molto - spiega al settimanale - e che sto frequentando, ma non è così facile. Il nostro non è ancora amore, però lui mi piace molto".

Ma Aldo Montano che fine ha fatto nel cuore della moretta? Per lui spende davvero poche parole Manu. Forse perché la ferita dell'addio brucia ancora o forse perché, invece, proprio non è rimasto più nulla della storia con lo schermidore. E quanto al motivo della separazione fra lei e l'oro olimpico molto non svela, ma chiarisce che i troppi impegni di lavoro rinfacciati da Montano non c'entrano nulla. Che sorprese riserverà Manu la misteriosa?

************************************

Scans from Novella 28-9-2006

Interview Novella 28-9-2006

Translation and scans by Kim

 

“ Me and Arcuri, fatal attraction”

 

He speaks slowly, every now and then interrupted, and maybe that’s not just because he has a sore throat. Francesco Coco, football player at Inter, who is now injured seems to follow his instincts. Recently Coco has been spotted with Manuela Arcuri, who defined her relationship with Mario Monti as “just friendship”. Coco and Arcuri had a love story together for over a year, it ended in 2004. Maybe Francesco prefers not to talk about her, but he responds to our questions kindly. “I think I’m a person with depth” he says, “ someone who values feelings” he explains. And so he starts talking, a bit shyly.

 

How are things going at Quelli che il calico? How did Simona Ventura convince you to participate?

“Simona is a friend of mine, I gladly accepted her offer to come to the show. I can’t play football for a while, so I’m free on Sunday and I can talk about football, my work.”

 

Do you have ambitions to become a TV presenter?

“No, I don’t want to be a TV star. A good-looking football player to compete with Stefano Bettarini (who apparently presents some kind of show on Canale 5)”

 

What do you think of the Luciano Moggi’s interruption at Quelli che il calico.. and the fights?

“It could have been prevented. Simona did the right thing by inviting him on TV.”

(I think something happened with Moggi in some kind of TV show, but I’m not sure what it is..)

 

Who is Moggi to you?

“I’ve never met him in person. But he surely was a powerful man in the world of football.”

 

What are your thoughts about “Calciopoli” ?

“ It’s all a bit confusing, they’ve only paid a few of them. ( here he quotes Moggi but I have no idea what he is referring to) I think other truths are yet to come out.”

 

How is your knee?

“I need another month to recover, then I’ll be ok.”

 

How do you see your place at Inter?

“ It all depends. I’m doing my work as best as I can. The most important thing is for me to regain my form.”

 

And how is your relationship with Mancini? They say you 2 don’t get along..?

“There are some general conflicts between me and Inter, but there are no major problems. We have different points of view. Mancini prefers other football players on my position, he is just doing his job..”

 

Where do you see yourself playing in the future?

“I was hoping to be playing at Inter… Now there are all the injuries, my back, my knee.. I can’t make any predictions now that I’m not playing.”

 

But you shouldn’t get all depressed, like Vieri!

“ No, no.”

 

How is Vieri doing?

“It’s been a while since I last saw him. He didn’t know to quit or not.”

 

You’ve been seen with Manuela Arcuri, the story continues?

“Could be.”

 

Tell us

“ We’ve gotten a bit closer since our break-up. After 2 years we are finally getting along.”

 

So what are you then..?

“We’re just friends. We had a great love, but it’s not like that anymore.”

 

And in the future?

“I don’t know. Never say never, you need to keep all doors open.”

 

When we see you together there is always a great attraction between the 2 of you

“We really loved each other, and then we didn’t see each other for a while. Today there is a great affection between the 2 of us, you always carry the people you used to love in your heart.”

 

Is she your ideal woman?

“I don’t know, but I guess so.”

 

You confessed to someone that you wanted children with her

“When you’re really in love you want it to last forever, and of course you talk about children.”

 

Do you see yourself married with children?

“Yes I do, but I don’t know when, that depends on a lot of things.”

 

When did you see Manuela the last time and when will you see her again?

“ I saw her last week, but I don’t know when I’ll see her again.”

 

Sorry if we’re insisting, but what happened between the 2 of you since you broke-up?

“We were in love in 2003, then we broke-up and didn’t see each other for 2 years. Now we’re speaking again.”

 

What was going on with Aldo Montano when he was in “La Fattoria” and you were said to be speaking with Manuela again?

“It was nonsense, we hadn’t spoken till now. We had a terrible break-up, it all went very fast..”

 

Why?

“That’s between the 2 of us, I don’t want to talk about it.”

 

Was Montano jealous of you?

“no I don’t think so.”

 

Were you jealous of him?

“no.”

 

The person who brought it all up was your ex-girlfriend Francesca Lodo, did she do it out of jealousy?

“I don’t know. We’re not on speaking terms.”

 

And your story with Federica Ridolfi?

“No, no.. that was in the prehistory!”

 

You’re always surrounded by beautiful women, are you a playboy?

“I don’t feel like a playboy.”

 

Do you think you’ve made mistakes in your football career?

“I always follow my instincts, I do what feels right to me. I don’t have any regrets. I would do everything the way I did it if I could do it all over again. Even if sometimes I was punished for my instinctivity. I would be better if I thought before I spoke.”

 

Also with Manuela it’s better to think before you talk?

“No, not with her.”

 

They say you party too often

“I like to party, but they’ve put this label of “party animal” on me.

 

Do you consider yourself unlucky when it comes to football?

“These last 2 injuries on my back and knee, yes.”

 

How did you watch the WC?

“I was very happy because of the victories, but I would’ve wanted to be there myself..”

 

What do you do on a daily basis now?

“physiotherapy and exercises to recover.”

 

Is it true that you don’t even have a shirt number this year?

“I do have a shirt number, even if some magazines say I don’t.”

 

Have the showgirls done the football players any good?

“They’ve done nor good, nor bad.”

 

How is your sore throat?

“It’s all right.”

 

Manuela must’ve comforted you, sending you a sweet text message…

“She doesn’t even know I’m ill.”

 

Did you see her on TV in “L’onore e il rispetto” and “Regina dei fiori”?

“No, I hardly ever watch TV, just movies.”

************************************

Coco's car stolen!

Furto auto Coco Era un conoscente

22:34 del 02 ottobre

Francesco Coco ha denunciato ai carabinieri di aver subito il furto della sua auto durante una serata trascorsa in alcuni locali alla moda di Milano. Il ladro sarebbe un conoscente: dopo il furto l'uomo ha avuto un incidente che l'ha costretto a un ricovero in ospedale.

www.calciomercato.com

Livorno: rubata auto di Coco a Milano
02.10.2006 22.48
Il difensore dell'Inter, Francesco Coco, ha denunciato il furto dell'auto durante una serata trascorsa in alcuni locali alla moda di Milano. Il ladro sarebbe un conoscente: con un espediente si sarebbe fatto consegnare le chiavi della sua vettura di grossa cilindrata e poi se la sarebbe portata via finendo pero' per fare un incidente. L'uomo ha urtato violentemente contro un palo riportando una commozione cerebrale. E' stato ricoverato in prognosi riservata in ospedale ed e' stato denunciato.
 
Francesco's car was stolen when he was having a drink in Milan! But it was stolen by someone he knows, who wrecked his car by driving it against something.. the person is now in the hospital
 

************************************

novellacococ.jpg

Novella preview
As soon as the new Novella is in stores here, I'll buy it and scan the article. I think I'll be able to put in online tuesday/wednesday, till then see the preview above!

coconovella.jpg

Coco at "Giannino"

************************************

cocoarcuri.jpg

Coco-Arcuri, ritorno in coppia

Il calciatore: "Ci siamo ritrovati"
Mai dire mai, quando di mezzo c'è Cupido. Così la passione potrebbe riaccendersi al più presto tra Francesco Coco e Manuela Arcuri. "Con Manuela abbiamo fatto un passo avanti dopo la rottura, ci siamo ritrovati - rivela Coco a Novella 2000 -. Sicuramente lei è il mio ideale di donna e di madre dei miei figli. La storia continua? Magari...". Pare proprio tutto pronto per fare le cose in grande.

Con l'attrice l'amore travolgente, durato un anno, era finito nel 2004, ma forse mai definitivamente. Per questo, dopo la lunga parentesi di Manuela con Aldo Montano e quella più breve di Coco con Francesca Lodo, i cuori dei due ex sono di nuovo disposti a battere all'unisono.


Così le voci che da mesi si rincorrevano su un possibile ritorno di fiamma tra Manuela e Francesco, trapelate nel periodo in cui Aldo Montano, l'allora fidanzato di Manu, era impegnato nel reality "La Fattoria", sembrano finalmente aver trovato un appiglio nelle recenti parole dello stesso Coco.

"Tra noi c'è stato un amore grandissimo, ma ora non è più così - ricorda l'ex nazionale che cerca di rimanere cauto sul futuro -, siamo amici. Domani? Non lo so. Bisogna sempre lasciare le porte aperte. Oggi provo un grande affetto, ma due persone che si sono amate molto si portano sempre dietro i segni di un grande sentimento".

Le premesse per rivederli presto insieme come una volta ci sono tutte, non resta che aspettare.
http://www.tgcom.mediaset.it/gossip/articoli/articolo328592.shtml

Ritorno di fuoco
Giovedí 14.09.2006 09:00
"L'amore può attendere" ha detto la Arcuri qualche giorno fa a Venezia. La relazione con Francesco Coco si è conclusa due anni fa ma a giudicare dalle foto l'attrazione non si è mai spenta. "E' la donna della mia vita" ha sempre sostenuto lui. (Foto Chi)
http://canali.libero.it/affaritaliani/coffeebreak/fotonotizia/Cocoarcuri.html

Coco e Arcuri, cenetta a lume di candela
a cura di Redazione
che stia per ricominciare qualcosa tra Manuela Arcuri e Francesco Coco? Dopo la "storica" separazione dallo schermidore Aldo Montano, pare che l'attrice e il calciatore abbiano davvero ripreso a frequentarsi. Recentemente avrebbero cenato insieme in un ristorante di Milano, al lume di candela, e sono in molti a scommettere sul riemergere di antichi sentimenti.

Anche al festival di Venezia i due protagonisti della possibile reunion sarebbero stati avvistati entrambi. Si sono tenuti a distanza ma, secondo i soliti maliziosi, sarebbe stato solo un deviare le attenzioni dei paparazzi.
http://calcio.leonardo.it/gossip.php?id=53&titolo=Coco%20e%20Arcuri,%20cenetta%20a%20lume%20di%20candela

 

lots of articles about Coco and Arcuri, apperently they went out for dinner together last week and now they ran into each other in Venice. Supposedly they're back together again, or about to get back together. Francesco says that she is his "ideal woman and the ideal mother of his children" and they appear to be very close again.


************************************

Arcuri-Coco, a volte ritornano...insieme?
 
E' il gossip del momento. Mentre Aldo Montano va ospite a Miss Italia 2006 come 'amico di Carlo Conti', prima di tuffarsi nell'avventura dei Mondiali di scherma, dal 1 ottobre a Torino, la sua ex Manuela Arcuri riallaccia con Francesco Coco. I due, secondo rumors insistenti, si vedrebbero in gran segreto, lontano da occhi e obiettivi indiscreti.
Le accuse di Francesca Lodo, ex a sua volta del calciatore, non erano, quindi, infondate. Gli sms galeotti e le telefonate hanno fatto il loro, sembrerebbe, coinvolgendo i due in un turbinio di passioni proibite.

Aldo Montano, però, non sembra risentirne più di tanto. Si gode la popolarità e decide di darsi alla ristorazione. Il campione olimpico aprirà a Roma un ristorante. 0586, così si chiamerà, sarà un locale trendy dove si incontreranno vip e non solo. L'inaugurazione sarà a ridosso della Festa del Cinema con un party esclusivo per festeggiare il film di Paolo Virzì "Napoleon". Ospiti la bella Monica Bellucci e Daniel Auteil, protagonisti della pellicola.

************************************

Francesco Coco: «Tra me e l’Arcuri attrazione fatale»
 
Francesco is on the cover of the new Novella2000!
 

************************************

SPY CALCIO - Per le ragazze, è noto, Francesco Coco ha un certo fiuto... Dote che il calciatore del Livorno non smentisce di avere neanche se prossimo a subire un intervento chirurgico al setto nasale. In attesa del (peraltro brevissimo) ricovero, quale idea migliore di qualche giorno in Versilia, tra gli ombrelloni e le tentazioni del Twiga, l’esclusivo stabilimento balneare di Flavio Briatore e Paolo Brosio? Questione di poche manciate di minuti e il bel Francesco già si sta facendo incantare: lei chi è? Chiara, modenese, formosa titolare di una linea di abbigliamento, la Hanny. Come dimostrerebbero già le immagini, ma viene ribadito dai vicini di sdraio, le affettuosità tra i due sono state evidenti e tangibili. "Siamo solo amici di vecchia data, ci conosciamo da tanti anni, non c’è niente di più che una forte simpatia, etc etc", è la spiegazione (che suona un po’ di rito...) di Francesco, che su queste spiagge era accompagnato dagli amici Gianni e Manuel Cassandra e da Stefano Bettarini. I due sportivi, accoppiata "new entry" di playboy incalliti, hanno fatto spesso comunella nelle nottate di scorribande versiliane...

************************************

Coco was spotted at the new Milano hotspot restaurant "Giannino", in Via Vittor Pisani 6, near the Stazione Centrale. So if you're ever in Milan.. ;)

************************************

Il salotto di Simona domani si arricchirà a sorpresa di un altro protagonista: Francesco Coco. Il terzino dell’Inter, dopo un’estate passata in cerca di squadra ( Torino, Espanyol e Messina lo hanno corteggiato fino all’ultimo giorno di mercato, ma nessuna ha portato l’affondo decisivo) ha detto sì alla tv, approfittando anche del fatto di essere ancora ko per i postumi di un’operazione ai legamenti. Coco affiancherà Giampiero Galeazzi, commentando i gol e tutto ciò che accade in studio. « All’inizio ero un po’ titubante - ha spiegato l’interessato - e ho accettato solo perché stimo moltissimo Simona. D’altra parte ho un mese libero prima di terminare la riabilitazione e poi parlerò di calcio. Insomma, resto sempre nel mio ambiente » . Già. E chissà che tra un po’ non lo segua anche Christian Vieri, altro infortunato di lusso amicissimo della Ventura. Dovesse apparire anche lui tra qualche tempo al fianco di Galeazzi, non si stupirebbe nessuno. Con buona pace del presidente Ruggeri e della sua Atalanta.
 
Tuttosport reports of Francesco at Quelli che il calcio.
He hestitated a bit at first if he should say yes to the show, but decided to do it, also because he likes Simona Ventura (the presenter)
 
FYI- Eva Collini, his ex-fling, is one of the showgirls on the show.

************************************

Quelli che, arriva Francesco Coco

Nella squadra di Quelli che il calcio arriva anche Francesco Coco. L'ex della Arcuri affiancherà Giampiero Galeazzi nel racconto delle partite da studio, a partire da domenica 10 settembre e per le cinque settimane successive. Nel corso della seconda puntata andrà in onda anche l'annunciata intervista a Marco Materazzi e forse, sapremo cosa il calciatore ha detto davvero a Zidane durante la finale dei Mondiali.

Gene Gnocchi e Simona Ventura l'avevano spiegato più volte nei giorni scorsi: quest'anno la trasmissione si trasfomerà in una sorta di magazine con più spazio alla cronaca e meno al calcio giocato. Eppure, il protagonista di Quelli che non può essere che lui, il calcio. Accortisi di aver forse esagerato con la dieta di sport, il pallone riconquista un pò di spazio nella trasmissione.

Gli autori hanno scelto quindi di inserire la partecipazione di Francesco Coco, che insieme a Giampiero Galeazzi commenterà quello che accade sui campi di calcio, coadiuvati da Gigi Maifredi e il suo team. Ma, per il resto, l'impianto del programma rimmarrà lo stesso: le imitazioni di Max Giusti nei panni di Ricucci, che hanno fatto infuriare Anna Falchi, le parodie di Elisabetta Gregoraci a opera di Lucia Ocone, e i propositi moralizzatori di Gene Gnocchi.

 

Il comico, infatti, ha ribatido che quest'anno si è fatto carico di una missione particolare: tenere lezioni settimanali su "come si devono comportare segnalinee, arbitri, direttori sportivi e cosi via".

Intanto, è prevista per la seconda puntata la messa in onda dell'annunciatissima intervista a Marco Materazzi, che dovrebbe fare luce sul tormentone dei Mondiali, la famosa frase pronunciata dal calciatore e che ha scatenato le ire di Zidane.

Coco will be co-presenting the Rai Due show "Quelli che il calcio" for 5 weeks,starting this sunday (september 10).

Hereby my request, if any of you can receive Rai Due would you be so kind to pleaseeeeeeee tape it for me? I really want to see it!!!!! Francesco the TV star... are you kidding me!!!! I like  it! LOL

************************************

Coco to stay at Inter”

(Interview from Gazzetta dello sport 4-9-2006. Translation and scan by kim!)

 

Coco,Carini and Choutos, three Interplayers who didn’t find a club this summer.

The most worrying of all are Coco’s failed transfers, for both him and Inter. Coco has a contract with Inter until 2009, worth approximately 15 million euros.

Mancini however doesn’t plan to use him this season, he didn’t even get a shirt number. “I wanted to go away, Espanyol and Torino were very interested in me and I would’ve loved to go there. No-one has explained to me yet why both transfers didn’t work out.”

 

What about his physical condition?

“ I got injured in the game against Chievo, and I’ve still got a month of hard work to do with doctor Bisciotti. Then begins the real recovery. But I can take my time, I don’t have to recover quickly because I won’t get a chance to play at Inter anyway. I need to wait till January.”

 

You seemed to have “reblossomed” at Livorno

“ I play 28 matches and I kept improving myself every match. When I finally felt that I was back at my old level, I got injured. I’m very grateful to everyone in Tuscany, and especially Roberto Donadoni. He called me to tell me I should come to Livorno, he had faith in me. He knew me from when we were both at AC Milan, so I knew what he was like.”

 

You never gave up?

What happened to me would’ve “torn down a bull” : 2 back operations which led to problems with the nerves in my back. A terrible disaster which started in 2003. I lived in hell for 1 and a half year.”

 

Is there anyone responsible for that?

“I can’t blame anyone, but if I had to do it again I wouldn’t have had that second back surgery. Which led to muscular problems. I took a hurried decision by opting for a second operation, after having played Inter-Ancona I was literally nailed to my bed for 4 days.”

 

You didn’t consult with anyone before taking that decision?

“ Paolo Baffoni, who works for Zaccheroni, advised me to not have a surgery again, but to try and solve the problem in a natural way. They told me I’d be back again in a month and a half after my second surgery, but it took me a year and a half to recover…”

 

Mancini kept you in the squad

“That season I played 6 matches in the Serie A and Coppa Italia. I’m not saying this because I want a fight, but it was a little strange. I needed to play more matches in order to return to my old level, but I didn’t get the chance to do that at Inter.

 

And then came Livorno. Meanwhile we did see you in the gossip magazines, accompanied by gorgeous women…

“I lived a normal life for a guy my age. But it seems that in order to not be considered frivolous, a football player should live a life like a monk! The thing that annoyed me the most is my image of a “womanizer”, people like to believe I go from one woman to the other.”

 

You’re almost 30, how do you see your future?

“If I find a squad, willing to give me the faith to play on a regular basis, I’ll return in the National team. All I need is for my physical condition NOT to let me down this time.”

 

At which club do you see yourself playing in the future?

“ Where there’s something to fight for. I had an oral agreement with Torino, and everything seemed to be going ok with Espanyol. Now I’ll just have to wait till January, and hopefully La Befana (Italian tradition, witch who brings gifts to children) will give me this present.”

 

He always had luck with women…

 

http://s51.photobucket.com/albums/f361/forzafrancescococo/various/?action=view¤t=GAZZETTAcoco4-9-2006.jpg&refPage=&imgAnch=imgAnch1

************************************

Coco stays at Inter...
 
despite all the clubs that were interested in him, Coco wasn't able to sign a contract anywhere so he'll stay at Inter (atleast till january), where he'll probably be third choice (behind Grosso and Maxwell..)
 
He didn't make the champions league list, so we won't be seeing him play there. I do sincerely hope that he'll actually get to play. I feel so sorry for him that he has to stay at Inter, while we all know he doesn't like it there. Let's hope Mancini won't be stupid enough to never let him play.
 
PORTIERI
1 Toldo Francesco;
12 Julio Cesar;
22 Orlandoni Paolo.
DIFENSORI
2 Cordoba Ivan Ramiro;
3 Burdisso Nicolas Andres;
4 Zanetti Javier;
6 Maxwell;
7 Maicon;
11 Grosso Fabio;
23 Materazzi Marco;
25 Samuel Walter;
46 Esposito Dennis;
77 Andreolli Marco;
CENTROCAMPISTI
5 Stankovic Dejan;
7 Figo Luis;
14 Vieira Patrick;
15 Dacourt Olivier;
19 Cambiasso Esteban;
21 Solari Santiago;
91 Gonzalez Mariano Nicolas;
ATTACCANTI
8 Ibrahimovic Zlatan;
9 Cruz Julio Ricardo;
10 Adriano;
18 Crespo Hernan;
20 Recoba Alvaro.

************************************

Livorno, Spinelli: "Danilevicius via se c'è
un'alternativa. Coco? Magari..."


29.08.2006 11.58 di Germano D'Ambrosio articolo letto 2194 volte

Arrivato di buon mattino all'Ata Quark, il presidente del Livorno Aldo
Spinelli si è concesso brevemente in esclusiva ai microfoni di TMW. Il
discorso è caduto inevitabilmente sulla situazione di
Danilevicius: "Ci sono tre o quattro squadre di B che lo vogliono - ha
affermato Spinelli - e sono disposte a spendere anche tanti soldi. Noi
lo cederemmo volentieri, ma se prima non troviamo un'alternativa di
grosso calibro che possa sostituirlo, è difficile". Poi il presidente
dei labronici ha commentato il possibile arrivo di Coco, che secondo
alcuni quotidiani sarebbe stato offerto in prestito
dall'Inter: "Francesco è un giocatore che, se sta bene, sa giocare a
livelli altissimi. Ha già giocato con noi e si è trovato bene. Noi in
questo momento siamo piuttosto coperti in quel ruolo, ma qualora ce ne
fossero i presupposti per noi sarebbe la prima scelta. Qualsiasi altra
squadra farebbe carte false per portarselo a casa".

************************************

29.08.2006 - 17:36h.
                           la Marca
                           Francesco Coco quiere jugar en el Espanyol

                           El lateral italiano Francesco Coco, actual jugador del Inter de
                           Milán que militó en el FC Barcelona, ha mantenido contactos con el
                           RCD Espanyol y estaría dispuesto a recalar esta temporada en el
                           club  españolista, según explicó el padre y representante del
                           jugador.
                           
                           Coco, que la pasada campaña jugó en el Livorno cedido por el  Inter,
                           figura en la lista de posibles refuerzos del Espanyol y ya se  han
                           producido algunas conversaciones, según confirmó a la emisora
                           catalana COM Radio el padre y representante del jugador, 'Nino'
                           Coco.
                           
                           "Existe un interés, hemos hablado con el club y esperamos que nos
                           digan algo, aunque Francesco ha confirmado su disponibilidad y le
                           gustaría volver a Barcelona", dijo el padre del futbolista, a la
                           espera de recibir una respuesta del Espanyol en las próximas horas.
                           
                           Coco, de 29 años, podría llegar cedido por un año o traspasado  --
                           tiene contrato por tres temporadas con el equipo italiano--,
                           aunque, en todo caso, "necesita entre un mes y un mes y medio para
                           volver a jugar porque fue operado de una rodilla", explicó su padre.
                           
                           El lateral italiano afrontaría su segunda experiencia en la Liga
                           española, tras jugar en el FC Barcelona durante la temporada
                           2001/02,  cedido por el AC Milan, donde se formó como jugador y fue
                           dos veces  campeón del 'Scudetto'. Tras jugar en el Barça, fichó por
                           el Inter.

************************************

Discorsi aperti con l’Inter per Coco e col Milan per Borriello,Livorno bussa alle Grandi
 
Discorsi aperti con l’Inter per Coco e col Milan per Borriello
LIVORNO - Operazione grandi club. Il Livorno continua a bussare alle porte delle “ grandi” per mettere a segno qualche altro colpo di mercato. Che non fosse un mercato facile era assolutamente prevedibile, anche per i fatti giudiziari che hanno interessato il mondo del pallone. Adesso, preso Pasquale dall'Inter, Spinelli continua a chiedere disponibilità alle squadre che contano. L'Inter è sempre un interlocutore da non abbandonare. Deve decidere la destinazione di Francesco Coco: Livorno non dovrebbe essere in fondo ai suoi desideri, per diversi motivi. Prima di tutto perché la scorsa stagione Coco è stato tutt'altro che irrilevante, ai fini del buon campionato della squadra amaranto, segno evidente che ha trovato l'ambiente giusto per risorgere, nel corpo e nello spirito. Esattamente ciò che gli servirebbe anche quest'anno, dopo l'ennesimo intervento chirurgico a cui è andato incontro dopo il brutto infortunio di Chievo Livorno.
 
RITORNO POSSIBILE
Francesco Coco dopo la felice parentesi della scorsa stagione potrebbe tornare in amaranto

Coco to return to Livorno?
Livorno is said to still be interested in Coco (despite having bought Pasquale!)

************************************

Interview with Francesco from today's Tuttosport
he talks about his recovery, he started training in Pinetina today and he'll be completely recovered in october. About the gossip, it used to make him angry but now he just has to laugh about all the nonsense that is written about him.
He says that he has made up his mind, he has had many clubs interested in him but in italy his favourite is Torino and abroad it is Espanyol.
He had a meeting with Torino's chairman Cairo and it went well. As soon as they'll make him an offer he'll sign. He says he's never had any problems with the Torino fans, he likes the city and still has some friends there. And he's happy to be re-united with his friends Abbiati and Lazetic, the latter send him an sms asking him when he'll join Torino.
 
Coco: «Il presidente mi ha subito stregato Se mi chiamerà, andrò di corsa a firmare»
 
BUONGIORNO Francesco Co­co, allora com’è andato l’incon­tro con Urbano Cairo?
« Benone. Il presidente del Torino è una persona stupenda, che sa infondere grande ottimismo in chi lo circonda. Poi, soprattutto, ha un progetto per far tornare gran­de il Torino » .
 
Quindi avete trovato un accor­do.
« Ho dato la mia disponibilità e ora aspetto. Se vuole, sono pron­to » .
 
A proposito, come procede il recupero dopo l’operazione che ha subito ai legamenti crociati?
« Bene. Ieri, chiusa la riabilitazio­ne a Pontremoli, sono tornato alla Pinetina, dove ho ricominciato a correre. Per tornare al 100% oc­correrà aspettare ottobre. Tutta­via non mi preoccupo: l’anno scor­so c’era già chi mi dava per finito e andava a dire che avrei chiuso col calcio, invece a Livorno ho di­sputato 29 partite » .
 
Ora però si ritrova fermo e in cerca di squadra.
« Vero, però le proposte non mi mancano. Tuttavia la mia scelta l’ho già presa da tempo: in Italia il Torino, all’estero l’Espanyol » .
 
Già, pare proprio che in Spa­gna l’attendano a braccia aper­te.
« Vero, sono stato bene a Barcello­na ai tempi del Barça, tuttavia l’i­dea di tornare a Torino mi affasci­na davvero. In città ancora oggi ho tantissimi amici, e poi in squadra ritroverei Christian Abbiati e La­zetic. Nikola anche l’altro giorno mi ha mandato un sms con scrit­to: “ che fai, vieni da noi?”. Beh, spero proprio di accontentarlo » .
 
C’è chi sostiene che i tifosi non accoglierebbero di buon grado il suo ritorno.
« Non credo sia un problema, per­ché con loro non ho mai avuto pro­blemi ( ndr: Coco in granata di­sputò 21 partite in campionato nella stagione 1999/ 2000) piutto­sto i problemi li avevo con l’alle­natore, Emiliano Mondonico. Do­po averci litigato, non mi ha fatto più giocare. Però con i tifosi, ripe­to, non ho mai avuto problemi » .
 
Il suo destino però sembra quello di trovarsi sempre al centro del gossip.
« Su di me sono nate tante leggen­de. All’inizio mi infuriavo, ora in­vece mi diverto a sentire certe sto­rie » .
 
L’anno scorso l’Inter l’ha dirot­tata al Livorno nell’ultimo gior­no del mercato, crede che an­che quest’anno il suo futuro si deciderà al fotofinish?
« Beh, mi auguro che sia fatta chiarezza prima. Dodici mesi fa arrivavo da due anni di stop, ades­so sono reduce da un infortunio per cui occorrono soltanto cinque mesi per recuperare » .
 
Ora che fa?
« Aspetto e mi preparo per farmi trovare pronto al più presto possi­bile. Se il Torino mi vuole, arrivo di corsa per due motivi: in primo luogo perché qui sono stato bene, poi perché in questa società esi­stono le basi per un progetto im­portante » .

Cairo insomma l’ha conquista­ta.
« Per rendere al massimo ho biso­gno di stimoli, e Cairo è l’uomo giusto per darmeli. Sinceramente è molto molto difficile trovare di meglio » .

************************************

Parte la trattativa anche per Coco
(tuttosport, 19-8-2006)
Il corteggiamento dell’Espanyol all’ex giocatore del Livorno accelera i tempi granata. Possibile un incontro già nei primi giorni della prossima settimana


TORINO. Fin dall’inizio, quando un mese fa circa portammo in superficie la promessa che Urbano
Cai­ro aveva fatto a Francesco Coco, pareva chiaro che l’affare si sarebbe potuto concludere soltanto col mercato in dirittura finale. Ora, che il conto alla rove­scia verso il 31 agosto è partito e che i granata han­no sistemato la fascia de­stra con l’ingaggio di Gian­luca
Comotto,
la pista che porta al mancino interista comincia a scaldarsi sul se­rio.
A rompere gli indugi è stato il Torino stesso, anzi è stato direttamente il presi­dente Cairo ( come capita in gran parte delle trattative, quando queste iniziano a entrare nel vivo). A smuo­vere la situazione probabil­mente la notizia che su Co­co cominciavano a fare pre­sa le sirene spagnole del­l’Espanyol. Fatto sta che il Torino ha contattato il gio­catore, pronto a fargli una proposta concreta.
Francesco Coco, convale­scente dopo l’operazione ai legamenti del ginocchio, al momento si sta allenando da solo a Pontremoli. La
sua ferma intenzione è di non fare ritorno ad Appiano Gentile e ha dato mandato, al padre che ne cura gli in­teressi, di accelerare per trovare una squadra, possi­bilmente già all’inizio della prossima settimana. L’In­ter, da parte sua, non ha in­teressa alcuno verso il gio­catore, anzi è disposto ad agevolarne al massimo la sistemazione altrove ( come fece un anno fa, quando Co­co
andò in prestito al Li­vorno, dove ha disputato un’ottima stagione).
Adesso il Torino è costret­to a decidere in fretta, dato che l’ex azzurro - voglioso di riconquistarsi la Nazionale
- sta decisamente pigiando sull’acceleratore. Il presi­dente, che stima il ragazzo e il professionista, è pronto ad avanzare la sua propo­sta: con Comotto, Pancaro, Balestri
e Coco, il presi­dente ritiene che avrebbe il meglio possibile su entram­be le corsie laterali. Resta­no da dissipare alcune per­plessità tecniche, legate più che altro alla condizione fi­sica di Coco, pur sempre re­duce da un delicato inter­vento chirurgico.
Già nei primissimi giorni della prossima settimana, la vicenda potrebbe assu­mere contorni più definiti e definitivi. Certamente le due parti si incontreranno, magari a Milano, come vuo­le la prassi cairota. Se le pretese di Coco e la dispo­nibilità granata saranno a distanza ravvicinata, è pro­babile che, dopo opportuna contrattazione, si arrivi al­l’accordo. Tuttavia occorre ricordare che l’ingaggio di un terzino sinistro non è una delle priorità, per il To­rino; dunque Cairo non è di­sponibile a trasgredire dal limite di ingaggio che si è dato.

A.M.

 

Now that Espanyol is showing great interest in Coco, Torino know they have to make him an offer. Coco has made it clear that he wants to leave Inter, and has asked his dad to look for another club for him.

In the beginning of next week, Torino and Coco are likely to meet to discuss a potential move.


************************************

Coco, c'e' l'Espanyol.

Francesco Coco, stufo di aspettare una risposta dal Torino, settimana prossima potrebbe dire si all'Espanyol con il beneplacito dell'Inter.
(calciomercato.com)

 
NON è ancora finito l’esodo degli italiani all’estero. Il prossimo che potrebbe salutare il nostro campionato è Francesco Coco che, stufo dell’immobilismo del Torino, tra lunedì e martedì potrebbe dire sì all’Espanyol di Barcellona con il beneplacito dell’Inter che cederà il terzino per un’altra stagione in prestito. A questo punto, soltanto l’intervento in extremis di Urbano Cairo potrebbe far saltare l’operazione.
(tuttosport)
 
Francesco will be flying to Barcelona on monday to negotiate with Espanyol. Inter have already approved of this. He's tired of waiting for Torino to make a move and he'll most likely sign for Espanyol in the beginning of next week.
Only a concrete offer from Torino can stop him from going to Barcelona...

************************************

Coco-Torino
 
Stron­cata sul nascere l’ipotesi- Pistone, dell’Everton ( vana l’offerta ai gra­nata), si continua a meditare con molta prudenza sull’arrivo di Coco. Operazione che potrebbe concretiz­zarsi solo a fine agosto. E solo con un prestito ( il più possibile) gratui­to da parte dell’Inter.
 
There are still talks about Coco joining Torino, but the transfer will only be at the end of august and only on loan, if Inter still pay Coco's salary..
Torino are also waiting to see how Coco's condition is when he has recovered from his injury.
 

************************************

Transfer news
corriere dello sport/tuttosport
Per Francesco Coco ( 29), invece, che si sta allenando con l’Inter ci sono alcune pi­ste in Spagna: Celta Vigo ed Espanyol sono interessante a lui. In Italia ha fatto un sondaggio il Torino.
(Francesco Coco, who is training with Inter, there is some Spanish interest from Celta de Vigo and Espanyol. In Italy Torino is most interested in signing him)
 
Sulla linea dei terzini non tra­monta la candidatura del mancino Coco, pur se l’interista (mal­grado sia ancora infortunato) solletichi pure l’interesse dell’Espanyol: ma l’idea di convincere Donadoni per l’Europeo 2008 lascia ancora il Toro in pole position.
(Torino is still looking for a left-back and Coco is on top of their list. Espanyol is also interested in him, but to convince Donadoni to bring Coco to the EURO2008, Torino is in pole-position for signing him)
 
L’Espanyol di Barcellona ha messo in stand-by il discorso Coco ( il Torino resta alla finestra)
(Espanyol has put the "Coco-talks" in stand-by, but Torino is still luring at him)
 

************************************

29/07/2006 16.07(GOAL.COM)
Espanyol want to give Coco a new Spanish opportunity

The Catalan newspaper Sport, which is usually well informed about the football teams of Barcelona,has revealed Espanyol's interest for Coco.
After Coco's experience at the "blaugrana", Coco could once again be playing in Spain next season.According to other sources Espanyol have competition in signing Coco from Brescia, Udinese, Genoa and French club Bordeaux.
 
(translation by Kim)

************************************

TORINO.
«Se torniamo in A, ti riporto al Toro». La promessa, fatta da Urbano Cairo a Fran­cesco Coco qualche mese fa in una serata di gala a Milano, non è rimasta lettera morta. In giugno, una volta coronato il so­gno promozione, Doriano Tosi, appena nominato direttore ge­nerale, si era informato sulle condizioni del giocatore, fermo ai box per un’operazione ai le­gamenti del ginocchio destro al termine di una stagione - final­mente vissuta da protagonista - con la maglia del Livorno (36 presenze, tutte da titolare). Un indizio di come il Torino stesse seguendo l’evolversi della si­tuazione. La prova è arrivata alla fine della scorsa settimana quando il giocatore è stato vi­sto entrare negli uffici della Cairo Communication atteso ­ naturalmente - dall’editore. Cairo, è risaputo, ama fare dei veri e propri colloqui di lavoro ai giocatori nel mirino del Toro, e anche Coco non si è potuto sottrarre alla prassi. Chiusa la fase preliminare, ora Cairo passerà all’azione. Il Toro vuole infatti ripetere con
l’Inter l’operazione messa a se­gno con il Milan per Christian Abbiati (ceduto dalla società rossonera ai granata in presti­to con diritto di riscatto). Come per il portiere, la premiata dit­ta Cairo & Tosi può avere buon gioco grazie al fatto che il gio­catore non rientra più nei pia­ni dell’Inter che nel ruolo ha ac­quistato Fabio Grosso e Maxwell. L’operazione, consi­derato anche il fatto che il gio­catore è ancora sulla via del re­cupero, potrebbe essere chiusa con tutta calma, anche perché al momento la dirigenza di Pa­lazzo Durini è in tutt’altre vi­cende affaccendata, anche se non è escluso che l’argomento possa essere affrontato già nei prossimi giorni da Claudio Vi­gorelli,
procuratore del gioca­tore, atteso in sede per discute­re l’adeguamento dell’ingaggio di Marco Materazzi. Intanto Coco ha rifiutato il Brescia per­ché non ha alcuna intenzione di giocare in serie B. Per quanto riguarda la ricerca di un ulte­riore difensore centrale (dopo gli innesti di Franceschini e Cioffi), si registra un sondag­gio per arrivare all’argentino Hugo Armando Campagnaro, ex Piacenza. Pare finita, e finita male, in­vece, la speranza di portare György Garics al Torino.

an article from Tuttosport saying that Coco has refused going to Brescia because he doesn't want to play in the Serie B, and that he'll probably go to Torino.

************************************

Coco e l'ipotesi Brescia: "L'importante è recuperare, ai soldi non ci penso proprio" .
[an error occurred while processing this directive]
<a href="http://ad.doubleclick.net/click%3Bh=v7/3432/17/a2/%2a/z%3B32425732%3B1-0%3B0%3B13177039%3B237-250/250%3B15455531/15473427/1%3B%3B%7Esscs%3D%3fhttp://adv.ilsole24ore.it/5c/www.goal.com/05/ros/711076215/VideoBox/OasDefault/IngDirect_GGO_am_060710/IngDirect_0710061611.html/64346236613035343433343638663530?http://web.ingdirect.it/ContoArancio/lp/landing4.html?tc=K-hdsell-250X250-24h" target="_blank"><font color="ffffff"><img src="http://m1.2mdn.net/1050145/250_250_ing_ca_hardfng2006.gif" border="0"></font></a>
[an error occurred while processing this directive]
Brescia - Radio mercato lo dà come uno dei possibili rinforzi per la corsia sinistra di Mario Somma e lui, Francesco Coco, mette subito in chiaro che l' ipotesi di scendere in B non verrebbe affatto scartata dall' oramai ex esterno livornese.

"Sto cercando di recuperare in fretta - ha detto Coco al quotidiano Brescia Oggi - Fra un mese sarò pronto a tornare in campo. Il Brescia non mi ha telefonato, ma so che c’è qualcosa.

L’interessamento mi fa piacere. Deciderò quando mi sarò finalmente ristabilito, ma fra le mie priorità non ci sono i soldi e non mi porrei problemi a scendere di categoria".
 
Coco and his possible move to Brescia, money is not important: the most important thing is recovering.
 
Coco told the newspaper "Brescia today" that he wants to gain rhythem as soon as possible, and he wouldn't mind a move to the Serie B. "Within a month I'll be ready to play again. Brescia haven't called me yet, but I've heard they want to contract me.I like the fact that they're interested in me. I'll decide where I'll go when I will be fully recovered. Money is not a priority to me".
 

sabato 29 luglio 2006 sport pag. 35

La società biancazzurra potrebbe ritrovare due dei giocatori più amati. Intanto tratta l’ex giocatore di Milan, Inter e Barcellona


Brescia rivuole i Filippini e sogna Coco

di G. Paolo Laffranchi



Può permettersi il Brescia, oggi come oggi, un giocatore da tre miliardi di vecchie lire d’ingaggio all’anno? Senz’altro può. Se paga qualcun altro. Difficilmente il presidente biancazzurro Gino Corioni si permetterà un colpo di mercato come Francesco Coco senza un contributo più che rilevante di Massimo Moratti, collega dell’Inter neoscudettata che detiene il cartellino in questione.
L’operazione Coco darebbe risalto alla campagna-acquisti fin qui sonnacchiosa del Brescia. Il curriculum del terzino sinistro, noto alle cronache rosa per essere stato a lungo fidanzato della bellezza televisiva Manuela Arcuri, racconta cose importanti. Ex Milan, Vicenza, Torino e Barcellona (in blaugrana ha trascorso due anni, incrociando Pep Guardiola che emigrava a Brescia), ma anche ex nazionale azzurro, alto 1,81 per 75 chilogrammi, Coco ha disputato l’ultima stagione a Livorno. Ventotto presenze e uno stop imposto dall’ennesimo infortunio di una carriera tormentata. La rottura di un crociato ancora tutta da smaltire.
«Sto cercando di recuperare in fretta - spiega Coco, legato all’Inter fino al 2009 ma di sicuro lascerà Milano -. Fra un mese sarò pronto a tornare in campo. Il Brescia non mi ha telefonato, ma so che c’è qualcosa. L’interessamento mi fa piacere. Deciderò quando mi sarò finalmente ristabilito, ma fra le mie priorità non ci sono i soldi e non mi porrei problemi a scendere di categoria».
Coco, che ha come procuratore Claudio Vigorelli, vuole rilanciarsi quanto prima e lo farebbe volentieri a Brescia. Il fatto che i soldi non siano il suo primo pensiero non risolve tuttavia ogni problema per il club di via Bazoli, che in questo momento non vorrebbe pagare nemmeno metà del suo stipendio annuale. Un’offerta c’è stata, i contatti sono avviati. L’esito della trattativa dipenderà dalla volontà dell’Inter di supportare o meno l’affare. Sulle tracce del terzino pure Udinese, Bordeaux, Genoa ed Espanyol.
Per un Coco che potrebbe arrivare c’è un pari-ruolo, Simone Dallamano, da tempo sul piede di partenza. L’Udinese si è mossa dopo il Palermo, passando in pole position. Torino, Palermo e Livorno sono interessati a Marius Stankevicius. Al Livorno il Brescia chiederebbe Dario Passoni, centrocampista dalla buona esperienza in A. Stesso discorso per Daniele Galloppa, potenziale contropartita tecnica (in prestito) nell’ambito dell’operazione che porterebbe alla Roma Gilberto Martinez. Il Napoli resta alla finestra, interessato anche a Roberto Cortellini e a Davide Zoboli. Per la difesa il Brescia potrebbe rivolgersi allo svincolato Simone Pavan, 32 anni, più vicino però al Mantova.
A Chatillon, in ritiro con il Siena, c’è sempre Matteo Serafini. Il trequartista ventottenne di Calvisano è in attesa di buone nuove da Brescia. Il suo acquisto sembra imminente, ma le premesse non si ancora tradotte in nulla di ufficiale
Nella tarda serata «radio mercato» ha lanciato l’ipotesi di un clamoroso ritorno a Brescia. Antonio ed Emanuele, una settimana fa in visita in ritiro a Valdaora, sarebbero pronti a lasciare Treviso per realizzare il sogno di chiudere la carriera in biancazzurro. La trattativa sarebbe già a buon punto.

************************************

Transfer news
Torino : difesa, si spera in Simic, torna il nome di Coco
una vecchia promessa fatta da Cairo(il presidente di Torino) e` quella di Francesco Coco.
Il terzino, reduce da una buona stagione a Livorno, cerca una societa` che gli dia fiducia perche´ punta a riconquistare la nazionale in ottica Euro 2008. Se sul finire del mercato le cose non saran no cambiate (per giocatore e societa`), l’ipotesi del prestito potrebbe concretizzarsi.
 
Cairo, Torino's president, promised to bring Francesco Coco back to Torino if they would go to the Serie A. That promise might become reality as Coco is looking for a club to give him confidence and the ability to play so he can convince Donadoni to let him play in the national team.
Another club which is said to have made an offer on Coco is Brescia.. in Serie B..
 

************************************

Rumors, Coco torna con la Arcuri
Manuela Arcuri e Francesco Coco di nuovo assieme. Il gossip gira, mancano le conferme, ma la notizia è interessante. La bella attrice di Latina e il calciatore eternamente infortunato si propongono come protagonisti delle cronache mondane anche in quest'estate 2006. Dopo aver dato spettacolo in passato. Chissà, magari è solo una voce, Manuelona non ne può proprio più di sportivi (dopo la rottura con Aldo Montano) e il suo cuore batte ormai per il ballerino Milton come si vociferava nei giorni scorsi. Però le vie di un amore ritrovato sono sempre infinite e non si possono mai sottovalutare. Soprattutto all'ombra del sole estivo e vacanziero.
Sta dunque per iniziare un'Arcuri-bis per Coco? Mah... al bel Francesco le donne cascano ai piedi e a giugno era stato avvistato con l'ennesima bellezza da spiaggia: si trattava di Chiara, modenese, formosa titolare di una linea di abbigliamento, la Hanny. Immagini inequivocabili lo avevano colto in fallo, malgrado precisazioni del tipo "Siamo solo amici di vecchia data, non c’è niente di più che una forte simpatia". Un paio di settimane fa lo avevano avvistato a Formentera, la patria del divertimento. Tenere a freno un playboy come l'ex terzino rossonerazzurro è un'impresa per chiunque...
 
The article suggests that Francesco & Manuela are together again. They call Francesco a real "playboy" and also mention his supposed flirt with "Chiara" (whom you saw on the pictures of Francesco on holiday in Marina di pietrasanta)
Women are at his feet...
 
well, the last part is obviously true.. :P
but all the rest, I don't think so...

************************************

Calcio,Livorno: Coco avrebbe firmato un precontratto con il Real Madrid

11.04.2006 13:48 | nove.firenze.it
Alcune voci che circolano in citta' darebbero Francesco Coco vicino al Real Madrid. Il giocatore livornese, in comproprieta' con l'Inter, avrebbe gia' firmato un precontratto con la grande squadra spagnola. Il terzino sinistro labronico e' ora fermo ai box per infortunio.
Toscana | Sport
it says that rumours have been circulating, suggesting that Coco has already signed some sort of contract with Real Madrid for next season....

that can't be true... right?!!
(thanks to Cicci for finding the news!)

************************************

Coco & Chiara
 
Francesco Coco invece adora la Versilia dove è stato avvistato con Chiara, una bella e prosperosa imprenditrice modenese. Il calciatore assicura che tra loro c’è solo una splendida amicizia. Come lui l’aitante Stefano Bettarini che, dopo la separazione, torna a trascorrere le vacanze con Simona Ventura e i loro due figli.
 
Francesco has been seen spending his time with a girl named Chiara, but he has declared they're "just friends".

Francesco Coco con le bende al naso

Intervento estetico o scazzottata?

Francesco Coco si aggira per le spiagge e i locali della Versilia con una vistosa benda sul naso. Che cosa stia "fiutando" il difensore 29enne del Livorno non è dato ancora sapere. Ma i cerotti sollevano interrogativi: una caduta, una scazzottata o un intervento estetico? Dopo la fasciatura da puffo alla testa, sfoggiata in campo al Mondiale del 2002, anche questa volta il Coco "bendato" non passa inosservato.

Ma cos'è successo a Francesco? Dopo le preoccupazioni dei tifosi che lo hanno visto combattere sull'erba dell'ultimo campionato mondiale di Giappone-Corea come un leone ferito ma indomito, ora sono le sue fan a trepidare per lui che i Mondiali di Germania li segue quest'anno dalla casa di villeggiatura.

Francesco Coco

Tutti ora si chiedono se abbia iniziato dal naso a mettere la testa a posto o se dopo la fine dell'amore con l'Arcuri, prima, e la Lodo, poi, abbia fatto affinare il naso dal chirurgo estetico per ottenere un fiuto migliore da conquistador.

E se invece fosse stata proprio la sua ultima fiamma ad accendere la reazione furiosa di un fidanzato geloso? O magari più semplicemente si tratta di una brutta ferita durante un'azione di gioco nel corso di una partita di calcio sulla spiaggia tra amici. O ancora una caduta... di faccia, dopo una nottata di bagordi.

E' sotto quelle bende che si nasconde il mistero. Solo il tempo potrà fugare ogni dubbio.

 

Article from tgcom.it saying that Francesco has got a weird plaster on his nose. They're wondering if maybe he got hit by some jealous guy, he fell during beach soccer or... he got a nose job!!! (surely that's not true, there's nothing wrong with his nose!!)

************************************

Ipotesi per un clamoroso ritorno: Coco

«SE torniamo in A, ti riporto al Toro». Parole dolci, dolcis­sime, rivolte da Urbano Cairo a Francesco Coco al Ca­sablanca di Milano in occasione di una serata di gala. Da allora è passato qualche mese e, soprattutto, il Toro ha centrato la promozione. Tuttavia il presidentissimo non sembra aver dimenticato quella promessa. Lo dimostra il fatto che nei giorni scorsi Doriano Tosi, direttore generale scelto da Cairo per traghettare il club nel suo primo mer­cato tra i grandi, abbia contattato l’entourage del giocatore

per sapere come procede il suo recupero dopo l’operazio­ne al ginocchio sinistro per la lesione del legamento cro­ciato anteriore, peraltro ottenendo notizie confortanti. Co­co, terminato il prestito a Livorno, si presenterà al ritiro dell’Inter (società con cui ha un contratto fino al 2009) ma difficilmente Mancini lo accoglierà a braccia aperte: il club di Palazzo Durini ha già ingaggiato Grosso e Maxwell e all’ex di Milan e Barça potrebbe essere pro­posto un altro anno in prestito. Il Toro, evidentemente, sta seguendo l’evolversi della situazione. Come Cairo aveva promesso...

The president of Torino has said he's following Coco's condition, and is interested in hiring him from Inter if they play in the Serie A next season..

will be continued..

************************************

Mondiali sotto il solleone
 
Ma cosa fanno in questi caldi giorni i calciatori che la Nazionale la guardano in tv? Si godono l'estate. A cominciare da Antonio Cassano, il grande escluso dai Mondiali, che a Porto Cervo si pavoneggia trattenendo la pancia. Bobo Vieri, dopo le Maldive, ha messo radici a Formentera con Melissa Satta. E mentre Coco al Twiga di Forte dei Marmi gioca con le soubrette, Lucarelli continua a fare il bravo ragazzo.

Non sembrano molto afflitti i calciatori che la Germania la vedranno soltanto in televisione. E ancor meno lo sono quelli che non avevano mai pensato di indossare la maglia azzurra. L'estate è arrivata e mentre il divertimento chiama a gran voce ognuno trova il modo di rispondere all'invito.
Reduce da una deludente stagione al Real Madrid, Antonio Cassano a Porto Cervo, in Sardegna, è impegnatissimo a trattenere fiato e ciccia di troppo mentre si aggira fra ombrlloni e sdraio da vip. Il povero "gordito" (ciccione) massacrato dalla satira spagnola ed escluso dalla Nazionale azzurra cerca di smaltire chili e delusioni guadagnando tintarella.
 
Di Bobo Vieri e delle sue vicende d'amore ormai si sa più che dei suoi gol al Monaco. Infortunatosi a fine marzo, non gli è restato che scordare una possibile convocazione e darsi alla bella vita. Dopo una toccata e fuga alle Maldive, ha scelto la sua casa di Formentera per trastullarsi tra onde e curve (quelle della Satta). Il suo nuovo amore pare l'abbia redento, visto che ha proclamato di voler mettere la testa a posto. Certo si è giocato l'amicizia di Daniele Interrante, ex della velina mora. Ma che importa, Formentera è ancora più bella tra le braccia della soubrette e le partite se le vedrà in tv.
Da Formentera alla Versilia per incappare in scene che i tifosi non vorrebero mai vedere: scatenati calciatori a torso nudo giocano a lanciare in piscina stelline dello spettacolo e aspiranti tali. Tra tatuaggi, muscoli abbronzati e risate un tantino smodate, Francesco Coco (ex dell'Arcuri e della Lodo) fa coppia fissa con Stefano Bettarini (che nel frattempo ha dichiarato eterno affetto alla ex Simona Ventura): i due sono la massima attrazione del Twiga, stabilimento balneare "giusto" di Forte dei Marmi.
Maestro di quest'arte "giocosa" è Fabio Galante, anche lui un tantino fuori forma ma allenatissimo a fare il playboy. Il difensore del Livorno non a caso è stato scelto come giurato per decretare Miss Italia nel Mondo. E se non se intende lui...
Stessa squadra ma diverso stile: Cristiano Lucarelli va quasi sempre controcorrente. E anche in questo caso, rimasto a Livorno perché la maglia azzurra per lui non è arrivata, ha deciso di prenderla con filosofia e, soprattutto, efficienza. Visto che ha tempo libero, lo dedica all'attività di famiglia, dando una mano ai parenti. E c'è da giurare che le partite dell'Italia se le vedrà al bar con gli amici d'infanzia.

It says that Francesco has "teamed up" with Stefano Bettarini at Forte dei Marmi and that their the talk of town also at Twiga (Flavio Briatore's club)

************************************

Inter ‘agree’ Grosso deal
Monday 5 June, 2006

Palermo’s Fabio Grosso looks almost certain to be playing for Inter next season after the two clubs met this morning.

Although neither outfit have made an official statement, it is widely believed that an agreement has been reached.

Inter owner Massimo Moratti (pictured) encountered Rosanero President Maurizio Zamparini where he agreed to pay around £4m and hand over youngster Hernan Pablo Dellafiore, who spent last season on loan at Treviso, as part of the deal.

The Nerazzurri were in need of a left-back after Giuseppe Favalli joined Milan and Werder Bremen netted Pierre Wome.

Grosso is widely considered as one of the best attacking defenders in Italy and is a part of Marcello Lippi’s World Cup squad.

The 29-year-old has been at the Stadio Barbera since he left Perugia for Sicily in January 2004.

 

Looks like Francesco can forget returning to Inter's first squad. Wonder where he'll go...

 

************************************

Coco and the transfer market
 
So, Francesco's one year loan contract with Livorno is over and he's now back at Inter. I've heard that Inter and Livorno are searching for ways to let him stay at Livorno a bit longer and I've heard that Inter might swop him with Roma's Mancini... that would be something new for Francesco, an adventure in the capital. I like the idea actually!
 
I'll keep you posted on Francesco's transfer news..!

*************************************

Coco torna all'Inter, Amelia in partenza
21 maggio - L'esterno di sinistra Coco, dopo una positiva stagione
in prestito vissuta con la maglia del Livorno, torna all'Inter. Il
sodalizio amaranto sembra intenzionato a sostituire Coco (che dopo
il grave infortunio al ginocchio sinistro dovrebbe rientrare in
campo a metà settembre), con Paolo Castellini, ex Torino, ora in
forza al Betis Siviglia. La società labronica sta sondando il
terreno anche per Pellissier, Ventola, Domizzi ed Esposito. Il piano
è di avere, in rosa, ventidue giocatori: due per ogni ruolo.
Conferme scontate per Lucarelli, Balleri, Galante, Morrone, Passoni
e De Ascentis. Sicura la cessione di Vargas all'Empoli. Amelia
dovrebbe passare a una grossa squadra, forse straniera. Il portiere,
intanto, ha deciso di rimanere nell'orbita Gea. A proposito di Gea.
In merito agli ultimi rapporti investigativi, il presidente del
Livorno, Aldo Spinelli, puntualizza: "In venti anni di calcio mi
sono sempre gestito da solo, avendo normali e buoni rapporti con
tutti, ma senza avere mai appoggi. Mio figlio Roberto non si occupa
direttamente dell´attività calcistica e non ha mai avuto rapporti
con la Gea. In questa stagione, oltre ad Amelia, avevamo in rosa
solo un giocatore della Gea, Palladino, peraltro di proprietà della
Juventus". Martedì mattina presentazione ufficiale del nuovo
allenatore amaranto Daniele Arrigoni. (fa.gio.)

*************************************

Coco-Lodo
 
Francesca Lodo’s war against her latest ex-boyfriend’s ex girlfriends continues. She’s fighting her latest battle with Sara Borghi, a lap dancer and supposedly Francesco’s latest « catch ».  To heat things up a bit, Sara Borghi has told “star tv” that Francesco loved her “curves”. However, the one true love of the Livorno defender has always been Manuela Arcuri, whereas Francesca Lodo was just a fling. Francesca Lodo doesn’t like being called a fling and defends herself : “ If I would’ve been just a fling, then why did he introduce me to his parents?” But that wasn’t all Lodo had to say, the most shocking thing she said (also on Star Tv) was that Coco wanted to have a child with her, but due to the distance they decided not to in the end. The Coco-Lodo-Arcuri soap has a new chapter with a new leading lady, the leading man of this story has decided to keep his mouth shut and to just let the women fight over it.
 
translation by Kim

*************************************

L´A.S. Livorno calcio informa che il calciatore Francesco Coco è stato operato in data odierna dallo staff medico della Società giudato dal professor Felli presso la clinica Villa Donatello di Firenze. L´intervento medico sul calciatore è stato di totale ricostruzione del legamento crociato anteriore e trattamento del menisco esterno del ginocchio sinistro. L´intervento durato un ora e mezzo e effettuato in anestesia periferica è perfettamente riuscito.
Domani mattina il calciatore sarà dimesso da vila Donatello, tra due giorni inizierà la riabilitazione, fra 3 mesi la specifica riabilitazione e dovrebbe essere pronto per l´inizio della prossima stagione calcistica.

Francesco had his surgery today, the surgery was 1 hour and 30 minutes. He will leave the hospital tomorrow morning and his rehabilitation will start again in 2 days. Within 3 months he should be ready to play again.

 

*************************************

Coco promette: Tornerò

CONFERMATE LE PREVISIONI

«E’ un brutto infortunio, lo so. Ma supererò anche questa prova»

di Luciano De Majo

LIVORNO Una sfortuna nera, l'ennesima. Francesco Coco, ormai è certo, dovrà operarsi di nuovo. Gli è stato fatale l'infortunio che lo ha costretto ad uscire anzitempo dal campo nella partita di domenica al «Bentegodi» contro il Chievo. Ha aspettato qualche giorno, si è sottoposto a risonanza magnetica più volte, ma il ginocchio che non sgonfiava non consentiva una lettura vera e propria dell'esame. Ieri, è arrivata la conferma dell'ipotesi che si era già affacciata da domenica pomeriggio, da quando il giocatore, gridando, si è accasciato a terra uscendo di scena. Coco era già sicuro del fatto che per lui il campionato sarebbe finito a Verona, ma ancora non conosceva tempi di recupero e terapie. Lo staff medico del Livorno lo ha visitato ieri: Manlio Porcellini, medico sociale amaranto, e Lamberto Felli, ortopedico di fiducia della società, hanno riscontrato una lesione del legamento crociato del ginocchio infortunato. Ciò significa un mese di terapia con applicazioni alla parte interessata dall'infortunio e un successivo intervento chirurgico. Tutto questo consentirà di ricostruire, una volta effettuata l'operazione, il legamento crociato per far tornare il centrocampista sui campi di calcio. Non si sa quando, con precisione, e non si sa neppure in quale squadra, visto che Coco è in prestito dall'Inter e la sua conferma in maglia amaranto è tutt'altro che scontata, per la prossima stagione. In ogni caso, la terapia stabilita dai medici del Livorno è stata concordata con lo staff dei sanitari dell'Inter, che detiene il cartellino del giocatore. Lui, il diretto interessato, sperava tanto di poter evitare il ricorso all'intervento. Ma i medici non lo hanno accontentato in questo suo desiderio. Sembra perseguitato dalla sfortuna, Francesco Coco. La mente corre ai tanti infortuni che ne hanno contrassegnato la carriera e che quest'anno sembravano averlo lasciato in pace. Stava disputando un campionato all'insegna della qualità e della grinta, in maglia amaranto. A Livorno aveva trovato ambiente e compagni giusti per rigenerarsi. Eccessivo, forse, parlare di una seconda giovinezza per un giocatore che non arriva a trent'anni, ma sicuramente ad una seconda vita professionale si può accennare. «Questo è un gruppo nel quale mi sono trovato bene dice lo stesso Coco e che mi ha consentito di tornare a giocare e anche a divertirmi. E' un brutto infortunio, lo so. Non ci voleva, ma so anche che tornerò, forte come e più di prima. Ne sono sicuro. Non è la prima prova difficile che affronto, supererò anche questa come tutte le altre che mi sono lasciato alle spalle». Parlare del suo futuro adesso è estremamente difficile, anche perché nessuno sa dire, con certezza, quando potrà davvero tornare su un campo di gioco. Intanto, però, Francesco Coco ha fatto una scelta importante per lo scorcio della stagione che manca per terminare il campionato. Non andrà a curarsi a Milano, seguito direttamente dai medici dell'Inter, che magari terranno d'occhio la sua situazione a distanza. Rimarrà a Livorno e dintorni. Una scelta dettata dal cuore e dalla voglia di continuare a esserci, per i compagni e per tutto l'ambiente. «Io sono un giocatore del Livorno spiega e questa è la mia squadra per questo campionato. Finora sono stato abituato a non tirarmi indietro ed a dare il massimo da giocatore. Non potrò più farlo in campo, ma almeno dal punto di vista morale voglio continuare a sostenere i miei compagni. Farò un tifo sfrenato per loro, sarò allo stadio con loro. So che non sarà la stessa cosa, ma sento dentro di me questo dovere. Figuriamoci se proprio adesso voglio abbandonare questa squadra » .

(ldm/atc)

Confermata dagli esami la lesione al crociato: un mese di terapia poi sarà necessario l’intervento

«Resto a curarmi qui a Livorno, con i miei compagni Andrò allo stadio farò il tifo per loro fino alla fine»

Francesco Coco, 29 anni a giugno, quest’anno ha totalizzato 2326 minuti in campo, con 28 presenze, di cui 27 da titolare. E’ alla prima stagione al Livorno, è arrivato in prestito dall’Inter (La Presse)

*************************************

I’ll be back, vows Coco
Friday 7 April, 2006

Livorno stopper Francesco Coco insists he could be playing again within just three months after sustaining knee ligament damage.

The former Italian international suffered the problem last weekend when he fell horribly and awkwardly on his left knee during the match against Chievo.

Coco’s season is subsequently over but he maintains that he could be back from this latest injury blow after just a period of 12 weeks.

“I think I could be back on the field of action again in about three months with no problem at all,” he stated.

Coco did finally seem to be getting his career back on track after really failing to live up to his potential during previous spells at both Milan and Inter.

“My experience at Livorno gave me a new lease of life and that is why I am just focused on the operation and the rehabilitation for now,” he added.

“I hope that this injury doesn’t take over from what has been a very positive season for me on a personal level.”

Coco is only on loan at the Tuscan club, from Inter, but he has suggested that he would be happy to remain at the Stadio Armando Picchi.

“I still have three years left on my contract with the Nerazzurri,” he stated. “If I was given the opportunity to stay then I would evaluate it with interest. However, it is not just down to me.”

*************************************

SURGERY FOR COCO, OUT 4/5 MONTHS....
Ginocchio ko, Coco sarà operato
«A Livorno ho vissuto la mia seconda giovinezza: sono pronto a restare»
LIVORNO. Sfortunato, ma non arrendevole. Francesco Coco dovrà essere operato e dovranno passare 4-5 mesi (la sua speranza è di rientrare in 3 mesi) prima di rivederlo di nuovo sui campi verdi in perfetta forma. Com’era prima dell’infortunio patito domenica scorsa nella gara con il Chievo, quando dopo pochi minuti della ripresa era stato costretto a fermarsi dopo un tentativo di recuperare la palla sulla linea di fondo.
Una contorsione su se stesso che era apparsa subito molto seria. Gli esami effettuati dallo staff medico del Livorno, il prof. Lamberto Felli e il dott. Manlio Porcellini, hanno stabilito che il giocatore ha riportato «una lesione combinata antero-mediale con interessamento composto mediale e lesione completa del legamento crociato anteriore».
L’intervento. Coco dovrà essere operato fra un mese dopo che sarà guarito dalla lesione del collaterale. Il prof. Felli, dopo la visita effettuata ieri nella clinica Villa Donatello a Firenze, ha detto: «Coco deve fare un mese di fisioterapia in modo che venga assorbita la lesione del collaterale. Dovranno passare trenta giorni. Quindi, verrà effettuato l’intervento chirurgico per rimettere a posto il crociato. Coco parlerà con i medici dell’Inter perché appartiene a quella società ma ha già deciso che anziché a Milano si opererà da noi. Dopo, potrà cominciare a fare la fase di riabilitazione e nel corso dell’estate una preparazione differenziata. Il giocatore ritornerà a giocare a questi livelli». L’operazione sarà eseguita, quindi, dal prof. Lamberto Felli diventato ormai uno dei primi della classe a livello nazionale nel campo dell’ortopedia. Francesco Coco ha cominciato la fase di fisioterapia presso il centro di Vecchiano. Domani sera sarà in tribuna a fare il tifo per i suoi compagni contro l’Udinese.
Il futuro. «Qui ho vissuto la mia seconda giovinezza perchè Livorno mi ha dato la possibilità di dimostrare che sono ancora un giocatore di livello quando tutti mi avevano voltato le spalle». Francesco Coco, il difensore amaranto che dovrà operarsi per ricostruire il legamento crociato del ginocchio sinistro, non si perde d’animo davanti all’ennesimo infortunio ed esprime parole di gratitudine nei confronti di squadra, società e tifosi. «Il mio pensiero - aggiunge Coco - però ora è rivolto soltanto all’intervento e alla terapia per arrivare a quell’appuntamento con il ginocchio più tonico possibile. Infatti fra tre mesi potrò tornare a giocare senza problemi».
Il bilancio. Ancora un infortunio dopo il problema alla schiena che lo aveva tenuto lontano dal calcio giocato per un anno e mezzo, eppure l’esterno sinistro non si demoralizza. Anzi. «Si vede che non si può mai stare tranquilli - dice - e quando proprio tutto sembrava superato la sfortuna è tornata, questa è la vita. Ed è bella anche per questo. Spero solo che questo infortunio non faccia dimenticare in fretta il resto della stagione che per me è stata molto positiva. Anche a livello umano. E di questo non posso che ringraziare il Livorno». Di fatto per Coco l’avventura livornese termina qui. Il futuro? «Ho tre anni di contratto con l’Inter - ha concluso - e non sono solo io a decidere. Ma se l’occasione di restare qui si riproponesse la valuterei con molto interesse».
 
Coco talks about his injury, that he'll again be out for several months, but hopes to be playing again within 3 months. That this is life, and he's not going to let it put him down. He'll have therapy for a few weeks, then he'll undergo surgery and after that he needs to recover completely. The doctors have faith in it and say he should be able to play normal again.
He says lots of positive things about Livorno, how he "reblossemed" at Livorno and he's thankfull they gave him a chance, and that he might stay there if they make him an offer.

*************************************

News about Coco's injury
 
INFERMERIA Nel frattempo, piove sul bagnato. Alla crisi di risultati si aggiungono i guai fisici. Dall'infermeria arrivano, infatti, le prime notizie sulle condizioni di Coco che si è infortunato nella partita del “Bentegodi”. La diagnosi dello staff medico della società parla di «trauma distorsivo del ginocchio sinistro con interessamento del legamento collaterale mediale e un sospetto interessamento del crociato anteriore» . I tempi di recupero del giocatore sembrano piuttosto lunghi, anche se per ora i medici amaranto, d'accordo con il giocatore e con quelli dell'Inter, club proprietario del suo cartellino, hanno deciso di non ricorrere a un intervento chirurgico, ma di seguire «una terapia conservativa di due settimane» presso il centro di riabilitazione di Vecchiano (Pisa). Proprio oggi Coco si sottoporrà ad una risonanza magnetica. E' da dare per scontato, comunque, che il campionato per l'esterno sinistro amaranto debba considerarsi finito.
 
it says that in accordance with Inter's medical staff, they've decided to NOT do surgery on his knee but to try and solve the problem with an intensive therapy which he'll undergo in Pisa.
Today at 13.00 he had an echo to see what is wrong with his knee, but no news about that has been published yet
 
thought the Gazzetta website says that we'll see him back... next season.. :(

*************************************

Coco in "Chi" magazine
 
In the latest issue of Chi magazine there's an article about Arcuri-Montano-Coco, with pictures of Coco buying Chi magazine (which featured Lodo/Arcuri..)

Click here to see the pictures from Chi magazine

*************************************

Chievo-Livorno 2-1, New injury for Coco...
 
"Al 9' si fa male Coco: cadendo da solo, il ginocchio sinistro ha una
torsione innaturale e il giocatore esce in lacrime in barella"

in the 9th minute of the 2nd half Coco fell down, his left knee looked
unnatural and he had to leave the field in tears lying on a brancard...

*************************************

La notte è di Ronaldinho

In discoteca con Adriano, va via alle 8 del mattino: Milano l’ha conquistato

MILANO Una cosa è certa: pur avendo giurato eterna fedeltà al Barcellona, Ronaldinho non avrebbe sicuramente difficoltà di ambientamento nel caso decidesse di trasferirsi a Milano. La città «tentacolare » non lo spaventa affatto... Tanto meno di notte dove ha dimostrato di sapersi perfettamente orientare. Ieri mattina, infatti, si è presentato in albergo alle ore 8 precise. Reduce dalla lunga, lunghissima notte milanese... Iniziata nella serata di martedì con la cena di gala presenti rossoneri e alzugrana di ieri e oggi. Poi, come impone il tour notturno della metropoli, la nottata è stata scivolata all’Hollywood, il tempio per eccellenza del divertimento milanese. Inevitabile l’incontro, l’abbraccio e la relativa baldoria con Adriano. Reduce dalla sua serata, decisamente agrodolce, dove la gioia per la qualificazione ai quarti di Champions League è stata mitigata dalla sua prova personale discussa e discutibile. Nel privè dell’Hollywood insieme ai due fenomeni brasiliani c’erano i rispettivi scudieri. In campo e fuori: Martins e Maxi Lopez. Ronaldinho, quindi, è andato a dormire quando la città aveva già riacquistato il suo ritmo frenetico. Per nulla stanco, anzi decisamente lucido, è riuscito a essere ancora galante e gentile con una graziosa hostess che stava preparando il ricevimento per la convention di un marchio della grande distribuzione. Ovviamente Ronaldinho ha disertato lo shopping milanese (si è presentato nella hall alle ore 19, giusto per andare a San Siro) che, invece, è stato assai gradito da gran parte della spedizione catalana. Primi fra tutti il presidente Laporta e la gentile consorte. Ronaldinho, comunque, non ha lasciato Milano a mani vuote. Sergio e Marcello Franchi, noti consulenti di preziosi orologi di moltissimi calciatori, hanno regalato a Ronaldinho due loro creazioni che sul quadrante raffigurano il brasiliano che bacia il «Pallone d’Oro» vinto nel 2005. Ronaldinho ha poi fatto recapitare una sua maglia autografa all’Inter. Destinatario Cordoba che la metterà all’asta per raccogliere fondi per la sua Fondazione. La giornata milanese della comitiva catalana è stata decisamente intensa, fin dalla mattina. Il primo a uscire, erano da poco trascorse le ore 10,30, per lo shopping è stato Eto’o insieme alla sua compagna. Il camerunense nel pomeriggio ha fatto gli... straordinari: si è fatto portare in albergo quattro bottiglie d’olio extravergine d’oliva e otto mozzarelle di bufala. Laporta è stato fra i primi a lasciare l’albergo. A pranzo, ovviamente, è stato ospite di tutto lo stato maggiore milanista con l’ad Galliani a fare gli onori di casa. Si è dovuto accontentare, invece, di un panino consumato in albergo Rijkaard che, accompagnato dalla moglie Monique e dal fido Henke Tenate (il suo «vice», soprannominato il «Generale»), ha fatto una superspesa. Il tecnico olandese ha fatto scorte (almeno una decina di pacchi...) da Diesel, il suo marchio preferito. La moglie ha visitato con piacere lo showroom di Dolce&Gabbana. Rijkaard e molti milanisti hanno fatto tappa in uno dei negozi di Francesco Coco, GStar. Puyol è voluto andare a salutare, ma il contatto è avvenuto solo via telefono, l’exmilanista che ha giocato a Barcellona. Intanto in un altro albergo si radunavano gli exmilanisti: Van Basten, Gullit, Desailly, Papin, Weah, Savicevic... Fra i grandi assenti spiccava Romario. Il quale si è detto dispiaciuto di non poter partecipare alla festa d’addio di Albertini. L’impegno infrasettimanale nel campionato brasiliano (a 40 anni gioca nella Fluminense) non gli ha permesso di trasvolare l’oceano. Per partecipare alla sfida aveva posto solo una condizione: segnare almeno duetre gol per incrementare il suo bottino personale. E’ a una trentina di reti da quota 1000 e non si ritirerà fino a quando non l’avrà raggiunto!

Eto’o si dedica allo shopping: anche olio e mozzarelle... Puyol cerca l’amico Coco

 

FC Barcelona was in Milan. Ronaldinho in particular enjoyed the Milanese nightlife and everyone went shopping. FC Barcelona coach Frank Rijkaard and some AC Milan players went to do some shopping in one of Coco’s stores!!!! Whereas Puyol wanted to go and visit his friend Coco (Puyol was Francesco’s best friend when he played at Barcelona), but they ended up only talking on the phone.

*************************************

Montano è alla Fattoria Manuela Arcuri in Italia come Coco: ed è bufera

SCHERMAGLIE, LITI, SMS GALEOTTI

Nella reality Fattoria, c’è Montano che va via. Iaiao. Ha uno stiramento, mento mento. Al cuoricino, ino ino. E chiudiamo qua, anche se il tono del dibattito sarebbe quello. Buffa storia, a uso tv. Lui, lei, l’ex di lei, la fidanzata gelosa. Lui: Montano Aldo, sciabolatore di stanza in Marocco per trasferta televisiva. Lei: Arcuri Manuela, soubrette di stanza in tv. L’ex di lei: Coco Francesco, terzino dell’Associazione Calcio Livorno. La fidanzata gelosa: Lodo Francesca, fu Letterina. Succede che lei, la Arcuri, mandi un sms (Sono molto Sola?) al suo ex, Coco, succede che alle spalle di lui, sempre Coco, sbuchi come in un filmetto di Pierino la nuova lei, la Lodo, cioè quella che si è messa con lui, Coco, quando lui, aridaje: Coco, si era mollato con lei, che a sua volta si era messa con un altro lui, Montano. Succede che lei, la Lodo, faccia la scenata che ci si aspetta da lei, sempre la Lodo: Arghhh, Tu traditore. Succede che lei, la Lodo, faccia sapere di aver fatto la scenata, succede che l’altra lei, la Arcuri, faccia spallucce, embè? non posso mandare un sms (Senza Montano Sono, da leggere alla Montalbano) a un mio ex? Succede che la notizia arrivi anche a lui, Montano, che starà pure in Marocco a lavare mutande con la Ricciarelli e a sentire i tiramenti di una certa Jasmine, ma non è mica scemo. Infatti. Stiramento alla coscia, stiramento al cuoricino. Se tutto va bene tornerà a casa. Come il Lando Buzzanca d’altri tempi: moje, tonno a casa e te sistemo. Succede che l’altra volta si chiamavano Albano e Lecciso Loredana. Stavolta invece Montano Aldo e Arcuri Manuela. Il salto di qualità è innegabile.

 

Montano e Coco si litigano la Arcuri In ritiro!

Montano è in Marocco, al reality La Fattoria, e in Italia scoppia la bagarre attorno alla sua fidanzata, Manuela Arcuri. Francesca Lodo, chiusa la storia con Coco, racconta che Manuela inviava sms troppo affettuosi al difensore, suo ex.

*************************************

'La Fattoria': Manuela Arcuri vs Francesca Lodo

"La Fattoria" ieri sera si è tinta di rosa: dopo la love-story, con tanto di test di gravidanza, di Francesco Arca e Jennipher Rodriguez, Aldo Montano, a sua insaputa, è stato protagonista di un
momento che ha fatto felici molti gossippari sintonizzati su Canale5.Alfonso Signorini, il "signore del gossip", colui che sa tutto di
tutti, ha detto che, parola di rumors, tra Aldo e l'Arcuri c'è aria di crisi. Non solo, ma ha anche rivelato come Francesca Lodo, exfidanzata di Francesco Coco, abbia dichiarato che la sexy Manu manderebbe degli sms d'amore alla sua ex fiamma.
Ecco allora la replica e, con un intervento telefonico
precedentemente registrato, la stessa Manuela si è difesa dalle accuse di Francesca: non ha negato di essersi risentita con il giocatore del Livorno ma, ha ribadito, tra loro c'è solo una bella
amicizia. L'attrice poi, riferendosi alle dichiarazioni dell'ex letterina, ha detto che ha semplicemente trovato un modo per farsi pubblicità.

La Fattoria (The Farm) is a reality tv-programme in Italy in which Aldo Montano (Arcuri's new BF) is now featuring.There is said to be a crisis between Montano and Arcuri. Francesca Lodo made this crisis even bigger by saying that Arcuri still
sends flirty text messages to Francesco..!!! Arcuri replied to this by saying that she's still good friends with Francesco, so she didn't deny that they're still in touch..! About Lodo she says "This is just a way for her to get publicity"

*************************************

Livorno - Juventus 1-3
 

At Livorno’s Stadio Armando Picchi, Juventus won 3-1 over the home side.  Juventus took the lead in only the 3rd minute, as David Trezeguet’s side-foot shot went in off the post.  Livorno went hard for the equalizer, and it finally came in the 52nd.  Marc Pfertzel finished off a pass from Cristiano Lucarelli.  Juve responded only seconds later, when Trezeguet restored the lead off a pass from Pavel Nedved.  A shot by Alessandro Del Piero secured the win in the 92nd minute.

 

Juventus add another three points to their tally in first place, and Livorno are still sixth.

 

Coco - 6. Concentrated mainly on defending. Hardly any runs forward. Kept Camoranesi out of the game.

Match statistics:

 

23. Francesco Coco
Tentativi/nello specchio 0/0
Assist 1
Passaggi/utili 34/28
Passaggi meta' avversaria/utili 20/15
Cross 3
Interventi/riusciti 5/4
Palle recuperate 1
Rinvii 3
Fuorigioco 0
Rigori sbagliati 0
Falli commessi 1
Falli subiti 3
Cartellini gialli 0
Cartellini rossi 0

*************************************

Reggina 1  - Livorno 1
 Cozza '63      Morrone '46
Starters
Name Role Rating Notes
99 Nicola Pavarini GoalKeaper
14 Ivan Franceschini Defender
29 Gaetano De Rosa Defender
13 Alessandro Lucarelli Defender  out
20 Giandomenico Mesto Midfielder
11 Luca Vigiani Midfielder  out
5 Carlos Humberto Paredes Midfielder  out
19 Giacomo Tedesco Midfielder  out
23 Francesco Modesto Defender
10 Francesco Cozza Midfielder
17 Nicola Amoruso Striker

 out

 
Bench
Name Role Rating Notes
12 Antonino Saviano GoalKeaper
3 Antonio Giosa Defender
34 Simone Missiroli Midfielder
8 Davide Biondini Midfielder  out
16 Lampros Choutos Striker
22 Filippo Carobbio Midfielder
55 Maurizio Lanzaro Defender
 
Livorno
 
Starters
Name Role Rating Notes
1 Marco Amelia GoalKeaper  out
77 Alessandro Grandoni Defender
13 Jorge Francisco Vargas Palacios Defender
6 Fabio Galante Defender
7 Marc Pfertzel Defender  out
4 Stefano Morrone Midfielder
28 Dario Passoni Midfielder  out out
15 Diego De Ascentis Midfielder
23 Francesco Coco Defender
24 Giuseppe Colucci Midfielder  out
99 Cristiano Lucarelli Striker
 
Bench
Name Role Rating Notes
19 Paolo Acerbis GoalKeaper
5 Stefano Argilli Defender
87 Alessandro Stefanini Striker
9 Ibrahima Bakayoko Striker  out
20 Raffaele Palladino Striker
29 Cesar Luis Prates Midfielder
67 Gennaro Ruotolo Midfielder  out
Match Events
91 Substitution Dario Passoni Gennaro Ruotolo
89 Yellow Card Marc Pfertzel
83 Yellow Card Giacomo Tedesco
78 Substitution Luca Vigiani Davide Biondini
77 Substitution Giuseppe Colucci Ibrahima Bakayoko
65 Yellow Card Dario Passoni
64 Yellow Card Carlos Humberto Paredes
63 Goal Francesco Cozza
48 Yellow Card Alessandro Lucarelli
46 Goal Stefano Morrone
45 Yellow Card Marco Amelia
45 Yellow Card Nicola Amoruso

*************************************

COCO & LODO : GAME OVER...?!
 
Lodo gelosa: Coco le dice addio
Finita tra il calciatore e la showgirl
Francesca Lodo e Francesco Coco si sono detti addio. Solo un pettegolezzo che gira da un po'? Non proprio e le prove non mancano. Prima di tutto le voci dei bene informati, pronti a giurare che è stato il terzino a dire addio, stanco della gelosia della fidanzata. L'ex letterina ha lasciato Livorno, dove lui gioca, per tornare a Milano. E si è limitata a dire: "Non è un bel momento". E se tre indizi fanno un prova...
"Io sono senza parole". Francesca Lodo rimane fedele alla sua proverbiale riservatezza e non perde occasione per trincerarsi dietro i tradizionali no comment. Ultimo, al settimanale Star+Tv. La showgirl infatti non ha mai parlato volentieri della storia con Francesco Coco, né quando era alle prime battute, né ora che è giunta al capolinea. Per lei lo ha sempre fatto la stampa rosa, che ha sprecato fiumi d'inchiostro su questa coppia che sembrava l'ennesima prova che il binomio calciatore-showgirl continua a essere vincente.
Dal colpo di fulmine, scoccato ad agosto sotto il sole di Porto Cervo, dove la Lodo era stata immortalata mentre cercava di sottrarsi agli attacchi del calciatore. Una difesa in realtà poco convinta, visto che da allora non si erano più lasciati e lei, armi e bagagli, era partita da Milano per Livorno, la città dove il terzino gioca. Fino alla crisi, che in molti avevano inziato a ventilare poco dopo, quando le visite dell'ex letterina a Livorno si erano diradate sempre di più, fino a ridursi a sporadiche comparsate. "Da tempo scrivevano che c'eravamo lasciati. Ma non era vero", assicura ora la Lodo.
Ma, come si dice, a furia di spettegolare prima o poi s'azzecca. Ora che l'addio è praticamente ufficiale, per scoprire che cosa abbia fatto scoppiare la coppia dopo soli sei mesi d'amore bisogna affidarsi sempre alle voci dei soliti bene informati, pronti a puntare il dito contro la gelosia della showgirl. A dire addio infatti sarebbe stato proprio Coco, stanco delle continue scenate della fidanzata. Così, a Francesca non è rimasto altro che rifare i bagagli e tornarsene a Milano. Con una consapevolezza in più: quella del calciatore non è una categoria che le porta fortuna. Lo scorso anno, infatti, a fatica era uscita dalla delusione per la fine della convivenza con Cristiano Zanetti. Prova ne erano i pianti a favore di telecamera in cui scoppiava durante il reality La Fattoria, tra una mansione da contadina e un tentativo di approccio del compagno d'avventura Edoardo Costa.  Forse è proprio lei è la prova che il famoso binomio è al tramonto?
 
It says that after just 6 months, Coco was getting sick of Francesca's jealousy and he broke-up with her!

*************************************

Coco e Lodo: tira aria di crisi?

I due appaiono sempre meno insieme
Quella dei calciatori non è una categoria che porta fortuna a
Francesca Lodo. Dopo la rottura (subita) con l'interista Cristiano
Zanetti, l'ex letterina, che Pamela Prati ha definito la sua erede,
pare non vada più d'accordo neppure con il nuovo fidanzato,
Francesco Coco. Secondo Controcampo le visite della Lodo a Livorno,
dove il difensore gioca, sono sempre più rade. Poche e
sporadiche "comparsate"...

Insomma, la crisi di coppia, già ventilata qualche mese fa, sembra
reale anche se ancora non si sa perchè la cose siano precipitate.
Forse Francesca si è ingelosita perché Coco, dato in prestito dai
nerazzurri al Livorno, ha dovuto così trasferirsi nella città che ha
dato i natali ad Aldo Montano, attuale amore di Manuela Arcuri.
Forse il rischio di "incontri pericolosi" non è stato da lei
gradito.

O forse ancora, la distanza tra i due innamorati (Francesca è
rimasta a Milano) non ha aiutato il sentimento. Di fatto però Coco e
Lodo pensano più al lavoro che al loro rapporto.
Francesco gioca a calcio e, nel tempo libero pensa alla sua boutique
nei pressi di Via Montenapoleone. Francesca si gode il successo del
suo calendario, e, per il momento, passa da un'ospitata all'altra.

L'interista e l'ex letterina hanno iniziato a frequentarsi la scorsa
estate, a Porto Cervo. Qui la Lodo era stata immortalata al sole
languida come una lucertola, mentre tentava di sottrarsi agli
attacchi del calciatore, disteso a sua volta sul lettino a fianco.
Lei stava uscendo (malconcia) dalla relazione con Cristiano Zanetti
che l'aveva abbandonata poco dopo aver cominciato la convivenza. Lui
aveva archiviato Manuela Arcuri e con nonchalance anche la modella
toscana Eva Collini, con cui aveva vissuto un breve flirt. Staremo a
vedere se Francesco ha intenzione di dribblare anche la Lodo...


it says that lately, Francesca Lodo hasn't been visiting Francesco that much in Livorno. They're both very busy with their careers, and because Francesca lives in Milan they don't see each other often so they might be splitting up...

*************************************

Last laugh for Livorno chief
Monday 13 February, 2006

A delighted Livorno President Aldo Spinelli praised new boss Carlo Mazzone after his side’s 2-0 win over Fiorentina on Sunday. “I feel better with him at the helm,” he said.

Spinelli exuded the justified air of a man proven correct in his decision to bring in a new Coach after the contentious departure of Roberto Donadoni.

Although Donadoni resigned as Amaranto Coach last week, his hand was effectively forced by Spinelli following a surprising television outburst criticising the former Milan midfielder.

Spinelli brought in veteran 68-year-old Mazzone last week and was all smiles after vanquishing the Viola.

“The determination and character that had gone missing is back,” he said. “It’s thanks to Mazzone who has brought the side an air of enthusiasm and experience to the squad.

“I take full responsibility for my decision and it was a shame for Donadoni to go as he brought fantastic footballing style to the side,” he added. “But I feel better with Mazzone at the helm.”

Despite yesterday’s win, however, it seems that Donadoni’s effective dismissal has not gone down well with a number of the players, including star striker Cristiano Lucarelli, who suggested last week that he may leave in the summer.

However, Spinelli sought to avoid airing any more dirty laundry in public.

“I know him very well,” he said of the World Cup hopeful who scored both goals against the Gigliati.

“Every now and then he makes an ironic comment or two, but he has a contract here until 2010.”

Buoyed by the derby win – Livorno are now back to within eight points of fourth-placed Fiorentina and four ahead of Chievo – Spinelli is holding out for European football next term.

“I want us to qualify for the UEFA Cup but if we don’t, never mind,” he explained.

*************************************

Livorno-Fiorentina 2-0 (0-0)

MARCATORI: 22' st rig. e 31' st C. Lucarelli
LIVORNO (3-5-1-1): Amelia; Grandoni, Vargas, Galante; Balleri (41' st Cesar Prates), Morrone, Passoni, De Ascentis, Coco (43' st Pfertzel); G. Colucci (37' st Ruotolo); C. Lucarelli. (Acerbis, Argilli, Palladino, Bakayoko). All. Mazzone

FIORENTINA (4-4-1-1): Lobont; Ujfalusi, Dainelli, Kroldrup, Pasqual; Fiore (1' st Bojinov), Pazienza, Donadel, Jorgensen (23' st Pancaro); Jimenez; Toni. (Berti, Di Loreto, Brivio, Montolivo, Pazzini). All. Prandelli

ARBITRO: M. De Santis di Roma

NOTE: espulso al 22' st Dainelli (F) per doppia ammonizione. Ammoniti Morrone, Donadel. Recupero 3' pt, 3' st. Al 48' pt Toni (F) si è fatto parare un rigore da Amelia.

*************************************

Ascoli 0 - Livorno 0
Titolari
Nome Ruolo Voto Note
28 Ferdinando Coppola GoalKeeper
16 Gianluca Comotto Defender
24 Massimo Paci Defender
80 Maurizio Domizzi Defender
3 Cristiano Del Grosso Defender
17 Pasquale Foggia Midfielder  out
14 Roberto Guana Midfielder
18 Andrea Parola Midfielder
8 Michele Fini Midfielder  out
9 Marco Ferrante Striker  out
79 Sasa Bjelanovic Striker
Panchina
Nome Ruolo Voto Note
51 Carlo Zotti GoalKeeper
53 Maurizio Lauro Defender
88 Riccardo Bonetto Midfielder
5 Domenico Giampà Midfielder  out
10 Nicolas Andres Cordova Midfielder
11 Alfredo Cariello Midfielder  out
99 Fabio Quagliarella Striker  out
Livorno 
Titolari
Nome Ruolo Voto Note
1 Marco Amelia GoalKeeper
2 Stefano Fanucci Defender
5 Stefano Argilli Defender
6 Fabio Galante Defender
69 David Balleri Defender  out
4 Stefano Morrone Midfielder
67 Gennaro Ruotolo Midfielder
15 Diego De Ascentis Midfielder  out
23 Francesco Coco Defender
24 Giuseppe Colucci Midfielder  out
99 Cristiano Lucarelli Striker
Panchina
Nome Ruolo Voto Note
19 Paolo Acerbis GoalKeeper
7 Marc Pfertzel Defender  out
28 Dario Passoni Midfielder
20 Raffaele Palladino Striker  out
87 Alessandro Stefanini Striker
9 Ibrahima Bakayoko Striker
21 Paulo Sergio Betanin Striker
Cronaca del Match
87 Substitution David Balleri Marc Pfertzel
82 Substitution Pasquale Foggia Fabio Quagliarella
79 Substitution Giuseppe Colucci Raffaele Palladino
76 Substitution Michele Fini Alfredo Cariello
69 Substitution Marco Ferrante Domenico Giampà
58 Yellow Card Diego De Ascentis

*************************************

Livorno Announce Mazzone As Donadoni’s Replacement

The veteran coach will guide the Amaranti till the end of the season. [an error occurred while processing this directive]
 
Following the shocking and unexpected resignation of Roberto Donadoni at the helm of the Tuscan club, due to a conflict with President Spinelli, Livorno have appointed Carlo Mazzone to take over the reigns of the squad.

Livorno are having a great season as they are currently battling for a Uefa Cup spot, therefore Donadoni’s resignation came as a surprise to everyone. Now the club expects Mazzone to keep up the good work expressed by the team so far.

*************************************

Official: Donadoni Quits
An incredible turn of events has taken place at Livorno, where Roberto Donadoni resigned from his coaching post this morning. [an error occurred while processing this directive]
 The former AC Milan and Italy wing was doing fantastic things on the Livorno bench, as the Tuscan outfit currently sit 6th in the Serie A table.  

Livorno could have probably been higher in the standings if a series of questionable decisions on behalf of the referees hadn’t gone against them in the past matches.

But apparently this wasn’t enough for the volcanic Livorno chairman Spinelli, who openly criticized Donadoni during a popular Italian football television program last night.

Donadoni apparently became furious after hearing these words, and decided not to leave for Ascoli, where the team is set to play tomorrow night.

He instead resigned from his post after a long meeting with the club’s management.

Former Bologna and Brescia coach Carlo Mazzone appears to be the man set to replace Donadoni on the Amaranto bench.

*************************************

Donadoni: We Deserved To Win
Livorno were held to a 2-2 draw by Messina after being 2-0 up for most of the match. [an error occurred while processing this directive]
Foto articolo
[an error occurred while processing this directive]
A goal in injury time thwarted the Amaranti and in particular Roberto Donadoni, who was already tasting the three points.

“We would have deserved to win, but it's our fault and that’s our big limit. It’s useless now to stay there and recriminate. They had two circumstances where they were dangerous, even though to be honest we did hara-kiri to ourselves.”

*************************************

Roma 3 Francesco Totti (30') - Francesco Totti (41') - Rodrigo Ferrante Taddei (61')
Starters
Name Role Rating Notes
32 Alexander Marangon Donieber GoalKeeper
2 Christian Panucci Defender
5 Philippe Mexes Defender
3 Cesare Bovo Defender
25 Leandro Damian Cufrè Defender
16 Daniele De Rossi Midfielder
8 Alberto Aquilani Midfielder  out
11 Rodrigo Ferrante Taddei Midfielder
20 Simone Perrotta Midfielder
30 Alessandro Faiolhe Amantino Midfielder  out
10 Francesco Totti Striker  out
Bench
Name Role Rating Notes
1 Gianluca Curci GoalKeeper
13 Cristian Chivu Defender
28 Aleandro Rosi Midfielder
17 Damiano Tommasi Midfielder  out
15 Olivier Dacourt Midfielder  out
7 Edgar Anthony Reyes Alvarez Midfielder  out
35 Chuka Stefano Okaka Striker
Livorno 0
Starters
Name Role Rating Notes
1 Marco Amelia GoalKeeper
77 Alessandro Grandoni Defender
13 Jorge Francisco Vargas Palacios Defender  out
6 Fabio Galante Defender
7 Marc Pfertzel Defender
4 Stefano Morrone Midfielder
28 Dario Passoni Midfielder
15 Diego De Ascentis Midfielder  out
23 Francesco Coco Defender  out
20 Raffaele Palladino Striker  out
99 Cristiano Lucarelli Striker
Bench
Name Role Rating Notes
19 Paolo Acerbis GoalKeeper
2 Stefano Fanucci Defender
69 David Balleri Defender
29 Cesar Luis Prates Midfielder  out
24 Giuseppe Colucci Midfielder
67 Gennaro Ruotolo Midfielder
21 Paulo Sergio Betanin Striker  out
Match Events
85 Substitution Francesco Totti Edgar Anthony Reyes Alvarez
75 Substitution Alessandro Faiolhe Amantino Damiano Tommasi
70 Substitution Francesco Coco Cesar Luis Prates
66 Substitution Alberto Aquilani Olivier Dacourt
61 Substitution Raffaele Palladino Paulo Sergio Betanin
61 Goal Rodrigo Ferrante Taddei
60 Yellow Card Jorge Francisco Vargas Palacios
44 Yellow Card Diego De Ascentis
41 Penalty Goal Francesco Totti
30 Goal Francesco Totti

*************************************

 
Coco k.o. per tre settimane
20 gennaio 2006 - Coco, alle prese con una distrazione agli adduttori della coscia sinistra, dovrà restare fermo ai box per almeno tre settimane. L'ex interista ha rimediato l'infortunio muscolare mercoledì, negli ultimi minuti della partita giocata a Lecce. Coco oggi ha svolto un lavoro differenziato molto leggero. Per il resto, il gruppo amaranto ha effettuato, a ranghi completi, una seduta piuttosto robusta. L'allenamento, tenutosi nel pomeriggio al Centro Coni di Tirrenia, è cominciato con un lungo riscaldamento, è proseguito con un lavoro di carattere fisco, per poi concludersi con un lavoro prettamente tecnico. Domani ancora seduta pomeridiana. Domenica, in casa con il Treviso, mancherà, oltre a Coco, anche lo squalificato Ruotolo. In attacco, Palladino e Bakayoko si giocano la maglia da titolare. (fa.gio.)
 
--> Francesco got injured in wednesdays match against Lecce (0-0) and will be out for 3 weeks!
(keep your fingers crossed for me that it WON'T take him 3 weeks to recover, because I'm going to Livorno february 5 ..............)

*************************************

Inter-Livorno, Red card for Coco
INTER-LIVORNO 5-0 (2-0)

MARCATORI: nel pt 11' Materazzi, 19' Cruz; nel st 4' Cambiasso, 6' Cordoba, 15' Recoba.
INTER (4-4-2): Toldo, Cordoba (23' st Figo), Materazzi (1' st Burdisso), Samuel, Favalli, Ze Maria, Cambiasso, Veron, Solari, Cruz, Recoba (28' st Wome). (12 Julio Cesar, 8 Pizarro, 55 Maa Boumsong, 52 Belaid). All.: Mancini.

LIVORNO (3-4-2-1): Amelia, Grandoni, Vargas, Galante, Cesar Prates, Morrone, Lazetic (81' st Palladino), De Ascentis, Coco, Bakayoko (20' st Passoni), Colucci (5' st Pfertzel). (19 Acerbis, 8 Centi, 69 Belleri, 79 Melara). All.: Donadoni

ARBITRO: Rodomonti di Roma

NOTE: angoli: 6-2 per l'Inter. Recupero: 0 e 2'. Espulso: Coco al 2' st per fallo da dietro su Veron. Ammonito: Veron per gioco falloso. Spettatori: 50.000. Sciopero del tifo nella curva nord per protesta contro il decreto Pisanu; Inter con scritta dello sponsor Pirelli in cinese sulla maglia.

*************************************

Fiorentina-Livorno
Fiorentina-Livorno 3-2 (2-0)

MARCATORI: nel pt 27' Toni, 35' Jorgensen; nel pt 15' Pazzini, 41' Galante, 43' Morrone.
FIORENTINA (4-4-2): Frey, Ujfalusi, Di Loreto, Gamberini, Pasqual, Fiore, Brocchi (36' st Pazienza), Donadel, Jorgensen (27' st Pancaro), Pazzini, Toni (23' st Bojinov) (12 Cejas, 3 Dainelli, 18 Montolivo, 15 Vryzas). All: Prandelli

LIVORNO (3-5-2): Amelia, Grandoni, Vargas, Galante, Cesar Prates, Morrone, Ruotolo (16' st Lazetic), De Ascentis, Coco, Palladino (23' st Bakayoko), Lucarelli (19 Acerbis, 79 Melara, 7 Pfertzel, 28 Passoni, 24 Colucci). All: Donadoni.

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta.

NOTE: espulsi: nel pt 16' Lucarelli per proteste. Ammoniti: Ruotolo per proteste, Di Loreto e Brocchi per gioco falloso, Palladino per simulazione. Angoli: 7 a 5 per il Livorno. Recupero: 3' e 3'. Spettatori: 33. 821 per un incasso di 627.196 euro (paganti 9998 per un incasso di 202.146 euro; abbonati 23.823, quota 425.050).

*************************************

Roma was held to a 0-0 draw away to Livorno. Action began in the 4th minute when Samuel Kuffour defensive clearance went astray to Livorno’s Christiano Lucarelli in front of goal. Fortunately for Kuffour, Lucarelli was not in the position to capitaliaze. Francesco Totti, who was continuing his great early season form, sent in a cross just a little to close to the keeper. As halftime approached Lucarelli showed good reactions to snap a shot in a scramble on target but right at Roma keeper Gianluca Curci. At the other end, Rodrigo Taddei sent a great low cross into the Livorno box to Mancini but his outstretched leg was an inch too short and could not make contact. Totti came close to giving the visitors the lead seven minutes after the interval but his free kick was cleared off the line by Gelante. Six minutes later, De Rossi found the back of the net but there was an offside in the build up and was therefore ruled back. The match ended in controversy, as the ref booked a Livorno player for unfair play in the wall and then booked Totti for wanting to take the free kick early. Nothing became of it as Totti’s free kick went straight into the wall. Roma so nearly stole the three points at the end. Off a corner kick, Totti’s volley was headed on by Nonda but keeper Marco Amelia pulled off a miraculous save to knock the header over the bar.

 
Livorno-Roma 0-0

LIVORNO (3-5-2): Amelia; Grandoni, Vargas, Galante; Balleri (Cesar Prates dal 29' s.t.), Morrone, Ruotolo (Lazetic dal 17' s.t.), De Ascentis, Coco; Palladino (Colucci dal 33' s.t.), Lucarelli. (Acerbis, Melara, Pfertzel, Paulinho). All.: Donadoni

ROMA (3-5-1-1): Curci; Panucci, Kuffour, Bovo; Mancini (Cufré dal 31' s.t.), Perrotta, Aquilani, De Rossi, Taddei (Alvarez dal 43' s.t.); Totti; Montella (Nonda dal 10' s.t.). (Doni, Tommasi, Dacourt, Kahrja). All.: Spalletti
ARBITRO: Trefoloni di Siena
 

*************************************

COCO MAKES IT INTO GOAL.COM'S TEAM OF THE WEEK!!
 
Team Of The Week
by Bruno Cardile

A trident of Cruz, Bonazzoli and Del Piero will form the attack line this week in a 3-4-3 formation.

Cesar: Kept a clean score sheet and is the new alternative to Toldo.

Coco: Is slowly recovering and finding his form at Livorno. Milan could bid for him as they need a defender and fast. After all, he was a former Milan player.

Cordoba: Solid in defence and kept the Lecce offence at bay. Will form a great partnership with Samuel.

Oddo: Played well. Knows where/how to position himself in relation to play. Good results will get Lazio far and possibly a transfer to Juve or Inter.

Figo: Great game. Is making the Inter shirt his own. A move away from Real is what the doctor ordered.

Fiore: Scoring and showing his worthiness to the Viola. A candidate for the Azzurri.

Donadel: A young player who is playing well and showing great things for the future. A good goal scorer too.

Stankovic: Scored a goal and has shown he is of worth to Inter. He has shown that he can play with Figo along with an alternate position in the soccer pitch.

Del Piero: The Juve symbol is showing his worth. Perhaps some tough love by Elkan or the psychological mind game was enough to get him to play and show his importance. Capello keeps him fresh and DP repays the team with goals. He must be consistent though.

Bonazzoli: Is adapting well to Sampdoria and is scoring. Two games in a row. Perhaps a move from Reggina is what the doctor ordered. Reggina are probably thinking: why?

Cruz: The super-sub is fast becoming a regular. So far has scored when he has played. Has shown a great return rate for the time that he plays. Inter need no forwards as if he plays well he could have a 15 goal season.

*************************************

Coco plays his first match for Livorno!
11-09-05
TREVISO-LIVORNO 0-1 (primo tempo 0-0)
MARCATORE: C. Lucarelli al 46' st
Treviso (4-4-2): Handanovic; Galeoto, Viali, Cottafava, Dossena (21' pt Dellafiore); E. Filippini, Gallo, Parravicini, A. Filippini; Pinga (42' st Acquafresca), Reginaldo (27' st Fava) (Zancopè, Lorenzi, Chiappara, Muntasser). All. E. Rossi
Livorno (3-5-2): Amelia; Grandoni, Vargas, Galante; Pfertzel, Morrone, Centi, Ruotolo, Coco (13' st Cesar Prates); Lucarelli, Palladino (24' st Lazetic). (Acerbis, Melara, Balleri, De Ascentis, Bakayoko). All. Donadoni
Arbitro: Saccani di Mantova
Note: ammoniti E. Filippini, Parravicini, Coco, Galeoto. Recuperi 2' pt, 5' st.

Coco joins Livorno in 1 year loan deal!
Go to the "Livorno" subpage to read all about his move!

*************************************

 
Coco's move may be back on

Aug 11 2005

By Alan Oliver, The Evening Chronicle

 

Francesco Coco

Inter Milan have offered to pay Francesco Coco's wages so that the Italian full-back can prove himself at St James' Park.

The Chronicle revealed yesterday that the 17-times capped left-back's loan move to United had gone on ice and the club's official website later reported that deal was off.

But the word from Italy today was that Inter Milan would continue to pay Coco's £60,000-a-week wages because they have complete faith in him.

A source at the San Siro Stadium told me today: "Inter Milan have heard that Coco was coming back to them because Newcastle were not happy about certain aspects of his fitness.

"But Inter have so much faith in Coco's fitness that they are ready to pay his wages for the full 12 months he would be at St James' Park."

There was no word from St James' Park on the Coco situation at first today but frankly United would have nothing to lose giving the idea a go.

They already have a left-back in Celestine Babayaro who, for them, spends too much time on the treatment table and another left-back in Robbie Elliott who is in the doghouse after his howler against Deportivo La Coruna in the Intertoto Cup at St James' Park eight days ago.

And regardless of the situation surrounding Coco, I believe Graeme Souness will hand Steven Taylor the left-back

position against Arsenal at Highbury.

Souness was surprisingly upbeat today despite all United's problems and he said: "Young Taylor is a beast of a player and we know he will make life difficult for anyone he comes up against if we play him at Highbury on Sunday.

"We know that left-back is not his favourite position but we also know that he will defend as well as anybody.

"Yes, he won't get forward but there are not many left-backs out there who do get forward. Ashley Cole is an obvious exception but the ones who do get forward all used to be left-wingers like Roberto Carlos and Wayne Bridge."

Edit Text

No Newcastle move for Coco.....!!!

Coco trains with Newcastle!

Emre wins Newcastle move for Inter Milan pal Coco
Inter Milan left-back Francesco Coco is on Tyneside to finalise his move to Newcastle United.

The Italy international left-back, 28, will join the Toon on-loan with a view to making the move permanent.Coco is a big earner at the San Siro but Magpies chairman Freddy Shepherd hopes to agree a deal with the Serie A giants regarding the defender's salary - thought to be around £60,000 a week.

St James' boss Graeme Souness is desperate to shore up his defence after Wednesday's Intertoto Cup defeat to Deportivo.

Souey has spoken to new signing Emre about his former Inter team-mate and the Turkish star has given him rave reviews.

Coco started his career with Vicenza in 1997 before moving to AC Milan three years later.

He had a short spell with Barcelona before returning to the San Siro with Inter three years ago.

He has made only six appearances in the last 18 months because of hernia and back problems.

But the Geordies have been assured he is now fully fit.

Coco flies to Newcastle to negotiate with Newcastle United!
------------------------------------------
Ajax clean up Coco
 
Dutch giants Ajax Amsterdam have confirmed they will not be signing
Francesco Coco from Internazionale.

Reports over the weekend suggested that the full-back was on the
verge of a move to Holland.

However, Ajax have today stated that he will not arrive given the
injury problems he has encountered over the last two years.

"Coco is one of the three or four big name players who are offered
to us on a daily basis," Ajax technical director Martin van Geel
told De Telegraaf.

"We have made enquiries about him, but it's too risky. We have our
questions over his physical level."

Coco doesn't feature in the plans of Inter boss Roberto Mancini and
the 28-year-old has been linked with numerous clubs.

The former Milan and Barcelona ace was heavily associated with
Everton a few weeks ago, but a move to Liverpool no longer seems to
be on the cards.

Premiership club Bolton and Greek giants Olympiakos have also been
paired with the 2002 World Cup player.
-------------------------------------------------------
There have been lots of rumours the past weeks. I was on holiday and have kept up with the news through the Gazzetta. Too bad the Ajax deal is off, I hope he finds himself a good club (which is not Olympiakos).
I read somewhere that he thinks Inter have treated him "totally wrong" after his injury by not giving him a chance to play and letting Favalli play every match. The Interfans are a bit mad at him for that...

Coco, sirene inglesi
 
Francesco Coco potrebbe a breve rescindere il contratto con l'Inter e su di lui ci sono già due club fortemente interessati.

Everton e Bolton Wanderers sono, infatti, pronte a fare un'offerta al giocatore, che sembra ormai non rientrare più nei piani di Roberto Mancini per la prossima stagione.

Le due società inglesi hanno già manifestato il proprio interessamento ai procuratori del terzino siciliano, che terminerà così la sua avventura in maglia nerazzurra dopo tre stagioni.

It says that Everton and the Bolton Wanderes are interested in Fran and are about to make an offer for him! It is very unlikely that Fran would be a regular next year at Inter and he's ready to leave the club after 3 years.

(O no! the Premier League?! I surely hope he stays in Italy!!!)

-------------------------------

INTER WIN COPPA ITALIA

MILAN - Inter beat Roma 1-0 at the Giuseppe Meazza for an aggregate win of 3-0 and lift the Coppa Italia for the first time in twenty-three years. Sinisa Mihajlovic added to Adriano's double from the first leg with a magnificent free kick in the second half and made sure there's only one Milanese side with silverware this season.

Francesco
Toldo had a quiet opening forty-five as the Nerazzurri looked to increase their two-goal advantage more than Roma tried to reduce it. Sinisa Mihajlovic went close with a free kick after Julio Cruz had a low shot saved at full stretch by Curci. In between, Obafemi Martins had a penalty claim turned down after dribbling the Roma defence in a darting central run.

Seven minutes after the restart
Mihajlovic put Inter in front with a trademark curling free kick that hit the left post, went in at the other, and left Roma needing to score three. Which proved an impossible task as Mancini's men defended with diligence, denying the Roma attack on every occasion after Cufre's sending-off in the 65th minute left the Giallorossi with a mountain to climb.

We've won the cup, and going by the atmosphere here tonight, you get the feeling times are changing for the blue half of Milan.

INTER 1-0 ROMA (HT: 0-0, AGG: 3-0)

Scorer:
Mihajlovic 52

INTER: 1
Toldo, 2 Cordoba, 6 C.Zanetti, 9 Cruz, 11 Mihajlovic, 13 Zé Maria (14 Veron 87), 16 Favalli (24 Gamarra 89), 18 Kily González, 23 Materazzi, 25 Stankovic (51 Biava 90+3), 30 Martins
Subs not used: 15
Carini, 7 van der Meyde, 49 Andreolli, 77 Coco
Coach: Roberto Mancini

ROMA: 1 Curci, 2 Panucci, 4 De Rossi, 5 Mexes, 10 Totti, 13 Chivu (8 Ferrari 80), 15 Dacourt (9 Montella 46, 11 Corvia 73), 18 Cassano, 20 Perrotta, 25 Cufre', 30 Mancini
Subs not used: 33 Pipolo, 3 Abel Xavier, 28 Virga, 29 Greco
Coach: Bruno Conti

Referee: Matteo Trefoloni (Siena)

Bookings: Panucci 17,
Mihajlovic 20, Stankovic 30, Cassano 34, Cufre' 59, Perrotta 62, Cordoba 84
Sent off: Cufre' 65

coppa.jpg

coppa1.jpg

coppa2.jpg

coppa3.jpg

coppa4.jpg

-------------------------------

6-5-2005
'Cronache Marziane', una delle trasmissioni-rivelazione dell'anno, ha chiuso i battenti. E, per festeggiare il grande successo che lo show ha riscosso soprattutto tra i giovani, non poteva certamente mancare un grande party di fine produzione. La comitiva dei 'marziani', capitanata dal simpaticissimo Fabio Canino, ha così fatto festa fino a tardi in un noto locale della Capitale. Fotografatissima la 'bambola' del programma Ramona Chorleau, così come Flavia Cercato e la collega Candida Morvillo. Presente anche la 'principessa' Immacolata Gargiulo e lo streaker Paolo Petrucci.
A fine serata, una sorpresa. Nel locale si materializza Francesco Coco, calciatore noto alle cronache per il suo fidanzamento con Manuela Arcuri. Senza perdere tempo, il giocatore dell'Inter fa la conoscenza di Ramona Chorleau. Fra i due si crea una qualche affinità, ma la presenza dei paparazzi impedisce che la naturalezza abbia il sopravvento. Chissà, forse lontano dalle luci della ribalta i due potrebbero scoprire di avere molte cose in comune.

it says that Fran went to some party. An Italian Tv-Show celebrated their success and Fran was there aswell. according to the article he couldn't wait to get to know "Ramona Chorleau" who participated in the show. (no idea what kind of show it is)
I'll post some pics,see and judge for yourself....................................... all I have it say is NOT AGAIN and what's with the cap?!

party1.jpg

party2.jpg

party3.jpg

party4.jpg

-------------------------------

Bologna - Inter, Coco plays the full 90 minutes!
 
BOLOGNA INTER 0-1 (primo tempo 0-1)
MARCATORE: Cruz al 3' pt

Bologna (3-4-2-1): Pagliuca, Juarez, Torrisi, Gamberini, Nervo (13' st Meghni), Zagorakis, Amoroso (24' st Loviso), Capuano, Locatelli (13' st Cipriani), Bellucci, Tare. (39 Ferron, 30 Nastase, 18 Sussi, 2 Daino). All.: Mazzone.
Inter (4-4-2): Toldo, Ze Maria, Cordoba, Materazzi (44' st Mihajlovic), Coco, Van Der Meyde, C.Zanetti, Cambiasso, Karagounis (24' st Martins), Kily Gonzalez (19' J.Zanetti), Cruz. (15 Carini, 47 Marino, 24 Gamarra, 32 Vieri). All.: Mancini.
Arbitro: Farina di Novi Ligure.
NOTE - Angoli: 7-6 per l'Inter. Recupero: 2' e 5'. Ammoniti: Materazzi, Amoroso, Cordoba, C.Zanetti, Cipriani, Kagorakis per gioco scorretto. Spettatori: 23.000 circa.